cultura

Terza edizione per "Teatri...amo Summer". Il teatro amatoriale diverte Porano

sabato 18 luglio 2015
di Davide Pompei
Terza edizione per "Teatri...amo Summer". Il teatro amatoriale diverte Porano

Sei serate a cavallo di due mesi. Cinque commedie per sorridere e riflettere. Quattro Comuni di un territorio esteso oltre gli angusti confini regionali. Tre, con quella pronta a partire, le edizioni. Due, le associazioni al lavoro da tempo. Un solo grande soffitto stellato, per tutti. Eccoli, gli ingredienti di "Teatri...amo Summer 2015", la rassegna estiva di teatro amatoriale promossa dalla Pro Loco di Porano e dalla Compagnia Teatrale "La Batreccola" con il patrocinio del Comune.

La formula è semplice quanto rodata e promette la giusta dose di spensierata allegria, ad ingresso rigorosamente libero. La cornice, caratteristica, è quella di Piazza Carlo Alberto nota anche, ai poranesi, come "il piazzone". Protagonisti, invece, sono gli attori delle diverse compagnie locali pronti a darsi pacifica battaglia sul palcoscenico. Che, in caso di maltempo, sarà quello altrettanto accogliente del Teatro Santa Cristina.

Alza il sipario martedì 28 luglio alle 21 la "Compagnia degli Scevri" di Castel Giorgio con la commedia "Spirito allegro" di Noel Coward per la regia di Dema Masichiale. L'ovattata serenità in cui è avvolto l'elegante salotto di una casa del Kent, dove abitano il commediografo vedovo Carlo Considine e la seconda moglie Ruth, è scossa dall'esperimento spiritico di Monsieur Arcati, tanto estroso ed originale quanto scombinato e caotico. Il medium, però, nel corso della seduta, finisce per evocare per errore lo spirito dispettoso e geloso della prima moglie di Carlo, Elvira, che non se ne vuole più andare via.

Gioca in casa, invece, "La Batreccola" di Porano che venerdì 31 luglio alle 21 propone "Il medico de le matte". Variando, volutamente, il titolo a "O miedeco d'e pazze", scritta da Eduardo Scarpetta nel 1908 e già oggetto di una trasposizione cinematografica diretta da Mario Mattoli. La commedia in due atti passa per il libero adattamento teatrale della vulcanica Felicita Farina. In scena, intrighi ed equivoci imbastiti dal nullafacente Ciccillo che da anni vive a Napoli alle spalle dello zio Felice, convinto di pagare al nipote gli studi di medicina. I presunti pazzi non sono altro che gli eccentrici clienti della Pensione Stella, dove il millantatore alberga insieme a Michele, suo compare.

Al motto di "Il teatro non ha confini di cemento e mattoni", direttamente da Montefiascone, domenica 2 agosto alle 21 arrivano "I Burloni". La Compagnia Teatrale propone "Tutta colpa delle pillole" per la regia di Gianna Scoponi. Comico e irriverente, l'intreccio narrativo tessuto da Fausto Galassi ruota – neanche a dirlo – tutto intorno alle pontenti (magiche?) pillole del titolo. Una storia contemporanea e profondamente umana, quella vissuta dal bidello Ignazio, la moglie Nunzia e il figlio Luca, che si dipana attraverso una serie di gag esilaranti. Equivoci e colpi di scena, fino ad arrivare all'epilogo da classica comica finale.

Particolarmente attesa anche "Riposa in pace", la nuova commedia della "Compagnia delle Vigne" di Sugano, scritta e diretta con raffinata maestria da Guglielmo Portarena che propone una satira surreale sulla verità e su ciò che viene spacciato per tale da tutti gli uomini nel corso della loro esistenza. Durante la consueta visita al cimitero, l'inconsolabile Venanzia, farà la conoscenza del custode, con cui condivide la vedovanza. Due chiromanti evocheranno lo spirito del marito e, per qualche sconosciuta ragione, anche altre anime più o meno direttamente coinvolte nelle rispettive vite. L'appuntamento, ancora una volta con gli spiriti, è per martedì 4 agosto alle 21.

Forte degli applausi appena incassati a Orvieto con "In tre si vive meglio" di Domenico Cafasso, il Gruppo Teatrale "L'Allegra Brigata" di Ficulle replica lo spettacolo giovedì 6 agosto alle 21. Un testo originale – sia sul piano della tematica proposta, che nella produzione autoriale – ambientato in una casa isolata, in piena campagna. Un temporale che incombe, tre donne sole appena tornate da un funerale. E poi l'arrivo inatteso di un ospite, a sconvolgere la vita delle strane signore. Una commedia brillante, particolarmente attesa come ogni inedito, con molte sorprese e colpi di scena. Due, i triangoli "diversi". Perché tre è il numero perfetto.

