cultura

"Donna lombarda" e altri canti. Ambrogio Sparagna e l'Orchestra Giovanile di Musica Popolare a Umbria Folk Festival

martedì 21 agosto 2012
di M.R.
"Donna lombarda" e altri canti. Ambrogio Sparagna e l'Orchestra Giovanile di Musica Popolare a Umbria Folk Festival

Mercoledì 22 agosto l'Umbria Folk Festival 2012 entra nel vivo della musica popolare. L'Orchestra Giovanile di Musica Popolare, diretta da Ambrogio Sparagna con la partecipazione di Lucilla Galeazzi e Raffaello Simeoni illuminerà infatti la seconda serata della kermesse in corso a Orvieto. Si tratta di un gruppo speciale caratterizzato da strumenti della tradizione popolare (organetti, fisarmoniche, ciaramelle, fiati pastorali, tamburelli) composto da una ventina di giovani strumentisti e cantanti del territorio umbro-laziale scelti tramite audizioni.

L'Orchestra propone canti tipici della tradizione dell'Italia centrale (canti narrativi, filastrocche e strambotti d'amore) elaborati da Sparagna, artista tra i più attivi della musica popolare, autore di un vasto repertorio di canzoni e ballate ispirate al mondo contadino. Un'incursione profonda nel cuore delle tradizioni musicali, che assicura uno spettacolo di rilievo artistico anche per la partecipazione di Lucilla Galeazzi, la più importante interprete di musica umbra ed esponente di spicco della musica popolare italiana e non solo, e di Raffaello Simeoni, abile polistrumentista dalle straordinarie capacità vocali.

In una anticipazione per la stampa, martedì 21 agosto, presso il locali della scuola di Musica "A. Casasole", Sparagna e i suoi ragazzi hanno prosposto un breve assaggio di musica e canti popolari. Si va da "Donna lombarda" canto medievale tra i più antichi, a "La Cecilia", passando per "Fontanella" e "Maggio" per terminare con "Se lu Papa non è il Re". Giovani voci squillanti e di carattere accompagnate dal ritmo mai domo della orchestra sotto la direzione di un istrionico Sparagna.

"A Orvieto stiamo lavorando ad un progetto importante - ha detto Sparagna - mentre nel resto dell'Italia si chiudono teatri e manifestazioni canore. Qua vogliamo però celebrare i sogni e i desideri perché senza sogni e i desideri non si vive. I sogni - ha spiegato il Maestro - sono frutto del fascino del mistero e i canti popolari erano anticamente la colonna sonora di una vita di sogni. La nostra non è un'orchestra lirico-sinfonica - ha detto Sparagna - ma un insieme di giovani e professionisti in cui non ci sono parti obbligate ma persone sulle quali abbiamo costruito le partiture e gli arrangiamenti."

L'evento rientra nel progetto "Alla Riscoperta delle Tradizioni Popolari" sostenuto dal finanziamento nazionale pubblico della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù, bando "Giovani protagonisti".

____________________

Ambrogio Sparagna, è un musicista ed etnomusicologo italiano. Autore di numerosi saggi e pubblicazioni sulla musica popolare, è stato protagonista di una ricca attività concertistica di respiro internazionale realizzata periodicamente in numerosi Paesi europei ed extraeuropei. Virtuoso dell'organetto, Sparagna si distingue anche per il suo significativo impegno nella didattica della musica popolare italiana.

Ha collaborato, tra gli altri, con Francesco De Gregori, Angelo Branduardi, Lucio Dalla, Teresa De Sio, Nino D'Angelo e Giovanni Lindo Ferretti.

Cresciuto nel solco della tradizione musicale popolare (coltivata da entrambi i genitori nel Paese d'origine), ha frequentato corsi di Etnomusicologia presso l'Università di Roma, partecipando, assieme a Diego Carpitella, a diverse campagne di rilevamento della musica popolare italiana, tese a registrarne il ricco patrimonio, catalogarlo, studiarlo e conservarne la memoria e la vitalità, anche attraverso la riedizione e rielaborazione degli strumenti e dei temi tradizionali.

Fattosi a propria volta interprete di questo genere musicale, Ambrogio Sparagna si è dedicato attivamente alla sua promozione a partire dal 1976, fondando a Roma la prima scuola italiana di musica popolare contadina, aperta presso il Circolo Gianni Bosio. La consacrazione a livello nazionale dell'artista arriva nel 1996, quando la sua nuova opera, La via dei Romei, con Francesco De Gregori nel ruolo di cantastorie, ottiene un ampio successo al Grand Prix Italia '96. Nel 1997 collabora a propria volta come musicista con De Gregori, figurando tra gli esecutori del doppio album del cantautore romano, La valigia dell'attore.

Nel 1998, in occasione del bicentenario della nascita di Giacomo Leopardi, Sparagna compose Un canto s'udia pe' li sentieri: la cantata fu trasmessa in diretta dalla RAI nell'ambito delle celebrazioni leopardiane; nello stesso anno collabora con Claudio Lolli, suonando nell'album Viaggio in Italia.

Nel 1999 compone le musiche per Sono tutti più bravi di me, un musical promosso dall'Accademia della Canzone di Sanremo e diretto da Emanuela Giordano. Nell'ambito del Festival Musicorum Tempora di Villa Adriana, mette in scena La serva padrona di Giovanni Battista Pergolesi; tra gli interpreti Lello Arena, nel ruolo di Vespone.

In occasione del Giubileo del 2000, Sparagna ha composto una "Messa popolare" per soli, coro, assemblea, orchestra d'archi e strumenti popolari (rappresentata a Ravenna e a Roma in S. Ignazio) e pubblica un album: L'avvenuta profezia, Viaggio nelle Pastorali e nei repertori del Natale. L'anno successivo si esibisce con la Bosio Big Band presso la Cappella Paolina del Palazzo del Quirinale per i Concerti di Radio Tre (aprile 2001) e pubblica l'album Vorrei Ballare. A dicembre va in scena una sua "sacra rappresentazione", Voi ch'amate, per attori, soli, coro e orchestra di strumenti popolari.

Nel 2002, con Giovanni Lindo Ferretti, compone Attaranta. Tradizione/Tradimento.

Durante il 2003 compone Passaggio alla città, una cantata originale con testi di Rocco Scotellaro e con il patrocinio della Regione Basilicata. Nell'inverno dello stesso anno torna a collaborare con Giovanni Lindo Ferretti componendo un oratorio sacro, Litania presentato in diretta radiofonica alla Cappella Paolina del Quirinale e poi pubblicato. Allo stesso tempo pubblica il decimo album, Ambrogio Sparagna, nel quale interpreta il ruolo per lui inedito di cantastorie. Nel 2004, ancora in collaborazione con Giovanni Lindo Ferretti, ha pubblicato l'album Litania che propone, accanto a preghiere tradizionali, frammenti del repertorio dei CCCP e dei CSI.

Nel 2004 prende parte alla Notte della Taranta, il grande evento di musica popolare salentina (Pizzica) come direttore dell'orchestra nata anche grazie al suo contributo: l'Orchestra Popolare La Notte della Taranta.

La sua partecipazione a questo evento si ripete anche negli anni 2005 e 2006 con grande impegno del maestro che ha dichiarato di essere stato più tempo nel Salento che nella sua residenza. Accompagna Nino D'Angelo all'organetto come ospite nel brano Jammo jà durante la terza serata del Festival di Sanremo 2010. Nel 2012 inizia un sodalizio musicale con il cantautore Francesco De Gregori, che lo porta in giro per le piazze d'Italia con lo spettacolo "Vola, vola, vola".

____________________

Lucilla Galeazzi, grande voce della musica popolare italiana, comincia a cantare all'età di 15 anni e, dopo l'incontro con l'antropologo Valentino Paparelli e lo storico orale Sandro Portelli, si dedica allo studio e alla ricerca di musica popolare della sua città, Terni, e dell' Umbria.

Dal 1977 vive a Roma: comincia così una lunga e fruttuosa collaborazione con due grandissimi maestri come Giovanna Marini e Roberto de Simone, allora direttore artistico del San Carlo di Napoli. Con loro e con i loro spettacoli conoscerà prestigiose scene nazionali ed internazionali (Les Bouffes du Nord di Peter Brook a Parigi, L'Opera di Berlino ed Hamburg, L'Opera di Napoli, Lyon, New York, ecc.ecc) in più di vent'anni di lavoro comune. Numerosi gli spettacoli di musica popolare italiana realizzati con i maggiori cantanti e musicisti presenti sulla scena nazionale e internazionale: Elena Ledda, Fausta Vetere, Pino De Vittorio, Nando Citarella, Ambrogio Sparagna, Carlo Rizzo, Alfio Antico, Riccardo Tesi, Mauro Pagani, Raiz. All'estero ha duettato con Maria Del Mar Bonet, Tereza Salgueiro (Madredeus), Mercèdes Sosa, Ched Kaleb (registrato da Radio France) e Aicha Redouane.

Molti anche i suoi incontri con il jazz italiano e francese - Paolo Damiani, Bruno Tommaso, Giancarlo Schiaffini, Gian Luigi Trovesi, Eugenio Colombo, Pino Minafra, Luigi Cinque, Rita Marcotulli, Michel Godard, Vincent Courtois, Micael Riesler, Claude Barthélemy Dal 2000 ha cominciato un'esperienza nuova: un bell'incontro tra la musica popolare italiana e la musica barocca del gruppo Arpeggiata diretto da Christina Pluhar. Ma molteplici sono anche i suoi progetti come solista: gli spettacoli "Un sogno così", "Cuore di terra", "Sirena dei Mantici " con l'attore Ascanio Celestini, "Maggio maggio è capitano", canti di maggio, "Celeste tesoro" spettacolo di canti natalizi, "Correte sorelle" canti pasquali. L'ultimo "Ancora Bella Ciao", presentato nel 2010 a Parigi, è stato in cartellone per un mese, suscitando grande interesse di pubblico e media.

____________________

Raffaello Simeoni, cantante musicista, compositore, suona flauti moderni, antichi e tradizionali, cornamuse, organetto, ciaramelli, liuti arabi, ghironda. E' il fondatore nel 1985 dei Novalia. In precedenza aveva cantato e suonato in varie formazioni rock e jazz e parallelamente come cantautore e tenore lirico. Ha collaborato con artisti o gruppi quali Giovanna Marini, Micrologus, Alexander Balanescu, Claudio Baglioni, Materiali Sonori Universiti, Antonello Ricci, Arnaldo Vacca, Ambrogio Sparagna, Arturo Stalteri, Paolo Modugno, Marcello Vento, Saleh Tawil, Kawa, Ganoub, Badu N'Dyaie, Marco Rosano, Alessandro Cercato, Abraham Afewerki, Nour Eddine, Pivio, Orchestra De S. Denis De Parigi, Kay McCarthy, Nando Citarella, Renè Zosso, Lucilla Galeazzi, Riccardo Tesi, Daniele Sepe Eugenio Bennato, Massimo Giuntini, Vincenzo Zitello, Rodolfo Maltese, Gavino Murgia,Hevia, Carlos Nunez, Indaco, Francesco di Giacomo, Noa, Stephane Durand, Avion Travel, Moni Ovadia, Simone Cristicchi, Ron. Nel 1995 vince il premio "Città di Recanati" con il brano "Rama e rosa", vince come miglior voce e miglior arrangiamenti nel 2005 con il suo disco da solista "Controentu" il Festival di Mantova. Ha composto musica per il teatro, cinema, danza, televisione e poesia.

E' il cantante dell'Orchestra Popolare Italiana dell'Auditorium di Roma diretta da Ambrogio Sparagna. Le sue tournée toccano vari paesi: Francia, Spagna, Danimarca, Svezia, Germania, Romania, Egitto, ex Jugoslavia, Grecia, Austria, Tunisia, Stati Uniti, Cina, Messico.


Questa notizia è correlata a:

UFF. Grande successo per Goran Bregovic e stasera la musica popolare si infiamma con Ambrogio Sparagna

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 marzo

"Corri sulle strade dell'Ottobrata Orvietana", ai nastri di partenza la sesta edizione

Asia Argento e Filippo Dini al Mancinelli con "Rosalind Franklin. Il segreto della vita"

Giornata Mondiale della Poesia, presentato il libro "Dall'esperienza al racconto"

Casa di Riposo, indetta la gara per la gestione transitoria

"Medaglie al Merito" in Prefettura, tra gli insigniti c'è anche Pietro Federico

A Palazzo Simoncelli, l'omaggio a Leopardi di Diana Iaconetti e Nuccia Martire

Luca Fringuello e i Giovanissimi di Orvieto Fc: "Contento dei risultati fin qui ottenuti"

Unipoptus, ecco a chi andranno gli attestati di benemerenza 2017

Orvieto tra le 13 stazioni appaltanti per l'individuazione di soggetti da invitare alle procedure negoziate

"L'Umbria si rimette in moto", Lugnano in Teverina consegna ulivi collezione mondiale

Al Palazzo del Gusto, mini-corso di caffetteria gratuito per gli imprenditori del territorio

Provincia, assemblea Upi Umbria e mobilitazione per fondi scuole

Al Teatro Boni cala il sipario su una stagione da applausi. Nardi: "Puntiamo sulla qualità"

Sabbia d'estate

Riduzione del rischio da catastrofi, gli impegni del Comitato delle Regioni d'Europa

Impatto ambientale, Università della Tuscia e Comune sottoscrivono la convenzione

Mezzo secolo di storia, l'Avis cresce e si prepara ai festeggiamenti

"Shiatsu&Alzheimer": attraverso il corpo una via per entrare in relazione

L'Alto Orvietano "In marcia per le donne" verso la Panchina Rossa

A Todi, sarà aperto per la prima volta al pubblico Palazzo Atti-Pensi

Karate, gli atleti della Scuola Keikenkai in Marocco per l'Open di Tangeri Wkf

Il X Congresso della Fnp Cisl Umbria conferma Giorgio Menghini alla guida dei pensionati

La Sagra della Primavera all'Hosteria di Villalba. Sabato 25 marzo, da mattina a sera

Disciplina della viabilità, ecco cosa cambia

Ippolito Scalza, un orvietano nel solco di Michelangelo

Fate morire in voi gli atteggiamenti

Il giardino delle ortensie

Operaio non pagato, si barrica sul tetto di un'abitazione in costruzione

Zambelli Orvieto sempre più apprezzata, lo dice Martina Sabbatini

Attentati a Bruxelles, bandiere a mezz'asta e un invito a reagire con determinazione

La mostra-mercato di prodotti agroalimentari e artigianali di Città della Pieve compie vent'anni

Materiale per la biblioteca dalla raccolta degli oli esausti di origine vegetale

Il Coordinamento dei ristoratori orvietani dice no a Orvieto pattumiera dell'Umbria

L'Archivio di Stato lascia Piazza Duomo e trasloca nell'ex tribunale

Audizione con i vertici di Cosp per analizzare i primi risultati della differenziata

Bocciata la mozione sulla discarica, in aula scoppia il caos

Dal dibattito tutti contro l'inefficienza della raccolta differenziata nel ternano

