cultura

Gianluca Foresi modera il Meeting Nazionale delle Fondazioni a Gravina di Puglia

giovedì 21 aprile 2016
Gianluca Foresi modera il Meeting Nazionale delle Fondazioni a Gravina di Puglia

Attore, regista, istrione. Animatore di molte rievocazioni storiche nelle piazze d'Italia, l'orvietano Gianluca Foresi parteciperà in veste di moderatore ad una sessione della prima edizione del Meeting Nazionale delle Fondazioni, un incontro di due giornate che intende costituire una piattaforma dalla quale presentare le molteplici e plurali esperienze condotte nei diversi ambiti di intervento delle fondazioni, dalla qualità della vita all’industria creativa e culturale.

L'appuntamento, in programma domenica 24 e lunedì 25 aprile nella Sala Convegni della Fiera di San Giorgio e in quella del Museo Santomasi, a Gravina di Puglia, è promosso dalla Fondazione Ettore Pomarici “Santomasi” e per due giorni chiama a raccolta numerose fondazioni ed istituti culturali, tra cui le realtà di Matera che hanno contribuito all'aggiudicazione e che si occuperanno della Capitale della Cultura 2019.

“Il meeting – anticipano gli organizzatori – affronterà i temi chiave delle funzioni e delle mansioni che le fondazioni sono attese ricoprire, anche a prescindere dalla diversa natura di intervento, verso una grande missione comune e condivisa. Sarà occasione di riflessione sul ruolo attuale, ma soprattutto sulle ulteriori potenzialità delle fondazioni.

Strumenti sempre più insostituibili nel garantire opportunità di sviluppo per i territori e per il Sistema Paese, attraverso la valorizzazione dei beni comuni, del patrimonio culturale, del paesaggio, delle aree interne, dello sviluppo rurale, degli antichi itinerari di storia, di cultura e di pellegrinaggio e di tutti gli altri asset strategici per il futuro, senza dimenticare temi fondamentali quali Matera 2019 e il Mezzogiorno, il Mediterraneo, il dialogo interculturale e interreligioso, la cooperazione e la pace”.

A Foresi, che con grande piacere torna a Gravina con dopo aver condotto due edizioni del Raduno Internazionale dei Cortei Storici e dove il pubblico lo ha accolto con immenso affetto, l'onore di moderatore la seconda sessione pomeridiana dedicata alle fondazioni. “Ringrazio – dice – la Fondazione Santomasi e Raffaella Lorusso che mi hanno voluto all'interno di questo meeting come moderatore per dei temi che ho molto a cuore quali quelli culturali. Sarebbe auspicabile che simili iniziative si possano realizzare anche ad Orvieto".

Commenta su Facebook