cultura

"Buoni maestri, buona vita. L'educazione che genera uomini nuovi". Si apre la VII edizione del Festival di Arte e Fede

mercoledì 23 maggio 2012
"Buoni maestri, buona vita. L'educazione che genera uomini nuovi". Si apre la VII edizione del Festival di Arte e Fede

Si terrà sabato 26 maggio alle 11, presso il Palazzo dei Sette, l'inaugurazione di "Mirabilia i luoghi dell'apocalisse" la mostra didattica multimediale sul Giudizio Universale nel Duomo di Orvieto.

Nel corso dell'inaugurazione avrà luogo anche la conferenza stampa di presentazione della VII Edizione del Festival Internazionale di Arte e Fede di Orvieto: la mostra, infatti, rientra tra i molteplici appuntamenti di Arte e Fede di quest'anno, che si concluderanno il 10 giugno.

"Nel corso dei secoli Dio ha educato il suo popolo, trasformando l'avvicendarsi delle stagioni dell'uomo in una storia di salvezza - dice Alessandro Lardani, direttore artistico del Festival. La sua guida provvidenziale e la sua pedagogia misericordiosa raggiungono la pienezza in Gesù di Nazaret. Nelle sue parole c'è una specifica responsabilità di educare al gusto dell'autentica bellezza della vita".

Ogni evento, infatti, ha uno specifico richiamo all'educazione: si passa dalla proiezione del film dei fratelli Taviani, "Cesare deve morire", a quella del Film "Io sono con te", al quale seguirà l'incontro con il regista Guido Chiesa. Il ricco programma prevede anche: il dibattito "Apocalisse: leggere il presente, attraverso le immagini di Luca Signorelli" con Marco Guzzi e Don Fabio Bartoli; la presentazione del libro di Paolo Giovanazzi "Lucio Dalla, una vita a modo mio", con tributo musicale all'artista; l'intervista a Roberto Vecchioni, curata dal giornalista di Avvenire Alessandro Zaccuri. Previsti anche due eventi strettamente dedicati ai più piccoli con la presentazione del libro Agnieszka Zawisza "Un ragazzo di nome Wojciech", con laboratorio creativo di lettura per bambini con Patrizia Hartman e "Petali sotto la polvere: le donne della Bibbia educano", incontro per ragazzi con la biblista e scrittrice Antonella Anghinoni. Infine è previsto un momento che si propone contribuire alla valorizzazione della città e dei suoi artigiani con un trekking urbano tra le botteghe della città.

"La passione educativa è una vocazione, un'arte sapienziale acquisita nel tempo attraverso esperienze maturate alla scuola di altri maestri - sottolinea Lardani. Nell'opera d'insegnamento il maestro genera il giovane discepolo, aiutandolo a diventare adulto, capace di giudicare e di scegliere. Educare alla buona vita comporta la preoccupazione che siano formate in ciascuno l'intelligenza, la volontà e la capacità di amare, perché ogni individuo abbia il coraggio di decisioni definitive, sia nell'orizzonte della fede, che nella prospettiva pedagogica e culturale. Nessuno è padrone di ciò che ha ricevuto - conclude il direttore artistico del Festival - ma ne è custode e amministratore, chiamato a edificare un mondo migliore, più umano e più ospitale".

Il Festival d'Arte e Fede nasce dalla vocazione straordinaria della città di Orvieto per l'arte e per la fede. Obiettivo del Festival è quello di caratterizzare le due settimane che precedono la Festività del Corpus Domini, a partire dalla domenica di Pentecoste, con la  compresenza di mostre, spettacoli, concerti, incontri e conferenze, attività incentrate sui temi dell'arte e della fede e sul rapporto tra di esse oggi, a livello erudito e popolare, con un taglio interculturale ed ecumenico.

Il Festival  è organizzato e promosso dall'Associazione Culturale Iubilarte, in stretta collaborazione con la Diocesi di Orvieto-Todi, con il Comune di Orvieto e l'Università di Gordon College (USA), con il sostegno dell'Opera del Duomo di Orvieto, della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto e dell'Associazione Amici del Cuore-Città Cardioprotetta, con il patrocinio della Provincia di Terni e della Regione dell'Umbria.

IL PROGRAMMA:

Luca Signorelli - "Mirabilia, i luoghi dell'apocalisse"
Mostra didattica multimediale sul Giudizio Universale nel Duomo di Orvieto.
Inaugurazione - Palazzo dei Sette - 26 Maggio - ore 11.00
La mostra sarà aperta dal 26 Maggio al 10 Giugno - Ingresso libero

"Cesare deve morire" - Sulla scena, per educare alla libertà
Proiezione del Film dei F.lli Taviani - Presentazione e dibattito con ospiti.
Cinema Corso - 30 Maggio - ore 17.00

"Io sono con te" - Generare alla vita, alla fede e all'amore
Proiezione del Film e incontro con il regista Guido Chiesa.
Intervengono: Federico Pontiggia; Elena Liotta.
Cinema Corso - 1 Giugno - ore 17.30 - Ingresso libero

Apocalisse: leggere il presente attraverso le immagini di Luca Signorelli
Incontro con Marco Guzzi e Don Fabio Bartoli
Duomo di Orvieto- 2 Giugno- Cappella di San Brizio- ore 17.00 - Ingresso libero

"Lucio Dalla, una vita a modo mio"
Presentazione del libro di Paolo Giovanazzi e tributo musicale al cantautore
Atrio Palazzo dei Sette - 2 Giugno - ore 21.30 - Ingresso libero

Petali sotto la polvere: le donne della Bibbia educano
Incontro per ragazzi con la biblista e scrittrice Antonella Anghinoni
Atrio Palazzo dei Sette - 4 Giugno - ore 17.30 - Ingresso libero

Buoni maestri, buona vita
Alessandro Zaccuri (Avvenire) intervista Roberto Vecchioni
Palazzo dei Congressi - Sala dei 400 - 5 Giugno - ore 21.30 - Ingresso libero

Un ragazzo di nome Wojciech
Presentazione del libro di Agnieszka Zawisza e Laboratorio creativo di lettura per bambini con Patrizia Hartman
Nuova Biblioteca Pubblica di Orvieto - Sezione ragazzi - 6 Giugno - ore 16.30

Via Maestra
Trekking urbano per le botteghe di artisti e maestri artigiani della città.
Meeting Point - Atrio Palazzo dei Sette - 8 Giugno - ore 17.30
(Percorso itinerante) Per Prenotazione: info@festivalartefede.it - 348/7946373
Atelier aperto - Palazzo Simoncelli, Via Malabranca, 22 - ore 19.00

Info: http://www.festivalartefede.it/arteefede/

Commenta su Facebook