cultura

Dall'Alfina al Campidoglio per la "Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue Locali"

venerdì 22 gennaio 2016
di Davide Pompei
Dall'Alfina al Campidoglio per la "Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue Locali"

È la lingua del cuore, da destreggiare con cura. Quella del sentito, del parlato, dell'istinto. Persino del pensato. Di chi, talvolta, con buona pace di accademici e puristi, non conosce altre forme d'espressione altrettanto vere e veraci se non quelle dialettali. Che, pure, in mezzo a tante contaminazioni globalizzanti rischiano l'estinzione. Nella nazione d'Europa più ricca di dialetti – difficile, stabilire dove inizia uno e finisce un altro, anche in una regione piccola come l'Umbria e in un territorio di cerniera come l'Orvietano, al confine con almeno altre due regioni – dal 2013 si celebra la Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue Locali.

Un modo di tutela della tradizione come un altro, formalizzato dall'Unione Nazionale Pro Loco d'Italia per tributare alle voci di tutti quei campanili della provincia – che nei suoi angusti confini sa anche rivelarsi rassicurante rifugio – il giusto riconoscimento per il ruolo di testimonianza, orale e scritta, e memoria, storica e identitaria, di un luogo. Nella convinzione che, senza nazionalismi, il Belpaese sia "il più grande giacimento mondiale di cultura" da difendere e custodire e che si può "fare a meno del petrolio, ma l'umanità non potrà mai fare a meno della cultura".

A sventolare i colori dell'Alfina nella sezione di prosa inedita della terza edizione del Premio Nazionale "Salva la tua lingua locale", patrocinato da Senato della Repubblica, Camera dei Deputati e Commissione Nazionale Italiana per l'Unesco, spetta quest'anno alla professoressa Rita Santinami, classe 1946. Sarà lei, venerdì 22 gennaio a portare nella Capitale un po' della parlata castelgiorgese. Quella che, annota Iris Taschini, "appartiene al gruppo orvietano (dialetti dell'area mediana) distinguendosi sia dai dialetti di tipo perugino e umbri settentrionali per la mancanza della palatalizzazione di 'a' tonica in sillaba libera e da quelli dell'Umbria di sud-est per l'assenza della metafonesi centro-meridionale e di quella sabino-ciociaresca o sorano-areatina.

La sua caratteristica fondamentale è la mancanza della 'i' finale sostituita dalla 'e'. Data la sua posizione geografica ha parecchi fenomeni in comune con i dialetti deo territori vicini: elementi di tipo toscano, aggeminazioni di consonanti, epitesi in -e, vocaboli in cui l'esito del suffisso -ario è -ajo (es. fornajo) e romanesco-laziale. Attualmente la sempre maggiore diffusione dell'uso della lingua italiana esercita sul dialetto un'influenza livellatrice".

L'appuntamento con la premiazione è per le 9.30 nella Sala della Promoteca, in Campidoglio. Presidente onorario della giuria – chiamata a valutare circa 500 opere prodotte da oltre 200 autori e composta da Pietro Gibellini (presidente), Toni Cosenza, Angelo Lazzari, Franco Loi, Vincenzo Luciani, Luigi Manzi, Cosma Siani, Ugo Vignuzzi – il linguista Tullio De Mauro, già Ministro della Pubblica Istruzione.

Autrice di numerosi racconti, Rita Santinami ha partecipato al concorso – promosso in collaborazione con Legautonomie Lazio, Centro di Documentazione per la Poesia Dialettale "Vincenzo Scarpellino", Centro Internazionale Eugenio Montale e l'EIP – "Scuola Strumento di Pace" - con la poesia "Porett'a noe (che l'artre già ce so')" (Poveri noi, dal momento che gli altri già lo sono) e con due brani scritti rigorosamente nel dialetto, a denominazione d'origine controllata e garantita, di Castel Giorgio: "La mi nonna Esterina m'ia preso pe' le mane!" (La mia nonna Esterina mi aveva dato le sue mani!) e "A caccia de grille" (A caccia di grilli).

Nel primo, l'autrice attinge alla sua storia personale di bambina cresciuta in campagna per offrire uno spaccato commovente dell'amore schietto tra lei e la nonna, scoperto nel contatto, attraverso una stretta di mani e il racconto del mondo comune che le accomunava a distanza di tanti anni, fatto di passatempi inventati mentre portavano al pascolo pecore e maiali. La caccia ai grilli, invece, faceva parte dei giochi della primavera, fatti di nascosto nel timore dei rimproveri degli adulti, dal momento che comportava uno spreco d'acqua e nel podere dei genitori non c'era né sorgente, né pozzo. Bisognava, quindi, fare economia della più piccola goccia di quell'acqua che si andava a prendere con i fusti alla fontana del paese.

Pubblicato da Enrico Borri il 23 gennaio 2016 alle ore 16:20
Complimenti Profesoressa, è un piacere ed onore per Castel Giorgio avere persone che riescono a raggiungere certi risultati!
Pubblicato da Fede Fabi il 23 gennaio 2016 alle ore 20:16
Premio meritato, le Pro Loco d'Italia si danno da fare per iniziative culturali, che funga da traino per le future iniziative, di un certo tipo, della nostra comunità:
dalla civiltà contadina l'amore per le lettere.
federico

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 gennaio

Al Palazzo dei Sette, incontro su "Le ragioni del Classico. Lavoro: quanto, quale, come..."

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Esperienze di terremoti e rinascite a confronto al Palazzo del Popolo

Sisma nel Centro Italia, scosse avvertite anche nell'Orvietano. Evacuate le scuole

Minoranze: "Con Germani sta tornando la 'tela del ragno' fondata sulle clientele e sulla spesa facile"

Arte e Scienza per il weekend all'Unitre

Incontro tra Comune e albergatori. Dagli introiti della tassa di soggiorno, nuova linfa al turismo

Siglato il secondo patto di collaborazione, nuova sede per la Pro Todi e cooperazione per le iniziative culturali

Disperato appello delle famiglie con figli disabili: "La Regione ci aiuti"

La Zambelli Orvieto può contare sulla duttilità di capitan Serena Ubertini

Nuova scuola per il Vannucci, nuovo indirizzo Liceo Musicale del Calvino

Modalità per le donazioni destinate al ripristino dei servizi sanitari danneggiati dagli eventi sismici

Contrasto all'immigrazione clandestina, controlli straordinari interforze in tutta la provincia

Sottoscritto l'accordo di rete per attività formative e di ricerca tra Fondazione per il Csco e Centro Studi Città di Foligno

Carcere di Via Roma, il direttore ribadisce: "Nessuna chiusura"

Forti scosse, il Centro Italia continua a tremare. Chiuse tutte le scuole dell'Umbria

Battuto ogni record. Chiusa la mostra fotografica dedicata ai giovani nel futuro

Niente eolico sul Peglia, InnovaWind Srl non presenta il ricorso

"L'Umbria tra Toscana e Marche". Presentato il rapporto economico sociale 2016-17 dell'Agenzia Umbria Ricerche

Terza edizione del Premio Letterario "Città di Lugnano in Teverina"

Tajani nuovo presidente del Parlamento europeo, annuncia viaggio nelle zone terremotate

Cecchini riunisce il Tavolo Verde, massimo impegno nelle aree terremotate

RFI, aggiornamento traffico ferroviario post-terremoto

Protezione civile impegnata su doppia emergenza per nuove scosse e maltempo

Verifiche nelle scuole di tutta la provincia. Sindacati: "Disparità di trattamento"

Bando Ccn, pubblicata la graduatoria provvisoria. Orvieto per Tutti: "Un altro passo avanti"

Docenti e Ata di Ipsia e Artistico si dissociano dal documento della discordia

Lo Spazio Pensilina dà il via agli eventi con il Distretto Turistico dell'Etruria Meridionale

Nuovo video per Francesco. Questa volta si "vola" in Toscana

Carcere, prosegue lo stato di agitazione. Il Sappe chiede l'apertura di un tavolo di trattativa

Costantino D'Orazio presenta "Raffaello segreto. Dal mistero della Fornarina alle Stanze vaticane"

Nuove funzioni e deleghe agli assessori di Città della Pieve

La differenziata

Una Zambelli Orvieto indomita smonta il Castelfranco

Libertas Pallavolo Orvieto superata in trasferta da Appignano

Lista Civica Per Fabro con Larocca: "Lontani dai centri del potere"

Emanuele Fiorini (Lega Nord): "Porteremo la questione in consiglio regionale"

Tra intelligenza emotiva ed emozioni intelligenti

"Paese che vai...poesia che incontri", c'è il bando per partecipare all'antologia

Area interna dell'Orvietano, le considerazioni dell'associazione Val di Paglia Bene Comune

Il Lions Club avvia il service per valorizzare il merletto orvietano

Con "Una piccola, grande vita" Zelinda Elmi emoziona San Venanzo

Vetrya Orvieto Basket sconfitta solo nel finale da Atomika Spoleto

Orvietana a bocca asciutta. Piscopiello: "Usciamo da Nocera con qualche rammarico"

Conferenza del Rotary su "Gli affreschi della Cappella del Corporale: una rete di immagini"

Seconda edizione per "Presepi in Vetrina", in sala consiliare la premiazione

L'Albero di Antonia scrive alle istituzioni: "Chiediamo un efficace sistema antiviolenza"

Piazza Ippolito Scalza parzialmente chiusa al transito ancora fino a mercoledì

Caccia, Regione e Consulta venatoria avviano l'iter delle riforme della normativa

Progetto "Incontri in biblioteca: vi racconto una storia" per l'Unitre dell'Alto Orvietano

Semplificazione amministrativa, la Regione lancia la consultazione attraverso la rete

Lunedì di disagi per i pendolari sulla direttissima Orte-Roma

"Per evitare le accuse la Regione persegua una politica seria sui rifiuti"

Il Circolo del Pd tira le orecchie all'amministrazione per il suo immobilismo

Disco verde al progetto definitivo di miglioramento della viabilità interna di Osarella

Da febbraio nuove tariffe per le mense scolastiche. Ecco le modifiche al servizio

Palazzo Monaldeschi: i fondi ritardano, il Comune sollecita

Carnevale Aquesiano, tutti gli appuntamenti in arrivo

Carnevale al Palazzo dei Sette, c'è il "Veglioncino per bambini" della Croce rossa

A Porta d'Orvieto "Realizza il tuo Carnevale". Laboratorio creativo con Alessia Biondi

Fine settimana all'Istituto Agosti per la 23esima edizione di "Scuola Aperta"

Meteo

giovedì 18 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 3.5ºC 52% buona direzione vento
15:00 8.1ºC 70% buona direzione vento
21:00 5.5ºC 95% buona direzione vento
venerdì 19 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.2ºC 96% buona direzione vento
15:00 11.9ºC 82% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 97% buona direzione vento
sabato 20 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 5.1ºC 94% foschia direzione vento
15:00 9.1ºC 74% buona direzione vento
21:00 4.9ºC 95% buona direzione vento
domenica 21 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.0ºC 94% discreta direzione vento
15:00 10.7ºC 69% buona direzione vento
21:00 4.0ºC 92% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni