cultura

Crocefisso del Tufo: reperti protagonisti in Usa, Sostratos programma nuovi scavi e restauri

mercoledì 13 gennaio 2016
Crocefisso del Tufo: reperti protagonisti in Usa, Sostratos programma nuovi scavi e restauri

Non si ferma il progetto del Trust Sostratos per il recupero della Necropoli del Crocefisso del Tufo che tra riconoscimenti americani e progettazione ha orami messo in cantiere una serie di importanti interventi per la stagione di scavi 2016 che partirà la prossima estate.

Intanto nei primi giorni del nuovo anno il professor Claudio Bizzarri, che ha diretto la campagna scavi del 2015, ha presentato il risultato delle operazioni effettuate nell’area della Necropoli del Crocefisso del Tufo di Orvieto al 117esimo meeting dell’Archeological Institute of America. Un’occasione di notevole spessore internazionale che, oltre a far conoscere quella che è la sostanza del progetto Sostratos, ha messo in luce i risultati della campagna scavi del 2015 nella quale sono stati recuperati molti reperti di notevole rilievo archeologico.

In questi mesi, inoltre, sono iniziati gli incontri e i sopralluoghi presso la necropoli del Crocefisso del Tufo per organizzare la prossima campagna scavi del 2016. Infatti lo scorso 3 dicembre si è comincia ad impostare la nuova campagna di scavo che, ha detta degli stessi protagonisti presenta “un programma ambizioso dove il restauro della "Tomba Viceversa", con la sua messa in sicurezza e ricostruzione, sarà l'operazione più impegnativa. Non è soltanto una questione di finanziamenti - spiegano da Sostratos -, ma sarà un banco di prova che coinvolgerà molte e diverse professionalità e competenze”.

A questo primo incontro, proprio negli ultimi giorni di dicembre, il team di Sostratos ha fatto seguire un sopralluogo nei pressi della cosiddetta “Tomba Viceversa (182/A-B)” per accertare lo stato e la disposizione delle fondamenta ed inquadrare la progettazione del suo restauro. Ma non c'è solo il restauro della “Tomba Viceversa", si cerca, infatti, di "costruire un'operazione ancor più importante - dicono da Sostratos - che permetta il recupero di alcune tombe che stanno crollando a causa dello "scivolamento" di tutta la necropoli sul banco di argilla che ne forma la base".

Sostratos è un “Trust di Scopo” fondato da un gruppo di liberi imprenditori appassionati di storia ed archeologia. Il suo scopo è quello di promuovere la ricerca archeologica, il recupero ed il restauro dei reperti e dei monumenti, la diffusione dei risultati della ricerca. L’obiettivo è inoltre quello di incrementare il lavoro dei giovani professionisti, valorizzare le ricchezze ambientali e dei percorsi eno-gastronomici locali attraverso la promozione del Turismo Consapevole

Il Trust interviene in affiancamento della Pubblica Amministrazione con interventi tecnici ed economici; non eroga finanziamenti ad Enti Pubblici, ma interviene direttamente nella gestione economica, sottoscrivendo contratti con i fornitori e professionisti secondo un criterio di economicità Ogni intervento ha un bilancio aperto, trasparente e consultabile, con voci in entrata e voci in uscita sempre e comunque identificate Tutte le voci di spesa devono essere coerenti con lo scopo ed il progetto di finanziamento. I bilanci, compreso quello dello scavo di Orvieto, sono consultabili dalla pagina fecebook del Trust Sostratos.

 

@direorvietonews

 

 

 

Commenta su Facebook