cultura

In arrivo "Big Band Festival", il primo festival jazz d'Europa dedicato alle orchestre

giovedì 18 giugno 2015
In arrivo "Big Band Festival", il primo festival jazz d'Europa dedicato alle orchestre

Il Tuscia in Jazz Festival e il Comune di Castiglione in Teverina presentano dal 13 al 19 luglio il "Big Band Festival" l’unico festival jazz in Europa dedicato esclusivamente alle Orchestre. Location dell’evento sarà la bellissima struttura del MUVIS Museo del Vino di Castiglione. Già a questa prima edizione il festival ospiterà ben 3 orchestre provenienti dagli Stati Uniti.

La Philadelphia Jazz Orchestra, la Bloomsburg Jazz Band e l’University of South Florida Jazzet insieme alle italiane Enrico Mianulli Jazz Cool Orchestra, l’Orchestra Jazz di Viterbo e della Tuscia con Fabio Zeppetella come special guest, la Banda Alceo Cantiani di Ronciglione e naturalmente la Banda Musicale di Castiglione in Teverina saranno le protagoniste di questa prima edizione del Big Band Festival.

L’evento ideato dal Tuscia in Jazz Festival mette in sinergia moltissime realtà internazionali come l’agenzia olandese Wens Travel, leader europea per l’organizzazione dei tour delle Orchestre universitarie Usa nel vecchio continente, l’agenzia americana The Global Gurus di Atlanta e la Stop in Italy di Civita Castellana. Ogni anno dal 10 al 20 luglio decine di Orchestre universitarie e delle high school americane arrivano in Europa finanziate dal governo e dalle stesse università per esibirsi nei grandi festival del jazz del vecchio continente.

In questo periodo ogni anno si tengono festival come Montreux Jazz Festival in Svizzera, North Sea Jazz Festival in Olanda, Spezia Jazz, Umbria Jazz e Tuscia in Jazz in Italia. Negli Usa quella della big band è un’importante tradizione culturale e non esiste negli Stati Uniti una università o scuola di qualsiasi grado che non abbia una propria orchestra jazz. Queste fanno parte dei piani di studio e provano dalle 15 alle 18 ore settimanali.

Per il festival di Castiglione in Teverina le orchestre ospitate provengono da 3 importanti conservatori americani e dunque altamente professionali. Le altre ospiti della prima edizione del festival saranno quattro importanti realtà viterbesi come: la Banda Alceo Cantiani di Ronciglione, vincitrice nel 2013 del 14° Festival Internazionale di Malgrat de Mar (SPAGNA) uno dei concorsi europei più importanti per bande, l’Enrico Mianulli Cool Jazz Orchestra, che vanta concerti nei maggiori festival jazz italiani con star come Fabrizio Bosso, Stefano di Battista e Rosario Giuliani come ospiti, l’Orchestra Jazz di Viterbo e della Tuscia che raccoglie i migliori musicisti jazz del territorio che al festival a Castiglione farà il suo debutto con Fabio Zeppetella come guest e non poteva mancare per chiudere il programma ovviamente la Banda Musicale di Castiglione in Teverina.

Quasi 200 musicisti saranno coinvolti nell’iniziativa già dal primo anno e già sono arrivate richieste per il 2016 da diversi istituti statunitensi che hanno sposato l’idea di un festival jazz dedicato alle orchestre. Per invogliare gli appassionati di tutta Italia il MUVIS Museo del Vino ed il comune hanno realizzato degli appositi pacchetti turistici che a 60 euro a persona includono due pernotti, una cena a base di prodotti locali, visita guidata al museo e degustazione di vino. Non sarà infatti solo la musica protagonista di questo festival ma anche i prodotti del territorio della Teverina. Ogni sera sarà infatti possibile degustare vini e il sabato 18 luglio nell’enoteca del MUVIS prima del concerto si terrà una cena a base di prodotti locali con degustazione di vini accompagnata dal concerto del duo Bass’n’voice di Mauro Dolci e Diana Saiu.

“Siamo felici di questa iniziativa che andremo a realizzare insieme all’amministrazione di Castiglione in Teverina in luglio”. Dichiara Italo Leali direttore del Tuscia in Jazz. “Con il BIG BAND FESTIVAL si rafforza sempre di più il legame tra il Tuscia in Jazz e il territorio della Teverina. Dopo Bagnoregio anche Castiglione in Teverina entra nel circuito del festival e siamo convinti che le enormi potenzialità di questa zona del viterbese, che ritengo dal punto di vista turistico all’avanguardia nella Tuscia, aiuterà a crescere anche il nostro festival.

Erano anni che avevo in mente di canalizzare le tante orchestre che ogni anno partecipano al nostro festival in un periodo specifico creando cosi un festival proprio dedicato ad esse. Cercando poi su internet informazioni su eventi simili, anche per vedere se ci fossero state possibilità di creare sinergie, ho scoperto che in realtà in Italia ed Europa non esiste un evento simile. A questo punto ho sentito i miei partner stranieri se fossero stati interessati da un tale evento e questi subito hanno sposato l’iniziativa portando già alla prima edizione ben 3 orchestre dagli Usa.

Voglio ringraziare l’amministrazione di Castiglione in Teverina per aver subito sposato l’iniziativa, che inizialmente era prevista a Ronciglione ma poi sono venuti a mancare dei presupposti, e sono grato al sindaco e all’assessore alla cultura per aver subito coinvolto nel festival il MUVIS, la Pro Loco e la Banda Musicale. Questo evento è inserito come tutto il festival nel sito dell’EXPO2015 verybello.it e ha il patrocinio del ministero dei Beni Culturali che il 3 giugno lo ha presentato a Roma insieme agli altri grandi festival jazz italiani, citandolo nella sua agenzia tra le quattro eccellenze italiane tra i festival jazz estivi.”

“Quando l’organizzazione del Tuscia in Jazz ci ha proposto l’iniziativa – dichiara Mirco Luzi sindaco di Castiglione in Teverina – non abbiamo esitato un attimo a sposarla. L’idea di far nascere e crescere a Castiglione in Teverina un festival dedicato alle orchestre jazz ci è subito piaciuta e siamo convinti che con il tempo sia destinata a diventare un forte attrattore turistico e un potente mezzo promozionale del nostro territorio e delle sue ricchezze. Auguriamo agli organizzatori un grande successo e noi come amministrazione ci impegneremo al massimo per collaborare insieme alle realtà associative di Castiglione in Teverina per la riuscita del festival.”

Appuntamento dunque a Castiglione in Teverina dal 13 al 19 luglio con la prima edizione del Big Band Festival che aprirà ufficialmente la stagione estiva del Tuscia in Jazz. Il festival infatti dal 23 luglio al 2 agosto si sposterà a Bagnoregio con grandi ospiti come Robert Glasper, Jacques e Paula Morelenbaum, Remo Anzovino, Roberto Gatto, Peter Bernstein, Aaron Goldberg, Rosario Giuliani, Fabio Zeppetella, Ivan Segreto, Aldo Bassi, Elisabetta Antonini e naturlamente i giovani talenti del Tuscia in Jazz European Award.

Info www.tusciainjazz.it tel 393/9511130

Programma

Lunedì 13 luglio 2015
Ore 21.30 MUVIS Museo del Vino
PHILADELPHIA JAZZ ORCHESTRA (USA)

Martedì 14 luglio 2015
Ore 21.30 MUVIS Museo del Vino
ENRICO MIANULLI JAZZ ORCHESTRA (ITA)

Mercoledì 15 luglio 2015
Ore 21.30 MUVIS Museo del Vino
BANDA ALCEO CANTIANI
DA GEORGE GERSHWIN ALL'OVERTURE ITALIANA

Giovedì 16 luglio 2015
Ore 21.30 MUVIS Museo del Vino
FABIO ZEPPETELLA MEETS ORCHESTRA JAZZ DI VITERBO E DELLA TUSCIA

Venerdi 17 luglio 2015
Ore 21.30 MUVIS Museo del Vino
BLOOMSBURG JAZZ BAND (USA)

Sabato 18 luglio 2015

Ore 20.30 Enoteca MUVIS Museo del Vino
Cena e Concerto con BASS'N'VOICE DUO
Mauro Dolci e Diana Saiu

Ore 21.45 MUVIS Museo del Vino
UNIVERSITY OF SOUTH FLORIDA JAZZET

Domenica 19 Luglio 2015
ore 21.30 MUVIS Museo del Vino
BANDA CITTADINA DI CASTIGLIONE IN TEVERINA

Tutte le sere alle ore 21.00 visita guidata al Museo del Vino

L'organizzazione del Tuscia in Jazz Festival in collaborazione con l'amministrazione di Castiglione in Teverina e il MUVIS Museo del Vino propone pacchetti a 60 euro a persona comprensivo di 2 pernotti, 1 cena e degustazione vino per i giorni 17 e 18 luglio per info contattare: Danila Mele tel 348 0306158 e-mail muvismuseodelvino@gmail.com

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 novembre

Tanta Umbria, ancora poco Orvietano nell'Atlante dei Cammini d'Italia

Mostrare per esserci, il progetto di cartellonistica per rifondare sulla bellezza Salci

Chiusa la fase congressuale del Pd, Scopetti confermato segretario

Pendolari sul piede di guerra: "Il futuro dei treni a Orvieto e il silenzio degli amministratori"

Tari, tariffe corrette e conformi alla normativa. Creta: "Non ci sono stati errori"

L'Orvietana punta il Castel Del Piano per riscattarsi dalla sconfitta

A Magione si corre l'Individual Race Attack, tanti orvietani al via

La Filarmonica festeggia Santa Cecilia. Concerto al Teatro Concordia

Parlare di violenza sulle donne per cambiare prospettiva. In Biblioteca, tre appuntamenti

Visita Pastorale del vescovo Benedetto Tuzia. Il decreto di indizione

Alla Rocca dei Papi, conferenza sul genio di Michelangelo

"Orvieto in Philosophia". Per la città della sapienza, Festival di Filosofia in Dialogo e Decade Kantian

Confetti rossi per Alessandra Polleggioni, prima laureata in Informatica Umanistica dell'Orvietano

Scuole, Variati (Upi): "Del totale dei fondi generali solo il 14 per cento destinato alle Superiori"

Ladri in azione in pieno giorno. Paura sull’Alfina

L'Università dell'Arizona presenta il progetto del Museo Archeologico "Poggio Gramignano"

In tanti agli Stati generali della Scuola. Bartolini: "Temi vitali per il futuro dei nostri giovani"

Anas, investimenti per quasi 200 milioni di euro per servizi di progettazione definitiva e fattibilità tecnico-economica

Monte Peglia e Provincia Autonoma di Bolzano, esperienze a confronto per il riconoscimento Mab Unesco

"La Natività ad Orvieto". Decima edizione per il concorso dei presepi, come partecipare

Al Museo di Palazzo Davanzati a Firenze, si presenta il volume di Lucio Riccetti

Giornata di studio su gestione pazienti con Bpco, integrazione Ospedale-Territorio

Al Museo Emilio Greco si presenta il volume "Cristo e il potere. Teologia, antropologia e politica"

Liberati (M5S): "Alta velocità? Poco chiare le risorse, Umbria tagliata fuori dalle opportunità"

Sostanze tossiche, rischio sismico. Consegnata la diffida ai sindaci

"100 Mete d'Italia", riconoscimenti a Monteleone d'Orvieto e Civita di Bagnoregio

"Il Tabarro" di Puccini risuona al Museo della Navigazione nelle Acque Interne

La Quercia

"Non fate come me". A Caffeina Incontri, l'esordio letterario di Massimiliano Bruno