cultura

"Il successo delle nostre figlie ci riempie di gioia". Annalisa e Reinhard Rohrwacher emozionati dalle Meraviglie di Alice. Parlano i protagonisti del film

lunedì 26 maggio 2014
di Gabriele Anselmi
"Il successo delle nostre figlie ci riempie di gioia". Annalisa e Reinhard Rohrwacher emozionati dalle Meraviglie di Alice. Parlano i protagonisti del film

“Se il film di Alice ha saputo infondere questo entusiasmo collettivo, questa voglia di riscoprire e amare i valori dell’unione e della serenitŕ, credo sinceramente che l’orgoglio che proviamo in questo momento per il successo delle nostre figlie ha un valore ancora piů grande”. L’emozione di Annalisa Giulietti, madre di Alice ed Alba Rorhwacher č contagiosa e profonda.

Nella loro casa, immersa nel verde delle colline di Castel Giorgio, si respira veramente il profumo delle Meraviglie. Si sente il ronzio delle api vicino ad un piccolo stagno artificiale, la madre di Alice fa la nonna con la nipote e un’amichetta, mentre il padre Reinhard č intento a rispondere a un cellulare che non finisce mai di squillare. “E’ una gioia immensa, unica che ci pervade e che molte volte č difficile anche descrivere”, dicono i genitori della giovane regista. Del resto con una figlia tra le migliori attrici italiane come Alba Rohrwacher e l’altra, Alice Rohrwacher, fresca di premio della Giuria a Cannes, come non si puň toccare il cielo con un dito. In quel casale di Castel Giorgio che i Rohrwacher hanno rimesso a nuovo Alba e Alice sono cresciute a “pane e miele”. Soprattutto sono cresciute come fiori in una natura che le ha contaminate di fantasia.

“Un successo vero, concreto – dice il padre -. Un successo di cui andiamo fieri perché spontaneo e, come nel film di Alice, fortemente umano”. La poesia che vive con “Le Meraviglie” č una poesia fatta della quotidianitŕ vissuta dalla regista in quella casa dove č cresciuta e in quella comunitŕ castelgiorgese che ha portato alla ribalta del cinema mondiale.

Ci sono tante persone castelgioregesi che hanno recitato nel film e che si sono scoperti attori di straordinaria spontaneitŕ come Carlo Tarmati. “Essere ringraziati da Alice vale piů di qualsiasi altro premio – dice Tarmati -. Non potrei mai finire di ringraziarla per avermi regalato questo sogno. Ogni giorno mi sveglio pensando a quello che č successo, a quello che siamo stati capaci di fare. Ascoltare il suo ringraziamento rivolto a tutte le persone che hanno lavorato al film, mentre riceve un premio per lei straordinario č qualcosa di speciale. Non ti aspetti mai che una vita come la mia, fatta di sudore, polvere, lavoro e fatiche, si stravolga in questo modo grazie al genio di una ragazza che ho visto crescere a pochi metri di distanza da casa mia”.

Ora a Castel Giorgio si lavora tutti per organizzare una festa in grande stile per rendere omaggio ad Alice, Alba e tutte le persone che hanno preso parte al film. Purtroppo esiste anche qualche nota stonata: giornali e tv di tutto il mondo hanno parlato solo di Toscana e di regista toscana per un film a trazione prevalentemente umbra. Dalla Regione Toscana i politici hanno fatto a gara a sfornare comunicati e riconoscimenti per il film, l’Umbria, come al solito, č sempre in altre faccende affaccendata che non ha tempo di ricordarsi dei suoi concittadini migliori. Tanto ci pensa Don Matteo.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 febbraio

Il Treno Verde di Legambiente e FS fa tappa in Umbria. A bordo, l'economia circolare

GamberoRosso - Il vino, di generazione in generazione. L'Orvieto

TouringClub - Le più belle città sotterranee in Italia - regioni del Centro

L'esordio in campionato di Simone Mari (Orvieto Fc) regala subito due goal

Lei espone quadri astratti di anima

"M'illumino di meno". Ecco dove la condivisione accende il risparmio energetico

La Zambelli Orvieto disputa un'amichevole contro Sant'Elia Fiumerapido

Per Orvieto città sicura, Spagnoli (Consap): “Telecamere, giustizia più severa e risorse a forze dell’ordine”

“Orvieto Sicura” che fine ha fatto il progetto?

CNA: "Dalla fusione dei Comuni tante risorse all'Umbria"

Le sculture esterne della Collegiata in un video promozionale a scopo turistico

Comune all'opera per lo "Street Music Festival 2017". A giugno, la settima edizione

Una barba bianca, da grigia che era

Conclusi i lavori al cimitero di Asproli-Porchiano, in partenza a Torregentile

Verdecoprente, il bando scade l'8 marzo. Spettacoli di residenza artistica in sei Comuni

Potatura in corso, senso unico alternato a Canale

Tecnici al lavoro, interruzione di energia elettrica per un'ora nel centro storico

Parterre di mute internazionali per il 31esimo campionato Sips su cinghiale

Sisma e agricoltura, erogati da Agea oltre 28 milioni di euro

Meningite: 23enne ricoverata a Terni, attivata la profilassi

Effetti post sisma sul turismo: minoranze chiedono sgravio su Imu, Tasi e Tari

Nel Cremonese, l'ultimo saluto a monsignor Carlo Necchi

La pineta

Casa di Riposo "San Giuseppe", a giorni il bando europeo per la gestione

Rifiuti, Camillo: "Il sindaco eviti strumentalizzazioni politiche"

Province, azzerati dalla Conferenza Unificata i tagli 2017

Carta Tutto Treno, raggiunto l'accordo con Comitati pendolari e Federconsumatori

Accordo riparto Fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 miliardi di euro

Quaresima Eucaristica, il calendario delle celebrazioni

Sì del Consiglio dei Ministri al decreto legge, previste forme di cooperazione rafforzata

Anci: "Ai sindaci più poteri per garantire ordine pubblico e qualità della vita ai cittadini"

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Terremoto e rinascita il tema delle infiorate