cultura

L'arte del teatro, di chi vive sul serio: un interprete che si è immaginato un po' sceneggiatore

domenica 18 gennaio 2015
di Livia Di Schino
L'arte del teatro, di chi vive sul serio: un interprete che si è immaginato un po' sceneggiatore

Se la mattina dopo, e non solo, passeggiando per Città della Pieve rimani per molti Capitan Uncino del serale musical Peter Pan anziché colui che hai creduto di essere per una vita, non puoi che confermare la consapevolezza di quanto potenziale comunicativo, anche in termini di diffusione di idee, possa avere l’arte di saper rappresentare. Una realtà, un territorio, un’idea. Da qui, l’avventura di Alessio Stollo e del suo scoprirsi, oltre che interprete, anche un po’ sceneggiatore. In un’esperienza a cavallo tra due comuni, Monteleone d’Orvieto e Città della Pieve, che pur essendo in due provincie diverse rappresentano insieme un’unica parrocchia.

Se poi, a prendere forma sul palco di Monteleone d’Orvieto il 13 aprile scorso sono provocatoriamente i luoghi comuni e i provincialismi –con “Vizietti Privati e Pubbliche Virtù” scritto a quattro mani con Roberto Cherubini- che molto spesso fanno parte del corredo dei piccoli contesti ma non solo, e riesci a far inaspettatamente ridere di gusto anche quegli spettatori da cui ti saresti immaginato smorfie di disappunto, comprendi che puoi tentare di compiere un passo aggiuntivo. Quello celebrativo, quello commemorativo.

E dunque, a cento anni dall’inizio della Prima Guerra Mondiale, Alessio Stollo ci prova. E lo fa nuovamente insieme a Roberto Cherubini, dando vita ancora una volta ad una “collaborazione alla pari”. Quindi, prima il lavoro di stesura e poi quello di allestimento per portare in scena “Come d’Autunno”. “Dal cuore di qualcuno che la guerra l’ha desiderata, l’ha abbracciata –ha spiegato Alessio Stollo- ha preso spunto la narrazione che ha cercato di immaginare cosa voglia dire trovarsi bersaglio di colui che devi vedere come il tuo nemico. Potere della poesia! Di quei versi crudi che, magari poco apprezzati sui banchi di scuola, una volta riletti con occhi adulti appaiono raccontare qualcosa di più toccante e profondo”.

Ed ecco la storia della vita al fronte, dentro una trincea, vissuta negli occhi di due persone che la guerra non l’hanno conosciuta direttamente e che, dopo averla studiata nelle sue dinamiche attraverso le pagine dei libri e vista scorrere attraverso le immagini di alcuni film, l’hanno ricercata nella sua tragicità in un dialogo con la storia composto da oggetti ritrovati e custoditi gelosamente a casa. “Come medaglie al valore e un orologio da taschino intarsiato, corredo improbabile per un nonno Monteleonese agricoltore –continua a raccontare Alessio Stollo- finché non comprendi che quel nonno, classe 1899, la Grande Guerra l’ha combattuta davvero, in prima persona, e scopri che quell’oggetto per definire il trascorrere del tempo non è solo un vezzo, ma un oggetto per il riconoscimento”.

Ancora una volta a portare in scena la rappresentazione sarà la Compagnia di Teatro Instabile “Un Sacco DiVersi” di Città della Pieve, che mette insieme anche persone dell’Alto Orvietano, facendo dello spirito di gruppo e spesso di amicizia il punto di unione e di forza. Lo spettacolo sarà proposto a Monteleone d’Orvieto, il prossimo 29 marzo, e quindi a Città della Pieve, con data ancora da stabilire, in occasione della prossima rassegna teatrale. Non solo, la Compagnia con lo spettacolo “Come d’Autunno” è stata scelta per partecipare ad un concorso di teatro amatoriale organizzato dal Teatro Mancinelli di Orvieto, ed affronterà la fase di selezione presso il Cinema Teatro Amiata di Abbadia San Salvatore.

Tra le curiosità, la volontà di riscoperta di angoli del territorio non propriamente noti. La prima delle tre rappresentazioni scritte da Alessio Stollo e Roberto Cherubini, infatti, fa riferimento, già dal titolo “L’Anello di Pian Pistolla”, ad un’area rurale monteleonese. Fu portata in scena la prima volta a Città della Pieve nel 2013, con titolo “L’Anello di San Salvatico”, analoga località per la realtà pievese, in occasione dei mercatini del terziere Castello, e poi replicata nel settembre 2014, con l’interpretazione di attori monteleonesi, alla prima edizione del Paf – Photo&Art Festival di Monteleone d’Orvieto. Un territorio, questo, nel quale Alessio Stollo è nato, cresciuto e nel quale ha deciso di continuare a vivere, cercando di dare un fattivo contributo, impegnandosi in vario modo nell’associazionismo locale. In fin dei conti, come avrebbe detto Eduardo De Filippo: “Nel teatro si vive sul serio quello che gli altri recitano male nella vita”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 ottobre

"Come difendersi da truffe e raggiri". Incontro all'Unitre con il maggiore Rovaldi

Un progetto di formazione per operatori del sociale porta "attimi di resilienza" a Parrano

"Sulle Tracce del Mistero. Una settimana dedicata a ignoto, mistero e paranormale"

Terminati i lavori sulla SR 205 Amerina, sistemate barriere di sicurezza e paramassi

Fissate al 26 ottobre le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Carta Tutto Treno Umbria sospesa, Sacripanti (GM): "Il sindaco si attivi"

Karate, la Scuola Keikenkai in partenza per i Mondiali Iku a Kilkenny

Venticinque candeline per Umbria jazz Winter, nel segno di Thelonious Monk

Cambio al vertice di Ance Umbria. Stefano Pallotta succede a Massimo Calzoni

Orvieto per Tutti: "Varco di Via Malabranca, nuovo provvedimento disomogeneo"

Infoteam della Scuola Sottufficiali dell'Esercito per la Giornata Tricolore

#UjW25, ricco programma di star per celebrare un grande anniversario

Umbria Jazz Winter, storia di passioni e successi

Quattro passi tra le meraviglie di Viterbo. Visita guidata nel centro storico

Turismo, Anci e CAI rilanciano quello sostenibile dei 110 mila chilometri di sentieri italiani

Cammini ed escursioni, intesa tra Pro Loco e CAI per la valorizzazione

Modifiche allo statuto dell'Associazione "Lea Pacini", prima la Commissione costituente

Umbria Jazz Winter # 25, un connubio indissolubile con la Città del Duomo

Quattro giorni nel Villaggio del Teatro con Isola di Confine

"Campioni in Cattedra". I più piccoli intervistano il campione di pallavolo Jack Sintini

Accanto al Duomo, Ippolito Scalza "perde" la testa

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento