cultura

Marco Paolini e Paolo Fresu a Orvieto

venerdì 20 aprile 2012

Sabato 21 e domenica 22 due appuntamenti da non perdere a Orvieto, alla Sala delle Barrique della Cantina Cardeto.

Alle ore 18 di Sabato 21 Aprile Marco Paolini, il narratore italiano più efficace per la prima volta a Orvieto, insieme a Mario Paolini, musico terapeuta e coautore dello spettacolo Ausmerzen, saranno i protagonisti di un incontro su Ausmerzen appunto, che più che una conversazione sarà un'oratoria a due voci dove sarà sviscerato sia il lavoro svolto per la realizzazione dello spettacolo che il tema dello stesso e cioè uno spettacolo che punta a riportare l'attenzione del largo pubblico su una storia tanto dolorosa quanto rapidamente consegnata all'oblio: quella degli esperimenti di eugenetica che i nazisti condussero ai danni di malati psichici e portatori di handicap fra il 1934 e il '45, inquadrandoli in quell'allucinante fiera dell'orrore e della perversione che oggi chiamiamo Olocausto.

Nel corso del pomeriggio sarà presentato anche il libro tratto dallo spettacolo, uscito da pochissimi giorni edito da Einaudi, una prima che è inserita anche nel cartellone del Libro Parlante organizzato dalla Libreria dei Sette di Orvieto. A seguire un degustazione enogastronomica e in chiusura il nuovo spettacolo dei Lettori Portatili, un raffinato spettacolo tratto dal Piccolo Principe, "L'essenziale è invisibile agli occhi", per la regia di Elisabetta Spallaccia, che avrà in scena tra l'altro un giovanissimo lettore non vedente che interpreterà la sua parte tramite lettura braille.

La giornata di domenica inizierà già dalla mattina alle 11,30 con uno spettacolo in forma musicale di Giuliano Baglioni e Valentino Valentini dedicato a J. Lennon a cui seguirà un aperitivo, ma Il vero protagonista del giorno sarà Paolo Fresu, il trombettista sardo vera icona del Jazz mondiale che, in duo con Daniele di Bonaventura al bandoneon e le immagini di Pino Ninfa, offriranno al pubblico di Venti Ascensionali un esclusivo progetto musicale multimediale dedicato a Corto Maltese, il famoso personaggio dei fumetti creato dal grande Hugo Pratt dal titolo " Sulle tracce dell'avventura". Un dialogo in musica nel segno degli strumenti ad aria e di un lirismo dagli aromi mediterranei. Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura si ritrovano qui in un progetto speciale ideato da Pino Ninfa che ha pensato a nove storie che il grande disegnatore ha raccontato o che gli sarebbe piaciuto vivere. Un incontro, quello fra il trombettista sardo e il bandoneonista marchigiano con le immagini del fotografo siciliano di grande effetto, che vive di intimismo e di piccole cose, che raccontano i grandi colori dell'universo musicale contemporaneo e porta su rotte e storie dove musica e fotografia si incontrano, per raccontare una continua avventura in un viaggio che segue i ritmi del cuore.

Prenotazioni al 335.8164833


Questa notizia è correlata a:

APERTURE, Venti Ascensionali #11. Sabato 21 aprile, tutti gli appuntamenti

Commenta su Facebook