cultura

Orvieto, città del Corpus Domini. Arriva la Festa Medioevale e torna il Dramma Sacro

domenica 24 marzo 2013
Orvieto, città del Corpus Domini. Arriva la Festa Medioevale e torna il Dramma Sacro

E' stato presentato al Teatro Mancinelli il progetto "La città del Corpus Domini", l'evento organizzato da Ar.Tè Stabile d'Innovazione in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto e il Comune di Orvieto. Presenti all'incontro il Sindaco di Orvieto Antonio Concina, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto Vincenzo Fumi, l'Assessore Comunale alla Cultura Marco Marino, il Direttore Artistico di Ar.Tè Maurizio Panici, il Direttore Organizzativo di Ar.Tè Enrico Paolini e il Presidente del Corteo Storico di Orvieto Silverio Tafuro.

Per il 750° anniversario del Miracolo Eucaristico di Bolsena (1263) e della bolla "Transiturus" di Papa Urbano IV (1264) - che istituì e promulgò da Orvieto la solennità del Corpus Domini - e in occasione del BIENNIO GIUBILARE STRAORDINARIO 2013-2014 indetto da Papa Benedetto XVI, sabato 8 giugno si terrà a Orvieto una grande giornata di festa e di riflessione spirituale in programma nella piazza del Duomo - uno degli esempi di architettura gotica più importanti nel mondo - coniugando un momento importante di raccoglimento e di incontro intorno al mistero del Corpus Domini e un evento spettacolare che ci riporta alla fastosità delle grandi feste di piazza medievali.

La manifestazione si pone come una delle più importanti del 2013/2014, in una cornice unica e fortemente suggestiva. L'obiettivo è quello di creare un evento che diventi appuntamento fisso nell'ambito delle celebrazioni del Corpus Domini, sia per la comunità cittadina, sia per i tanti fedeli che ogni anno arrivano ad Orvieto. Preziosa, in questo senso, si è rivelata anche la collaborazione con l'Opera del Duomo di Orvieto.

"Il progetto legato al Corpus Domini - ha spiegato Maurizio Panici durante la conferenza stampa - ha come fulcro la rappresentazione del Dramma Sacro "Miracolo de lo Sacro Corporale" nell'interpretazione di un nutrito gruppo di attori affermati nel panorama teatrale nazionale, accompagnato da una grande festa medievale di piazza che ci riporta alla storia di Orvieto. Da qui il collegamento con il prestigioso Corteo Storico della Città e il coinvolgimento delle rappresentanze della Partita a Scacchi di Marostica e degli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri Fiorentini, che omaggeranno Orvieto con una numerosa ambasceria. L'evento coniuga la grande storia e il patrimonio culturale della città con una festa di sapore trecentesco e una riflessione spirituale sul Miracolo del Corporale.  Tutta Orvieto, per l'occasione, sarà coinvolta, creando così le condizioni per far vivere un significativo momento di turismo culturale ai visitatori, ai pellegrini ma anche agli stessi cittadini."


IL DRAMMA SACRO "Miracolo de lo Sacro Corporale"
Il programma prevede per l'8 giugno alle ore 21.30 l'allestimento, sul sagrato del Duomo di Orvieto, del "Miracolo de lo Sacro Corporale", un libero adattamento di Giuseppe R. Baiocco del Dramma Sacro di anonimo del 1300, già rielaborato nel 1951 da Ferdinando Tamberlani e D.Titta Zarra. La Sacra Rappresentazione del Miracolo di Bolsena, riproposta con moderne tecnologie visuali ed acustiche, vuole essere un contributo spettacolare inserito in un momento più grande di attenzione e preghiera per una delle festività più rappresentative della cultura cristiana. La regia è affidata al Direttore Artistico di Ar.Tè Maurizio Panici, regista molto apprezzato con una trentennale esperienza nel teatro contemporaneo e nel riadattamento di testi classici, che per diversi anni ha realizzato produzioni importanti per la Festa del Teatro di San Miniato. La parte scenografica-visuale è curata da Paolo Miccichè, grande esperto di visual show, con il quale Ar.Tè ha realizzato in passato un interessante progetto sul Giudizio Universale di Luca Signorelli. Tra gli attori, tutti importanti e qualificati professionisti della scena teatrale italiana, figurano, nei ruoli più importanti, Paola Gassman, Luigi Diberti, Renato Campese e Alessandro Federico.

LA FESTA MEDIOEVALE
Nel pomeriggio dell'8 giugno, prima del Dramma Sacro, è in programma alle ore 18 un momento di spettacolo davvero particolare, con la rievocazione di una festa medioevale in piazza e la rappresentazione di una partita a scacchi a personaggi viventi in costume tra la Città di Marostica e la Città di Orvieto. Parteciperanno una rappresentanza (50/60 figuranti) del prestigioso Corteo Storico di Orvieto, una rappresentanza (50/60 figuranti) della Partita Storica a Scacchi di Marostica a personaggi viventi (una tra le più importanti manifestazioni storiche della tradizione italiana, riconosciuta "Patrimonio d'Italia per la tradizione" dal Ministero del Turismo) ed una rappresentanza (50/60 figuranti) degli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri Fiorentini.


INFO Teatro Mancinelli tel. 0763.340493 (dal giovedì al sabato ore 10-13 e 16-18)
www.teatromancinelli.it

Partner tecnico della manifestazione per la ricettività turistica: AS.T.R.O. (Associazione Turistico Ricettiva Orvietana), che ha creato un pacchetto turistico per l'occasione.
Per informazioni e prenotazioni tel. +39 0763 300713

Commenta su Facebook