cultura

Cristina D'Avena con i Gem Boy: "I cartoni animati? Aiutano a sorridere"

domenica 19 luglio 2015
di Davide Pompei
Cristina D'Avena con i Gem Boy: "I cartoni animati? Aiutano a sorridere"

Due ore di svagata leggerezza. E oltre 25 brani estrapolati da un repertorio pressoché infinito. Tanto basta a un'icona – immutata e, al tempo stesso, capace di reinventarsi – per contagiare gli adulti di infantile entusiasmo. La regina incontrastata – "un monopolio, il tuo, abbiamo anche cercato di liberalizzare il mercato cantando 'Ammazza Cristina' ma non te la sei presa!" – delle sigle dei cartoni animati che hanno svezzato più di una generazione televisiva fa leva sull'effetto nostalgia trasformandolo in forza motrice per popolare Piazza XX Settembre di over 35, con prole – spesso ignara – al seguito.

Merito anche del sodalizio, lungo ormai sette anni, con i dissacratori Gem Boy. Al secolo Carlo Sagradini (voce), Max Vicinelli (tastiere), J.J. Muscolo (chitarra), Andrea Taravelli (basso), Matteo Monti (batteria) e Sdrushi (fonico). L'irriverente band che ha fatto della demenzialità, a tratti sboccata, la sua bandiera condivide con Cristina D'Avena l'accento bolognese e ne rinverdisce l'immagine, donando un autoironico aspetto 2.0 alla rassicurante fatina buona.

In mezzo a gag, sketch e trovate sceniche, venerdì 17 luglio, messe da parte le scaramanzie, il nuovo tour fa scalo così al "Free Music Fest" organizzato a Bagnaia dall'Associazione Culturale "Take Off". A scaldare il pubblico, ci pensano i Cartoon Shock, la prima cartoon cover band made in Tuscia che dal 2012 veste di modernità – rock, punk o ska – le sigle degli anni '70, '80, '90. Dall'inossidabile "Ufo Robot" alla montanara "Heidi", passando per "Lamù" e "Sampei".

Clima da stadio e smartphone in aria, quando Cristina fa il suo ingresso sul palco intonando "Raggio di luna che accendi la notte...". Alla prima delle cinque sigle italiane di "Sailor Moon", segue un brindisi simbolico con succo di puffo, a qualche giorno dal compleanno. L'età, però, non si rivela. C'è il medley con quattro delle undici sigle dei "Puffi" che incombe, compreso il prequel John e Solfamì.

Sorgono piccoli problemi di quorum per cantare la sognante "Piccoli problemi di cuore". Il compromesso è una versione che si mescola con la più virile energia di "Daitarn III". Applausi per "L'incantevole Creamy". Non vengono risparmiati dall'analisi logica, invece, "Magica Emi" né "Batman", che degenera nella versione dei Gem Boy.

"Il problema – osservano, loro – è che guardando 'Candy Candy', tutte le bambine volevano fare le infermiere. E poi essere pallavoliste come Mila o calciatori come Holly e Benji. Oggi che guardano Peppa Pig cosa diventeranno?". Cristina soprassede e accenna "Doraemon". E poi arrivano "Mila e Shiro, due cuori nella pallavolo" e "La fantastica Mimì", loro collega.

Sulle note di "C'era una volta...Pollon", vola il palloncino di Masha e Orso - questione, forse, di generazioni - e il fraseggio diventa un parlato rap romagnolo. Con la parrucca bionda simil-Cuccarini, volano anche "Vola Mio Mini Pony" e "Il grande Mazinga". I Gem Boy si appropriano della scena con la loro "Perdere i capelli". Poi torna Cristina, pronta a ballare la "Calimero dance" che si conclude con l'uccisione del Pulcino Pio.

"Spade lucenti, cavalli al galoppo" rischiarati dalla stella della Senna per "Il tulipano nero" che fa strada a "Nanà supergirl". Rapido, il medley con "Il mistero della pietra azzurra", che sfuma in "Ti voglio bene, Denver" e "Bentornato Topo Gigio". Storia e avventura si fondono in "Una spada per Lady Oscar" e "Robin Hood".

"Perché le canzoni dei cartoni animati - osserva la loro più longeva interprete - non tramontano mai, non hanno età, non hanno tempo". E lei continuerà a cantarle anche dal Circolo (Arci) della Vita, con la fisarmonica dell'Orchestra San Lazzaro prestata a "Memole dolce Memole", "Lupin" di Castellina Pasi o il "Valzer del moscerino", da cui tutto è partito nel 1968.

Divertente delirio per la sequenza "Kiss me Licia" con colorate parrucche per improbabili Bee Hive, "Occhi di gatto", "È quasi magia Johnny". La cover di "I love rock n'roll", serve a introdurre la chitarra elettrica de "Il mio nome è Jem". "Le Holograms, però, non le facciamo, eh!".

Sembra tutto finito - tanti, gli eroi rimasti per forza di cose fuori dalla scaletta - ma poi regala "Rossana". E arriva il ricordo, tra le lacrime, di Samuele Teglia - "un fan storico, che mi seguiva sempre, un collaboratore, il primo a creare il sito Internet del fan club" - morto nei giorni scorsi a 35 anni in un incidente stradale sull'A1. "So quanto le mie canzoni - dice - fossero riuscite a fargli compagnia in molti momenti.

