cultura

Gianni Abbate conduce il seminario "Teatronaturale#01" al Museo Naturalistico

martedì 19 maggio 2015
Gianni Abbate conduce il seminario "Teatronaturale#01" al Museo Naturalistico

Il Teatro Null, Officina culturale della Regione Lazio I porti della Teverina, in collaborazione con il Museo naturalistico di Lubriano propone il seminario teatronaturale#01 sabato 30 e domenica 31 maggio dalle ore 17,30 alle ore 19,30.

Guardare, vedere, respirare con gli occhi, vedere i tanti piani che sono compresenti dinanzi a noi nel grande teatro del paesaggio. Ascoltare le foglie che cadono, lo scorrere di un torrente, il verso di un animale, imparare a percepire il silenzio, o concentrarsi sul suono del nostro passaggio, sentire il nostro respiro sbloccato, tutto questo per risvegliare l'attenzione e l'abbandono.

La proposta di teatronaturale#01 è rivolta a tutti coloro che, attraverso semplici esercizi, attività di percezione, di movimento, d’improvvisazione, intendono entrare in una relazione profonda e creativa con l'ambiente naturale per ampliare la conoscenza di sé e dell'ambiente stesso in cui noi viviamo, esseri tra altri esseri. Nel progetto di ricerca teatronaturale#01 è l'idea stessa di teatro che viene ripensata da un altro punto di vista.

Mentre la percezione si risveglia, la struttura drammatica, del gesto e della parola, interagisce con il paesaggio: dai luoghi stessi provengono suggerimenti continui, sia per le azioni fisiche, che per la qualità vocale. Si arriverà a una composizione dinamica che ritrova un equilibrio possibile tra mondo umano e mondo naturale, un equilibrio che conduce alla percezione di una reciproca appartenenza.

La presenza dei partecipanti deve continuamente confrontarsi con quella, spesso più radicale e poetica, di un albero, del cielo, di uno spazio sonoro d'uccelli, un improvviso alzarsi del vento. Si è in costante rapporto con una struttura scenica palpitante, a volte risucchiante o sospesa nell'immobilità della bonaccia, ma sempre in continua trasformazione. La natura diventa così un partner vivo. Essere e giocare dentro e con il paesaggio. Conduce il seminario Gianni Abbate.

Si richiede ai partecipanti, in un numero massimo di 20, abbigliamento comodo e scarpe da ginnastica. Il costo del seminario è di 15 euro comprensivo dell’ingresso al Museo naturalistico, cartina e dépliant della Valle dei Calanchi, gadget. L’incontro è a Lubriano sabato 30 maggio ore 17,15, presso la struttura del Museo, Piazza Col di Lana12. Prenotazioni al 3471103270 – www.iportidellateverina.it

Commenta su Facebook