Sì alla risoluzione geotermia, sull'Alfina si può sperare in un futuro senza speculazioni

Il messaggio del vescovo Tuzia in occasione della Pasqua: "Vigilate e pregate"

Gnagnarini replica alla minoranza: "Picconati tasse e deficit comunale"

"La Pasqua tra sacro e profano". Concerto con gli allievi del maestro Davide Rocca

Nuovo orario e una ricorrenza particolare per il Museo Etrusco "Claudio Faina"

Discarica, De Sio (FdI-An) attacca l'esecutivo: "La Regione ha la memoria corta"

Materazzo Vs Tatta, la sfida tra Comunista e Democristiano. Arbitra Conticelli

Protesta in Regione contro l'ampliamento della discarica: le immagini

Lo strano caso dei lavori sul torrente Carcaione. Italia Nostra: "Nessuna partecipazione"

A proposito di ambiente, le priorità dei Giovani democratici: "Cosa serve all'Orvietano"

Hosteria di Villalba, uno sviluppo "Coeso" per la valorizzazione delle aree montane

Fiorini e Mancini (Lega Nord): "Il Pd trasforma Orvieto in pattumiera dell'Umbria"

Dopo il documento, i venti sindaci dell'Area Interna icontreranno la Marini

Corso di lingua italiana per stranieri e laboratorio di disegno per studenti

Nel pomeriggio di Pasqua alla Chiesa dei Servi torna la messa in latino

Processioni e rievocazioni storiche della Passione in tutto l'Orvietano

In corso la campagna di tesseramento 2016 dell'associazione "Lea Pacini"

Fascino e suggestione a Palazzo Orca, con i "Quadri Viventi" del Terziere Borgo Dentro

La rievocazione della Passione nei borghi della Tuscia viterbese

"Orvieto per tutti" svela il logo. Ad aprile la presentazione ufficiale

Successo per la mostra "Omaggio a Francesco" e il libro "Dialoghi nell'Immenso"

"The art of the brick". I mattoncini Lego vanno in mostra e diventano opera

"Blowing Art. Se a Orvieto ci fosse il mare…". In mostra, le visioni di Carlo Rognoni

Rifondazione Comunista propone un percorso comune a sinistra del PD

In tilt da tre giorni le linee telefoniche di Ospedaletto. Protestano gli abitanti isolati anche dalla neve

38 mila euro di contributi per lo spettacolo dalla Provincia. Lo annuncia l'assessore alla cultura Sganappa

Conviviale d'eccezione del Rotary Orvieto: ospite d'onore la dott.ssa Rita Valecchi con un'interessante relazione sul futuro dell'Ospedale di Orvieto

La relazione della dott.ssa Valecchi: 'Ospedale di Orvieto: Innovazione e progettualità'

La Filarmonica Mancinelli inaugura a Montefiascone 'Primavera in Etruria'. Solista al pianoforte il maestro Riccardo Cambri

Accessibile al pubblico il Fondo bibliotecario Renato Bonelli. Domenica 25 marzo l'inaugurazione

Mondovino: quando il tempo premia l'Orvieto. A Roma Palazzone in verticale: 15 anni di Campo del Guardiano

Non si placano gli animi sulla delibera della Corte dei conti. AN e Altra Città chiedono un Consiglio Comunale in seduta segreta per discutere il comportamento del Presidente

Una giornata di studi dedicata alle novità della legge Finanziaria. Seminario di studi della Presidenza del Consiglio di Orvieto e della Fondazione PROMO P.A.

Scontro a sinistra sulla ripubblicizzazione dell'acqua. Un polemico intervento del consigliere Imbastoni: 'Battaglia per l’acqua pubblica: basta con i verniciatori'

La lettera del Comitato Promotore Regionale Umbro per la ripubblicizzazione dell'acqua agli eletti dell'Umbria

'Un dibattito serrato ma franco' tiene impegnata la direzione DS al completo fino alle due di notte