cultura

La città rifugio di sfollati: sulla conferenza di Roberta Galli

giovedì 25 aprile 2013
di Santina Muzi
La città rifugio di sfollati: sulla conferenza di Roberta Galli

Gli sfollati dell'ultima guerra! Gente pervenuta da ogni parte d'Italia, fuggita dalle proprie abitazioni prossime alla stazione ferroviaria, ai ponti e alle principali vie di comunicazione, aveva trovato rifugio un po' ovunque, comprese le case sparse nella campagna orvietana. Sfollati.
Ma tra gli sfollati non c'era solamente la gente comune, arrivata a piedi o con qualche mezzo di fortuna. C'erano pure militari, archivi e documenti di grande valore storico, sia italiani che stranieri.

È quanto emerso dall'interessante conferenza tenuta nei giorni scorsi da Roberta Galli presso la caserma Nino Bixio di Orvieto per l'organizzazione della locale sezione Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia (UNUCI) - presieduta dal Gen. Schina. L'incontro ha evidenziato il ruolo avuto dalla città di Orvieto durante l'ultimo conflitto bellico, quando ben tre archivi storici, per scampare ai pericoli della guerra, nella certezza che la città sarebbe stata dichiarata'città aperta', vennero collocati in prestigiosi palazzi prossimi al Duomo. Ciascuno all'insaputa dell'altro:
"...m'accorsi presto che non ero stato solamente io a mettere gli occhi su Orvieto.- sono le parole di Emilio Re, direttore dell'Archivio di Stato. -Un giorno, salendo alla piazza del Duomo, la trovai ingombra di macchine militari, di ufficiali indaffarati in divisa, di soldati che giravano sui tacchi e dicevano: signor sì; e venni a sapere, con qualche allarme, che il Ministero della Guerra aveva scelto proprio il Palazzo Papale, il Soliano, per ricoverarvi il materiale dell'Ufficio storico dello Stato Maggiore".

Quindi, mentre l'Archivio di Stato nella massima segretezza tra maggio e aprile del '43 aveva traslocato in Orvieto fondi e serie archivistiche di grande valore, l'Ufficio Storico dello Stato Maggiore del Regio Esercito, personale al completo ed archivio, per disposizione del Ministero della Guerra il 19 maggio furono sfollati a lato del Duomo stesso, nel palazzo conosciuto come palazzo di Bonifacio ottavo.

<>

La città sulla Rupe ebbe di sicuro non pochi problemi nel reperire gli spazi necessari, soprattutto in considerazione del fatto che era già occupata da 3000 militari.
<>
Era questa la grande preoccupazione del podestà Moretti, come riferisce la relatrice. Tuttavia l'Archivio fu sistemato nel pianterreno del Palazzo Soliano, sede del Museo dell'Opera del Duomo, gli Uffici e la Biblioteca interna dell'Ufficio Storico presso alcuni locali del Palazzo del conte Faina, mentre il Capo dell'Ufficio Storico, con la Segreteria e la Biblioteca interna vennero collocati al primo piano del Palazzo Mangrossi, la mensa ufficiali a Palazzo Valentini in via Garibaldi... Altro materiale venne nascosto in case private e perfino in un sarcofago romano situato nell'attuale ufficio del turismo.
Non c'è che dire, il conte Faina dovette avere il suo da fare e giocare d'astuzia per evitare che gli ufficiali tedeschi scoprissero nello stesso palazzo gli ufficiali italiani intenti a selezionare i documenti che gli ex alleati andavano cercando con accanimento!

Come se non bastasse, nell'estate del '43 a Palazzo Ravizza approdarono le 100 tonnellate dell'Archivio storico dell'Esercito francese!
Dopo l'8 settembre la situazione divenne caotica, e non soltanto per i militari impegnati sul fronte di guerra. Per quanto riguardava certa documentazione conservata in città, si doveva evitare che cadesse in mano ai Tedeschi...
E i sotterranei del Duomo, già adattati a rifugio per la popolazione civile, divennero un rifugio anche per la documentazione da salvare:
<<...dopo essere stata prontamente rinchiusa in casse di legno, in tutta segretezza venne murata nei sotterranei del Duomo, ove venne recuperata intatta solo a Liberazione avvenuta.>> scrive Roberta Galli. Sicuramente la buona riuscita dell'operazione di occultamento e salvaguardia dei documenti dalle mani tedesche è merito del coraggio e dello spirito di abnegazione di ufficiali e civili. Decisamente però se l'intero materiale conservato nei sotterranei del Duomo è rimasto nascosto e non è andato disperso in un disastroso trasferimento verso il nord lo si deve esclusivamente a Luigi Brizi, il custode diligente che trovò mille scuse ed escogitò altrettanti sotterfugi per mantenere il materiale dell'Ufficio Storico in città, tanto che arrivò a comprare 7 chili di zucchero per sabotare i mezzi addetti al trasferimento.

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 luglio

Notte Bianca e Notte Blu in riva al lago. Nel mezzo, i fuochi d'artificio di Santa Marta

"Flower Party" gratuito sul lungolago. Dal tramonto in poi, meglio degli hippie

Simone Monotti presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Terni. Gli auguri dell'assessore Custolino

Seduta straordinaria per il consiglio comunale, otto punti all'ordine del giorno

Orvieto Scalo in festa per Sant'Anna patrona. Il programma dei festeggiamenti

Con il murale "Il Creatore", Orvieto Scalo gira il mondo

Li Donni: "La Cassa di Risparmio di Orvieto è soggetta all'attività di direzione e coordinamento di Bari"

Colombia, Messico, Martinica e Kenia per la decima edizione del Festival del Folklore

Piano sanitario, al via tavoli tematici. Fino al 31 luglio è possibile inviare candidature a partecipare

Lavoro, strumento di dignità sociale. Il progetto "Sfide 2" coinvolge 80 soggetti in esecuzione penale esterna

Bocconi avvelenati per uccidere animali, istituzioni unite contro l'ignobile pratica

Apertura straordinaria per lo sportello Agenzia delle Entrate-Riscossione

"Stella d'Oro". Il Festival di Teatro Amatoriale alza il sipario sulla 21esima edizione

Acqua a singhiozzo in alcune zone del territorio, gli interventi della SII

La Polizia di Stato a Villa Paolina per il campo scuola "Anch'io sono la protezione civile"

Alla Galleria "Falzacappa Benci" prosegue la mostra "Cartapescheria"

Un altro nome nuovo in casa Azzurra, Irene Kolar si presenta

Comune e "Amici del Cuore" verificheranno insieme il riposizionamento dei defibrillatori

Seduta di fine luglio per il consiglio comunale. Venti punti all'ordine del giorno

Unione dei Comuni del Trasimeno, firmata la convenzione per 15 milioni di euro

L'Unitre assegna la borsa di studio "Maria Teresa Santoro"

Il Maniero di Melezzole finisce all'asta per oltre 3,7 milioni di euro

A fuoco sterpaglie e bosco, altra domenica di lavoro per i vigili del fuoco

Musica dal vivo, birra e gastronomia al Carbognano Beer Festival

Necropoli di Crocefisso del Tufo, giovani leve per la campagna di scavo 2017

"CineCastello" omaggia la commedia all'italiana. I protagonisti della sesta edizione

Zeno (Pdci): "Sanità come investimento". Galanello (Pd) sostiene il disegno di legge

L'Orvietana Calcio apre le iscrizioni per la nuova stagione sportiva

Lite tra i comitati dei Pendolari, è scontro sulla soppressione della fermata di Orte

L'Orvieto Basket rinuncia alla serie B e si iscrive alla C2

Parte del ricavato della Castellana donato in beneficenza

In memoria di Paolo Borsellino

Il "Baccano Calcio" a Budrio per raccogliere fondi in favore dei bambini di Cremisan

Cestistica Azzurra Orvieto. Confermato l'assistente coach Massimo Romano

Un regime autoritario è alle nostre porte

Concerto dei finalisti del concorso per cantanti lirici

Orvietana, "Basta con il tutti contro tutti, c'è bisogno di ripartire"

Orvietana, per pensare in grande c'è bisogno di umiltà

Stabili le condizioni dell'ingegner Marco Longo, resta la prognosi riservata

Mattia Palmerini saluta l'Orvieto Basket

Il presidente Meroi rilancia l'ipotesi della Provincia della Tuscia con Orvieto, Viterbo e Civitavecchia

Delineato il quadro della Serie A1 di basket femminile. La Ceprini Orvieto tra le favorite

Allo Stella D'Oro in scena la compagnia di Formia con "La Cattedrale"

Campo estivo della Protezione Civile, i ragazzi subito protagonisti

Corso estivo ispirato a "Le rose nell'insalata"

Eolico sul Peglia. No unanime del consiglio comunale.

A Nucci la presidenza della Commissione Bilancio

Erasmus+:Gioventù in Azione in KA1. Simulata di cittadinanza attiva al Cerquosino

Scopetti vara la nuova segreteria del Pd e annuncia la data della Festa dell'Unità nazionale #scuola2.0

Concina soddisfatto: "Ora lavoriamo per il rispetto del piano pluriennale"

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni