cultura

Al Mancinelli via a "Amateatro", 1° Torneo di Teatro amatoriale. Otto compagnie in gara

martedì 17 aprile 2012
di M.R.
Al Mancinelli via a "Amateatro", 1° Torneo di Teatro amatoriale. Otto compagnie in gara

Il programma di "Amateatro - Festa della Creatività", 1° Torneo di teatro amatoriale, è stato presentato ufficialmente lunedì 16 aprile in una conferenza stampa svoltasi al Ridotto del Teatro Mancinelli alla presenza del Sindaco di Orvieto Antonio Concina, del Presidente dell'Associazione TeMa e Assessore Comunale alla Cultura Marco Marino e del Direttore dell'Associazione TeMa Enrico Paolini e dei rappresentanti delle compagnie teatrali amatoriali in concorso.

Dal 17 aprile al 13 maggio, il Teatro Mancinelli, con otto appuntamenti, tante quante sono le compagnie in lizza, diventa così il palcoscenico del teatro amatoriale locale. Si tratta di un vero e proprio torneo che vedrà le compagnie locali presentare i risultati di un faticoso, ma sicuramente divertente, lavoro di gruppo. La rassegna, realizzata grazie al prezioso contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, inizierà martedì 17 aprile e si concluderà domenica 13 maggio, alle ore 18, con la premiazione finale.

Gli spettacoli, che prevedono un biglietto di ingresso di 7 euro (ridotto per soci TeMa, 5 euro), saranno valutati per il 50% attraverso il giudizio del pubblico (espresso tramite moduli di valutazione che saranno consegnati durante gli spettacoli) e per il 50% attraverso una giuria di nove esperti nominati dal Teatro Mancinelli. Al termine della rassegna, sarà proclamata la compagnia vincitrice del torneo alla quale andrà un premio simbolico di 1.000 euro. Tutte le altre compagnie riceveranno una targa di partecipazione a ricordo della manifestazione.

Questi tutti gli spettacoli in gara e le compagnie che li presentano:

martedì 17 aprile ore 21
Gruppo Teatrale di Castel Viscardo in NIENTE PIU' NIENTE AL MONDO
Lo spettacolo, la cui storia è ambientata in un quartiere della periferia di Torino, prende vita attraverso un monologo ricco di sentimenti ed emozioni, dove gli argomenti affrontati sono la famiglia, i soldi che mancano, la presenza di sempre più extracomunitari, la mancanza di lavoro, l'assenza di prospettive di vita, lo Stato che ormai non garantisce più niente di solido ai suoi cittadini. Una storia come tante che diventa tragedia, perché la povertà può far impazzire e la mancanza di certezze nel futuro rende vana la propria vita e quella altrui.

giovedì 19 aprile ore 21
Compagnia del Limoncello di Orvieto in VENDESI ARMADIO
La storia dello spettacolo trae spunto dalla decisione della Compagnia di vendere un armadio con il cui ricavato si spera di poter fare beneficienza. Un continuo alternarsi di vicende rendono lo spettacolo particolarmente frizzante, con esilaranti sorprese finali.

martedì 24 aprile ore 21
Compagnia delle Vigne di Sugano in PORETT'A MME'!
La commedia appartiene ad una trilogia che ha per tema le famiglie alle prese con anziani non più autosufficienti. Un tema attuale e drammatico, reso comico dalle reazioni di ciascuno dei familiari che si affidano al pilastro dell'attuale società, nonché moderna discarica delle responsabilità: la badante. Una commedia che mette in scena cinismo, egoismo e sensi di colpa che inesorabilmente entrano nella vita di tutti. La tragedia è dietro l'angolo, ma una risata, magari amara, la seppellirà.

sabato 28 aprile ore 21
Compagnia Teatrale Olympus di Guardea in BELFAGOR
In questa commedia l'umanizzazione del diavolo Belfagor, inviato in un piccolo borgo a far esperienza delle faccende umane attraverso il matrimonio, si fa tangibile nelle sue pene d'amore, rendendolo soltanto un povero diavolo esposto allo scherno dei mortali.
Belfagor, alias signor Ipsilonne, prende in moglie la scaltra Candida, che però è innamorata del giovane marinaio Baldo. Poichè per il signor Ipsilonne non sarà facile sopportare una moglie così, decide di tornarsene per sempre all'inferno.

