cultura

Nove film d'autore al Centro Viva per la rassegna cinematografica "Il cielo sopra Berlino"

mercoledì 14 gennaio 2015
Nove film d'autore al Centro Viva per la rassegna cinematografica "Il cielo sopra Berlino"

E' dedicata alla città di Berlino, la nuova rassegna cinematografica dell’Associazione culturale italo-tedesca Viva. Con una selezione di 9 film di produzione cinematografica tedesca dagli anni 30 agli anni più recenti si propone di raccontare questa metropoli sotto vari punti di vista. I film in programma ruoteranno attorno a una capitale in continuo movimento, simbolo della riunificazione delle due Germanie, divise per quasi trent’anni da un Muro che ha condizionato e lacerato rapporti umani, coscienze, vite. Quella di Berlino è una storia fatta di sogni e di rinunce, di passioni represse e di desiderio di evasione, di vite divise tra socialismo e anarchia.

Le proiezioni prenderanno il via domenica 18 gennaio alle ore 18 e andranno avanti fino a domenica 15 marzo nella sede dell'associazione, al civico 49 di Via del Duomo. Il famoso giallo di Fritz Lang, M – Il mostro di Düsseldorf (M – Eine Stadt sucht ihren Mörder, 1931) apre la rassegna. Ricordando la giornata della memoria seguirà il film La Rosa Bianca – Sophie Scholl (Sophie Scholl – die letzten Tage) di Marc Rothemund.

Berlino – Angolo Schönhauser (Berlin – Ecke Schönhauser) di Gerhard Klein dà spazio alla città degli anni 50 con Rock’n Roll e musica nel quartiere Prenzlauer Berg prima della caduta del muro. Il docufilm This ain’t California di Marten Persiel racconta la storia della Repubblica Democratica Tedesca (la Deutsche Demokratische Republik - DDR) negli anni 70 a bordo di uno skateboard, sia in senso spaziale che in senso politico-temporale. Nel lungometraggio Il cielo sopra Berlino (Der Himmel über Berlin) di Wim Wenders si vede la città poco prima della “svolta” (die Wende), soprattutto la Berlino del quartiere Potsdamer Platz. In memoria alla caduta del muro ci sarà la commedia Good Bye Lenin! di Wolfgang Becker.

Viene dato spazio anche al ciclo “Next Generation” con i film che fanno vedere una Berlino dalla riunificazione tedesca ad oggi: il documentario Berlin Babylon di Hubert Siegert sul boom edilizio degli anni 90 e i Personaggi notturni (Nachtgestalten) del film di Andreas Dresen in ricerca di fortuna. Infine un documentario del 2010 Neukölln unlimited di Agostino Imondi und Dietmar Ratsch che descrive il quartiere Neukölln e i suoi abitanti streetdancer stranieri alla ricerca della propria integrazione e che chiude cosi la rassegna cinematografica con l'area della multiculturità che segna fortemente la capitale tedesca.

Le proiezioni saranno precedute da un drink. L'ingresso è gratuito per i soci Viva. Si può vedere il film a 4 euro diventando socio per un giorno, oppure si diventa socio annuale versando 25 euro avendo la possibilità di vedere tutti i film in rassegna. Per ulteriori informazioni: www.vivaorvieto.it

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio