cultura

In pieno fermento le attività dell'Associazione culturale femminile "Il filo di Eloisa"

mercoledì 12 febbraio 2014
In pieno fermento le attività dell'Associazione culturale femminile "Il filo di Eloisa"

L'Associazione Culturale Il filo di Eloisa ha da poco ripreso la collaborazione con le scuole orvietane per il 2014: è infatti iniziato per il secondo anno consecutivo il Progetto "Le imperdonabili, o dell'eccentrica e talentuosa virtù", un laboratorio letterario e creativo che propone a studenti del quarto e quinto anno delle Scuole Superiori la conoscenza di alcune figure poetiche femminili: Emily Dickinson, Cristina Campo, Marina Cvetaeva e Anna Achmatova, Antonia Pozzi, Sylvia Plath.

I primi due incontri si sono tenuti presso il Liceo Scientifico "E.Majorana" di Orvieto con un gruppo di ragazze delle classi quinte: il 31 gennaio Loretta Fuccello, ha parlato dell'intreccio indissolubile di vita, passione e poesia nella grande poeta russa Marina Cvetaeva, accostandola all'altra indimenticabile figura di poeta e intellettuale, Anna Achmatova, in un percorso dal titolo "Due donne, due voci due destini": entrambe, radicate nello stesso terreno sconvolto della Russia novecentesca, hanno messo al centro la passione e l'amore, la ribellione alle convenzioni, il valore assoluto e la forza del linguaggio poetico, come segno distintivo dell'esistenza.
Giovedì 6 febbraio Ornella Cioni
, presidente dell'Associazione, ha presentato la complessa vicenda biografica e artistica della poeta americana Sylvia Plath, attraverso una suggestiva e coinvolgente incursione nella sua vasta produzione poetica e nel romanzo autobiografico "La campana di vetro".

I prossimi incontri si svolgeranno presso la stessa sede con il seguente calendario:

giovedì 20 febbraio 2014 - II gruppo delle classi quinte - Sylvia Plath
venerdì 28 febbraio 2014 - II gruppo delle classi quinte - Cvetaeva e Achmatova.
giovedì 6 marzo 2014 - Classi quarte - Emily Dickinson e Cristina Campo
giovedì 13 marzo 2014 - Classi quarte - Antonia Pozzi

A tenere gli incontri, oltre alle già citate Ornella Cioni e Loretta Fuccello, saranno anche Elvira Federici, Simona Mingardi e Laura Ricci. 

L'attività del Filo di Eloisa prosegue in questo anno anche con la presentazione del volume Crescere con le storie che verrà proposto sabato 8 marzo presso la Biblioteca di Acquapendente e sabato 29 marzo presso la Biblioteca di Allerona Scalo con il coinvolgimento di alunni della Scuole Media.
Un altro progetto dedicato alle scuole partirà il giorno martedì 25 marzo, presso la scuola media Ippolito Scalza, con un Laboratorio dedicato alla lettura e approfondimento delle tematiche di alcuni racconti per adolescenti tratti dal volume "Crescere con le storie", editore Iacobelli, che è frutto del terzo concorso nazionale indetto dal "Filo di Eloisa".

Infine, già da qualche tempo, è stato diffuso il bando per la partecipazione al concorso che, biennalmente, l'associazione propone per valorizzare il pensiero e la creatività femminili attraverso una pubblicazione antologica. Giunto alla quarta edizione, il concorso, dal titolo "Lo spazio consapevole. Itinerari di ricerca e riconoscimento dell'interazione tra noi e i luoghi della nostra vita", è dedicato quest'anno a valorizzare il talento di quelle donne che amano la fotografia e la narrazione per immagini.

Per informazioni www.ilfilodieloisa.it, email info@ilfilodieloisa.it

Commenta su Facebook