cultura

Con la rassegna "Amarcord" la Montegabbione del passato rivive nei filmati amatoriali

martedì 24 marzo 2015
Con la rassegna "Amarcord" la Montegabbione del passato rivive nei filmati amatoriali

Al motto di "Come eravamo..." la biblioteca comunale di Montegabbione in collaborazione con il "Piccolo Teatro La Torre" di Montegabbione, attivo già dagli anni '60 organizza presso la Sala "Ottavio Gattavilla" la rassegna "Amarcord" con la riproduzione di alcuni filmati amatoriali.

"L'iniziativa - spiega la vicesindaco Isabella Marchino - intende focalizzare il ruolo che svolge il teatro per la nostra comunità, ripercorrendo la sua storia, e quindi il suo radicamento, facendo conoscere a tutti e in particolar modo alle giovani generazioni questa tradizione, considerando che le attività teatrali fanno parte del Piano dell'Offerta Formativa scolastica e che è attiva la collaborazione con il Collettivo Teatro Animazione di Orvieto per i corsi di teatro al centro di aggregazione giovanile Frei Geist". 

Domenica 29 marzo alle 17 è in programma "La Pipeide", commedia musicale in due atti scritta negli anni '50 con la rivisitazione di brani famosi dell'epoca, ambientata alla corte di Menelao con parodia sulle cause scatenanti la guerra di Troia.

Domenica 12 aprile, sempre alle 17 è la volta del documentario "Montegabbione Ieri", con riprese effettuate nel 1980 nel centro storico di Montegabbione, ma anche nelle frazioni di Castel di Fiori, Montegiove e Faiolo in un documentario del 1980.

E' realizzato nel 1980 anche il film "Morire a 16 anni", in programma per domenica 19 aprile alle 17. Tratto dal disco dei Giganti "Terra in bocca", per la regia di Walter Serena. Le riprese sono state effettuate a Castel di Fiori, Montegabbione, Città della Pieve e Montalto Marina.

Commenta su Facebook