cultura

Luoghi del Cuore FAI, basta un click per salvare l'Orto di San Giovenale

lunedì 20 giugno 2016
di Davide Pompei
Luoghi del Cuore FAI, basta un click per salvare l'Orto di San Giovenale

Quaranta firme in trenta giorni. Sono le prime, da sommare a quelle tradizionali su carta, raccolte on line a difesa di un luogo speciale come l'area verde a ridosso della Chiesa di San Giovenale, candidata dall'associazione "Comitato Cittadino dei Quartieri" a diventare Orto Medievale e sostenuta con passione dal Gruppo FAI di Orvieto nel contesto dell'8° censimento nazionale "I Luoghi del Cuore", apertosi ufficialmente martedì 17 maggio.

Sulla Rupe, l'annuncio della ricandidatura era arrivato, in anteprima, già sabato 14 maggio in occasione della premiazione della quarta edizione di "Orvieto in Fiore", a cui il Gruppo FAI di Orvieto ha aderito donando alcune tessere di iscrizione al Fondo Ambiente Italiano ai vincitori dei concorsi ma anche promuovendo nella mattinata senza sole della Pentecoste, l'apertura straordinaria della Caserma Monte Grappa, in Piazza XXIX Marzo.

Già sede dell'Accademia Femminile di Educazione Fisica e poi della Scuola Militare di Educazione Fisica dell'Esercito, dal 1996 il complesso ospita il Centro Addestramento di Specializzazione della Guardia di Finanza. Sessanta i visitatori che, grazie alla disponibilità del Comando, in due ore hanno potuto attraversare i corridoi della struttura e parte del grande parco che costeggia la passeggiata alberata della Confaloniera.

Un impegno portato avanti poi anche nel contesto del "Festival dello Studente", che per il secondo anno ha visto presenti in Piazza del Popolo con un proprio stand e sul palco anche i volontari del Gruppo FAI. Per raccogliere firme ma anche per testimoniare la validità dell'esperienza degli Apprendisti Ciceroni e sensibilizzare tutti verso la protezione e valorizzazione del patrimonio artistico e paesaggistico. Un percorso che passa per iniziative periodiche volte a radicare la consapevolezza della necessità di vivere quotidianamente la città e il suo verde.

"La ricandidatura – spiegano dal Gruppo FAI – tiene conto del buon risultato raggiunto nella precedente campagna di raccolta. Oltre 4 mila voti che, tuttavia, non sono stati sufficienti dal momento che i luoghi al vertice della classifica ne hanno ottenuti decine di migliaia. Questa volta, dobbiamo fare di più ma serve il voto di ognuno di noi. L’obiettivo è votare e portare l'Orto Medievale di San Giovenale in cima alla classifica.

Solo così sarà possibile partecipare al bando FAI con una richiesta di intervento diretto e ottenere la sponsorizzazione da parte di Intesa Sanpaolo. Questo bellissimo spazio di verde selvaggio sul margine estremo della Rupe potrà riprendere vita come un orto-giardino sul modello della tradizione monastica e nel contesto del quartiere medievale dove sorge una tra le più antiche chiese cittadine. Un ampio e panoramico terrazzamento scavato nella roccia tufacea. Facciamo vedere che c'è davvero un luogo del cuore a Orvieto: votiamolo tutti!".

A giorni sarà lanciato anche un video realizzato per sostenere la candidatura che vede testimonial Guido Barlozzetti. Per aggiungere il proprio voto alle segnalazioni già ricevute, c'è tempo fino a mercoledì 30 novembre. Ogni maggiorenne potrà votare quanti luoghi desidera in tutta Italia on line, attraverso l'App "I Luoghi del Cuore" disponibile per Android e IOS, compilando la cartolina presente nei beni e nelle Delegazioni FAI e presso le filiali Intesa Sanpaolo oppure compilando i moduli di raccolta firme.

Non è sufficiente mettere "like" su Facebook ma occorre firmare. Per evitare sovrapposizioni che rischiano di invalidare la preferenza, è bene votare online a questo indirizzo oppure - non entrambi - sui moduli cartacei di raccolta firme sono presenti nel Punto FAI situtato al Museo dell’Opera del Duomo (Palazzo Soliano – Museo Emilio Greco), all’Ufficio Turistico IAT di Piazza Duomo e ancora al Caffè Montanucci, alla Libreria dei Sette e in altri esercizi pubblici dislocati in città.

Per ulteriori informazioni:
www.iluoghidelcuore.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 16 novembre

Frammenti di esistenze amorose... ovvero l’insopprimibile vizio della vita

Consiglio provinciale: Il mancato numero legale sul bilancio sintomo di evidente debolezza di giunta e maggioranza. Lo dichiara Danilo Buconi

Conclusa la XXII Mostra del Tartufo di Fabro. Video intervista alla vincitrice del "Vanghetto d'Oro e al Sindaco Terzino

370mila euro all'Intercom dell'Orvietano dal Fondo regionale di protezione civile

Caccia e Pesca. Disposizioni per la riconsegna del tesserino e attività di contenimento degli storni

“EstroVersi” mattatori della BTC di Roma

Verso la valorizzazione del Santa Cristina di Porano. Presentata la stagione 2009/2010

Pregiudicato moldavo rintracciato e denunciato dall'Anticrimine del Commissariato

Naturalmente…a cena. Ristorante “I Sette Consoli” e Condotta Slow Food insieme per un convivio biologico e biodinamico. Prenotazioni entro mercoledì

17 novembre. Giornata mondiale degli studenti. Manifestazione ad Orvieto per il diritto allo studio

17 novembre, il perchè di questa data

Sciopero generale studentesco, l'appello italiano di Unione degli Studenti e Link Coordinamento Universitario

Riforma, il ddl Aprea in sintesi

Mostra del Tartufo. Oltre 8mila presenze nell'edizione 2009

Approvato in Provincia l'assestamento di Bilancio. Voto favorevole della maggioranza, no di Pdl e Udc

Approvato il PRG a Porano. Dure accuse dell'opposizione: la nuova amministrazione ha patteggiato con chi tiene sotto scacco un'intera comunità

La lettera d'impegno dei ricorrenti al PRG