Così come a tutti noi. Sapete quanto sia importante nel mio lavoro l'energia che mi trasmettete? È la forza di continuare il cammino. È stata una serata meravigliosa. In questo mondo, i cartoni animati aiutano a sorridere. Continuate a farlo, è troppo bello". E con le mani, dà forma a un cuore perchè è lì che è rimasta. Senza zucchero, né avarizia di selfie.

 

 

Rielaborazione grafica: www.nerdsrevenge.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 12 dicembre

"Un Natale con i fantasmi" al Piccolo Teatro Cavour

Torna la Maratona Telethon, per sostenere la lotta alle malattie genetiche

Diciottesima edizione per "Porano nel Presepe"

Dedicata ai più piccoli l'edizione invernale della Festa dello Sport

Dopo di Noi, 2 milioni di euro per interventi e servizi per l'assistenza

Salci continua e continuerà a vivere sui social

"Incontri Natalizi 2017". Mostra d'arte e solidarietà al Museo Diocesano

Liste d'attesa e problemi a non finire. Pci: "Delusi dall'atteggiamento della politica"

Lavori straordinari alla rete idrica, possibili disservizi ad Orvieto Scalo

Piano Neve per la Stagione invernale 2017-2018. Consigli utili ai cittadini

"Minori stranieri non accompagnati, risorsa per la riqualificazione dei centri storici"

Gabriele Cirilli fa tappa al Teatro Boni con "#TaleEQualeAMe...Again"

Impianto a biomasse, i motivi del ricorso al Tar al centro di un incontro

La Zambelli Orvieto raccoglie le energie per ospitare Ravenna

"Il borgo si illumina", un percorso di presepi artistici nel centro storico

In provincia di Terni immigrazione stabile negli ultimi anni, freno allo spopolamento

Beni storico-religiosi, il Comune illustra al vescovo le priorità nel recupero

Karate, Coppa Nazionale Confederata. Il risultato del lavoro congiunto di Fik e Fiam

Dalla TeMa, l'invito a diventare soci per sostenere la cultura

La Azzurra ci crede, la partita è sua

Auto si ribalta lungo la Strada della Stazione a causa della pioggia

L'adesione del Polo Museale dell'Umbria al convegno

Dialogo in qualche Paradiso

"Frantoi Aperti in Umbria", in archivio l'edizione del ventennale

I "Pescatori notturni" di Romeo Mancini a Palazzo della Penna per "Le ragioni dell'arte"

Sesta edizione, nuovo percorso per "Montalto di Castro accoglie il Bambino Gesù"

Il Mise riconosce Viterbo "città di antica ed affermata produzione ceramica"

"Concerto di Natale" nel Castello Boncompagni Ludovisi di Trevinano

Proiezione di "S is for Stanley" alla presenza del regista Alex Infascelli

Scaricabile "Pieve FilRouge", l'App turistica per scoprire il patrimonio culturale

Sandro Baldoni presenta il film "La botta grossa. Storie da dentro il terremoto"

"Un balcone sul Lago di Corbara". Tra Salviano e Scoppieto, con sosta all'Ovo Pinto

Furti, spaccate e falsi incidenti: il lato "oscuro" del Natale

I vicoli diventano toilette per cani, scoppia la protesta

A Spagliagrano ritiro mensile del clero della Diocesi di Orvieto-Todi

L'Orvietana rallenta, a Giove è pareggio

Grande accoglienzaa Giove, il volto migliore del calcio

Una Vetrya incerottata spreca nell’ultimo quarto

Griffe false, finanza sequestra 6000 capi nell'orvietano

Week end di normale “pazzia” futsalistica per l’Orvieto Fc

Acqua e rifiuti, le scuole visitano gli impianti della provincia

"D'oro e d'argento", rassegna corale di beneficenza al Teatro Boni

Investimento territoriale integrato, ora si passa alla fase operativa

Inaugurati i lavori di Rotecastello, migliorata l'accessibilità al borgo

Semmai un giglio

La Zambelli Orvieto corre forte e semina il San Lazzaro

Orvieto Cittaslow come esempio di turismo culturale a Berlino

Il "frottolo" fiorentino, ovvero: "Chi è causa dei suoi mali..."!

Marta

Parco Nazionale dei Monti Sibillini: rischi lungo i sentieri dopo il sisma, ma non in tutti

Flavio dei miracoli

Risate&Risotti compie dieci anni, in viaggio tra buona cucina e divertimento

La piazza della fontana nascosta

Tradimenti

Cinquanta presepi, mercatini e Babbi Natale in Harley Davidson per le feste

In distribuzione le tessere per i parcheggi gratuiti

Attivata la rete Wi-Fi gratuita in tutto il centro storico

Il Corporale di Orvieto in onda su Rai2 per "Voyager, ai confini della conoscenza"

Controlli intensificati per il Ponte dell'Immacolata, ecco gli esiti

"The Bus Driver is Drunk". Musica live in Piazza della Repubblica

A Castel Viscardo e nelle frazioni si accende il Natale, nel segno della solidarietà

"19 note per un sorriso". Beneficenza insieme a Massimiliano Varrese

Rapina lampo al Monte dei Paschi di Siena, in manette il ladro

Germani rimodula la squadra e va avanti

Senso unico in Via degli Ulivi per lavori urgenti di manutenzione straordinaria della rete idrica

Celebrazioni liturgiche del Natale, tutti gli appuntamenti in Duomo

Selargius spaventa la Azzurra Ceprini

"Un dono per un dono". Mercatino della Croce Rossa in Piazza Gualterio