cultura

Solenne Liturgia eucaristica presieduta dall'Arcivescovo Marra a Todi in memoria delle vittime del tragico incendio del 25 aprile 1982

mercoledì 25 aprile 2012

L'Arcivescovo Giovanni Marra, Amministratore Apostolico della Diocesi di Orvieto-Todi ha concelebrato con i canonici nella Concattedrale di Todi una solenne liturgia eucaristica, in occasione del trentennale del tragico rogo verificatosi a Todi il 25 aprile del 1982, nel palazzo cosiddetto del Vignola, ove persero la vita 36 persone, proprio il giorno in cui stava per concludersi la XIV Mostra Mercato Nazionale dell'Antiquariato.

All'Omelia Mons. Marra ha ricordato come 30 anni fa, un giorno di festa, la Mostra era al suo ultimo giorno di apertura, si è trasformato in una giorno di tragedia e di lutto le cui vittime ricordiamo oggi e i cui familiari affidiamo alla consolazione del Signore.

Un incendio devastante, che distrusse tutto quanto c'era in quel palazzo...C'era tanta gente venuta per visitare quella Mostra di grande prestigio nazionale, nell'ultimo giorno di apertura, venuta fors'anche per concludere qualche buono affare, o per acquistare un mobile da tempo desiderato....Ma alle 10,30 circa divamparono le fiamme che trasformarono tutto il palazzo in breve tempo in un immane rogo: il materiale espositivo, mobili in legno, tendaggi e tappeti contribuirono ad alimentare il fuoco distruttore ed il fumo accecante e devastante.

Ricordiamo tutte le vittime che non trovarono vie di fuga - ha detto Mons. Marra - e il dolore immane per questa grande tragedia italiana. Il tempo tutto rimargina, ma dopo trent'anni è ancora vivo il ricordo di tante persone sottratte alla speranza della vita. Una foto di questa Concattedrale, che i giornali dell'epoca mostrano, piena per la metà di 36 bare allineate, mi è entrata nel cuore: quante vite distrutte ...mi sovvengo, poi, delle due ragazze di Todi, Luisa e Lucia, che nel lavoro della Mostra guardavano alla vita, negata per loro quel mattino. Ora sono tutti presenti tra noi e di tutte le vittime ne ravviviamo il ricordo.
Dopo Todi vi fu a Torino un altro tragico incendio di un Cinema e fu così che il Parlamento approvò la legge che impone obblighi e disciplina la sicurezza dei locali aperti al pubblico.

Ho voluto ricordare - ha detto Mons. Marra - perché di fronte alla gente che si domanda "Dio dov'era ?" siamo noi che dobbiamo dire "Dove eravamo ?" perché abbiamo trascurato il nostro dovere. Dov'era l'uomo -si è domandato il Presule- l'umanità dell'uomo dov'era? Allorquando l'uomo nella vita mette da parte Dio e pretende di farne a meno smarrisce anche la sua umanità".

Al termine della celebrazione Mons. Marra ha consegnato il Decreto di nomina a Canonico della Concattedrale di Todi a Don Andrea Rossi, Arciprete parroco della Concattedrale, Mons. Fernando Valenti, parroco di Ponte Rio, Mons. Antonio Cardarelli, parroco di Montecastrilli e Farnetta, Don Mario Venturi, parroco di Melezzole e Acqualoreto, Don Ferdinando Todini, parroco di Pantalla.

Alla Liturgia eucaristica erano presenti i parenti delle vittime, l'amministrazione comunale con il Sindaco Antonino Ruggiano, le autorità militari del territorio e i Vigili Urbani con il Gonfalone del Comune.

Subito dopo tutti partecipanti al rito religioso si sono radunati nei pressi della lapide posta sulla facciata del palazzo del Vignola per una breve commemorazione del Sindaco Ruggiano resa a nome dell'amministrazione comunale.. La città si è fermata in silenzio per qualche minuto e le campane della Concattedrale hanno battuto 36 rintocchi, un rintocco in memoria di ciascuna vittima. La benedizione dell'Arcivescovo Marra ha concluso la sobria e partecipata cerimonia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 ottobre