cultura

Visita del cardinale Kock a Città della Pieve

giovedì 12 gennaio 2012
Visita del cardinale Kock a Città della Pieve

Sabato 14 gennaio Città della Pieve vedrà riunirsi la sessione del Comitato Cattolico per la collaborazione culturale con le Chiese ortodosse e le antiche Chiese orientali, organismo che fa capo al Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani, fondato nel 1963 da Paolo VI, che portò a conclusione i lavori del Concilio Vaticano II avviato dal suo predecessore Giovanni XXIII. Tra gli illustri ospiti, il Cardinale Kurt Kock, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cattolici.

Tra i membri del Comitato figura, dall'aprile 2008, Mons. Gualtiero Bassetti, Arcivescovo della Diocesi di Perugia - Città della Pieve; la promozione del dialogo e dell'approfondimento della conoscenza e delle relazioni con le Chiese sorelle sono le finalità che stanno alla base dell'attività del gruppo di lavoro, che si è concretizzata nella cura e nel sostegno, attraverso borse di studio in discipline ecclesiastiche, della formazione di studenti ortodossi, per il completamento della loro preparazione in università e istituti cattolici in Italia e in Europa.

Il Comitato, che si compone di alti prelati e di laici arriverà a Città della Pieve nel pomeriggio di venerdì 13, presso la casa di accoglienza per spiritualità e cultura "Oasi Virginia Centurione Bracelli", condotta dalle Suore Figlie di Nostra Signora al Monte Calvario, situata in Corso Vannucci, accanto all'Oratorio di Santa Maria dei Bianchi, che custodisce l'affresco de "L'Adorazione dei Magi", del Maestro Pietro Vannucci, che a Città della Pieve ebbe i natali.

Visita guidata alla città
Dopo la riunione di lavoro, che occuperà l'intera mattinata di sabato, nel pomeriggio il gruppo avrà modo di visitare la città e i capolavori d'arte che ogni chiesa conserva: prima tappa il vicino Oratorio e l'Epifania del Vannucci; a seguire, il Duomo, Concattedrale dell'Arcidiocesi intitolata ai Santi Gervasio e Protasio, con il "Battesimo di Cristo", il cui recente restauro ha messo ancora di più in luce la straordinaria abilità del Perugino nella rappresentazione della figura umana e dei panneggi. In Duomo, gli ospiti potranno ammirare altri capolavori del Maestro pievese e della sua scuola, oltre ad altre opere di pregio di altri artisti tra XVI e XVI secolo, come Alfani, Pomarancio, Savini. Altra tappa della visita sarà il Santuario della Madonna di Fatima, la chiesa originariamente intitolata a San Francesco che durante la II guerra mondiale divenne primo Santuario italiano dedicato alla Vergine apparsa in Portogallo. A Santa Maria dei Servi, splendida chiesa oggi Museo civico diocesano, custode di tanti capolavori di artisti che tra '500 e ‘600 operarono a Città della Pieve, promossa centro culturale e artistico dall'insediamento dei Della Corgna e dalla successiva elevazione a sede di Diocesi, gli ospiti potranno ammirare un altro capolavoro del Perugino, purtroppo non del tutto conservato: la "Deposizione dalla croce".

Ricevimento in onore del Cardinale Kock e degli altri membri del Comitato
Dopo la visita ai luoghi sacri e alle bellezze monumentali e artistiche, gi ospiti riceveranno il saluto del Sindaco di Città della Pieve, Riccardo Manganello, e dell'amministrazione comunale; al ricevimento in onore del Cardinale Kock e degli altri membri del Comitato, che si svolgerà a Palazzo della Corgna alle 17, saranno presenti, oltre alle autorità, i rappresentanti delle sei Confraternite tuttora attive, e i presidenti dei tre Terzieri, che corrispondono all'antica suddivisione della città.

Solenne concelebrazione eucaristica
Seguirà, alle 18, solenne concelebrazione eucaristica in Duomo, alla quale è invitata tutta la comunità pievese.

 

Commenta su Facebook