Conclude la rassegna, sabato 8 agosto, con inizio alle 21 il "Galà di Premiazione". Nel corso della serata, sono attese le incursioni di cabaret a cura della Compagnia "La Batreccola". Più sorrisi, per tutti. È estate.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

"Frantoi Aperti" compie vent'anni. Eventi a macchia d'olio nei borghi dell'Umbria

"Autunno. Archeologia, Arte, Architettura", quattro incontri alla Rocca dei Papi

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello e cede il passo a Caserta

Liste d'attesa...di morire

Orvieto FC, secondo anno di iscrizione a tutti i campionati della Figc

Gloria in Excelsis Deo

A Sferracavallo Dom Quix realizza un'opera murale dedicata ad Aldo Netti

"Festa dell'Aria". Parrano BioDiversa riflette su qualità dell'aria e cambiamenti climatici

Erasmus+, tra gli studenti che partecipano anche quelli dell'Agrario di Fabro

"Il Governo eroghi risorse necessarie alla gestione dei servizi da parte della Provincia"

Pampepato, via al percorso per il riconoscimento della certificazione Igp

"World Francigena Ultramarathon", domenica l'arrivo dei partecipanti

Volatili

Nuova sede di Cittaslow International, incontro con il presidente Stefano Pisani

La Fondazione "Peres center for peace" premia la presidente della Regione Catiuscia Marini

Zambelli Orvieto scontenta ma pronta a lavorare per migliorare

Sì della giunta al Piano per il passaggio a tariffa puntuale sui rifiuti

Amerina, convenzione tra Comune e Provincia per concessione di aree di pertinenza stradale

Sì al progetto per opere di urbanizzazione in vocabolo Fosso Fanello

Giornate della Castagna, nel secondo weekend arriva il Palio degli Asini

Rinnovato il Consiglio Provinciale dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Perugia

"Ospedale da campo. Memorie di un medico cattolico dalla guerra di Libia a Caporetto"

Il punto di Guido Barlozzetti: "Una brutta notizia"

Riscaldamento in Via Scalza, Olimpieri (IeT): "In assenza di interventi Ater, provveda il Comune"

"La Libreria dei Sette di Orvieto compie 95 anni...e adesso rischia la chiusura. Parliamone!"

Autunno ricco di proposte alla Biblioteca Comunale

Il Boni pronto a volare. Aperta la campagna abbonamenti, via alla nuova stagione teatrale

Sogni incrociati

Bollette pazze, Olimpieri (IeT) chiede conto con un'interpellanza dell'accaduto

L'Istituto Agrario di Fabro vola in Sicilia per conoscere la cooperativa "Lavoro e non solo"

Le impressioni di capitan Serena Ubertini dopo l'esordio vincente della Zambelli Orvieto

Uffici postali. Gori: "Bene tavoli confronto regionale, impegno comune evitare riduzioni servizio"

Ceramica, Paola Biancalana e Andrea Miscetti sul podio del concorso "Il segno del tempo"

Forza Italia: "Acquapendente invasa dai topi, c'è troppa immondizia in giro"

In marcia con la Polisportiva verso la chiesa della Madonna di Loreto

Le tre slide mancanti di Palazzo Chigi

"Senza Monete" compie tre anni. Festa all'Emporio del Riuso e dello Scambio

Per "Lezioni di Storia" al Teatro Mancinelli arriva Alberto Mario Banti

Mano tesa tra la Scuola di Musica "Casasole" e la Filarmonica "Mancinelli"

Sicurezza all'ex caserma Piave con "Crash Scene. Indicazioni Salva Vita"

Dopo otto anni torna il "Bollettino sulla situazione economica e sociale dell'Area Orvietana"

Case popolari, c'è il bando. Per la presentazione delle domande c'è tempo fino al 29 novembre

FotograMia

Giubileo, in corso le iniziative per le Settimane della Misericordia

Torna l'Operazione Mato Grosso. Giovani al lavoro a sostegno dell'America Latina

"Aspettando Halloween". Festa alla sala parrocchiale della Segheria

"Non c'è sicurezza senza prevenzione". Sul tavolo, le criticità del territorio umbro

Ritrovato l'uomo smarrito nei boschi. Terzo caso in quindici giorni

Orvietana, faccia a faccia con i due fratelli Fillippo e Giuliano Avola

Al frantoio Cecci di Monterubiaglio torna "Pane e Olio". Le degustazioni si fanno solidali

Ilaria Alpi si è suicidata?

"Arte sui muri. Street art e urban art". Giornata di studi all'Università della Tuscia