giovedì 3 maggio ore 21
Compagnia Amleto in viaggio di Orvieto in THE P. PROJECT
La commedia appartiene ad una trilogia che ha per tema le famiglie alle prese con anziani non più autosufficienti. Un tema attuale e drammatico, reso comico dalle reazioni di ciascuno dei familiari che si affidano al pilastro dell'attuale società, nonché moderna discarica delle responsabilità: la badante. Una commedia che mette in scena cinismo, egoismo e sensi di colpa che inesorabilmente entrano nella vita di tutti. La tragedia è dietro l'angolo, ma una risata, magari amara, la seppellirà.

sabato 5 maggio ore 21
Compagnia del Cantico di Orvieto in HO SPOSATO SETTE DONNE
Ho sposato sette donne è la divertente storia di un industriale che, sposatosi, si ritrova in casa, oltre la moglie, anche la suocera e altre tre delle sue cinque figlie. Costretto a casa da una forte influenza, il protagonista finisce col ricevere la visita di vari personaggi, tutti convinti, per un equivoco, che egli sia prematuramente scomparso. Un crescendo di situazioni comiche e paradossali porteranno alla fine all'arrivo anche dell'ultimo dei cinque mariti della suocera, che si rivelerà l'ennesimo fardello.

martedì 8 maggio ore 21
Compagnia La Batreccola di Porano ne IL LETTO OVALE
La storia della spettacolo è ambientata in un appartamento borghese abitato da un editore di libri per ragazzi e dalla moglie. Con loro si trovano, un venerdì sera, altri personaggi. Una lettera d'amore finita nelle mani sbagliate origina una serie di equivoci e incomprensioni. Una storia attorno alla quale ruotano doppi sensi, inganni, scene piccanti, tradimenti e dove ogni personaggio finge di essere qualcun altro, in un vortice dal ritmo incalzante che troverà soluzioni solo nel finale.

giovedì 10 maggio ore 21
Gruppo Teatro Castel Giorgio in A PIEDI NUDI NEL PARCO
Nello spettacolo, una coppia innamoratissima decide di mettere su casa, anche se i mezzi economici a disposizione sono molto modesti. Ma c'è l'amore, e questo permette di vedere rosa tutte le prospettive future e di accettare gli inconvenienti e i limiti del quotidiano. Ben presto, però, la razionalità di lui fa a pugni con l'istintività, la vitalità e la "pazzia" di lei. E, solo dopo litigi e incomprensioni, i due capiranno che il giusto mix tra le due personalità è l'antidoto al fallimento della loro unione.

domenica 13 maggio ore 18
PREMIAZIONE


Per ulteriori informazioni sul torneo di teatro amatoriale:
www.teatromancinelli.it
Tel. 0763.340493
(orari di apertura del botteghino: dal giovedì al sabato ore 10 - 13 e 16 - 18 e due ore prima degli spettacoli)

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 dicembre

Auguri in versi di Buone Feste dall'Unitre Orvieto

La sabbia, amore mio

I cigni

Noi ci svegliammo piangendo

Tra democrazia e demagogia

Zambelli Orvieto sensazionale, batte Ravenna ed è prima

L'Orvietana vince col Clitunno e mantiene il passo

Lucio Dragoni è il nuovo allenatore giallorosso. "Uomo di calcio e Maestro di calcio"

Con le corde, dentro il Pozzo della Cava, per il nuovo presepe-evento: "I Quaranta Giorni"

Sisma, firmata la convenzione Regione-Comuni. Si avvia l'Ufficio speciale per la ricostruzione

Ammissione ai collegi del mondo unito, riaperto il bando selezioneper gli studenti dei Comuni colpiti dal sisma

Castello di Alviano aperto per le feste. Visite al maniero e ai musei che ospita

Uisp Orvieto Medio Tevere, elogio ai giovani ambasciatori dello sport orvietano

L'Avis dona fondi per acquistare uno scuolabus per i bambini di Preci

A Perugia incontro pubblico su fare libri e lettori

Cespuglio di more

Verso le elezioni, due candidati per la presidenza. Tre liste per il consiglio provinciale

Ascensori di Via Ripa Medici in manutenzione, navetta sostitutiva fino a venerdì

I Borghi più belli dell'Umbria discutono di temi e progetti di sviluppo turistico

Lo Sportello del Consumatore, riflessioni su presente e futuro del servizio

La TeMa si aggiudica il bando Psr per sviluppo e commercializzazione del turismo

"Capodanno in Famiglia" al Santuario dell'Amore Misericordioso

L'Università della Tuscia è il primo Ateneo statale del Lazio e il settimo del Centro Italia per la qualità della ricerca