cultura

Si chiude con "Duchessa" il Festival Nazionale di Teatro Amatoriale Stella d'Oro

giovedì 11 agosto 2011
Si chiude con "Duchessa" il Festival Nazionale di Teatro Amatoriale Stella d'Oro

Il palco di Piazza Santa Maria sarà piuttosto affollato questa sera, 11 Agosto. Al premio Stella d'Oro arriva La Corte dei Folli, diciotto attori non professionisti pronti a dar vita alla storia della Duchessa Bona di Savoia, nobildonna realmente esistita a Fossano in provincia di Cuneo, le cui tristi vicende hanno ispirato Pinuccio Bellone e Laura Novellini, autori del dramma "Duchessa. Frammenti di un enigma", incentrato su dialoghi essenziali e sul sapiente uso di musica e luci.

La messa in scena, inaspettatamente moderna e scarna, parte dai veri fatti storici reinterpretati però sotto la lente magica del teatro che finisce per tracciare l'intimo profilo di una donna tradita e abbandonata, nobile e triste. Bona, moglie del duca di Milano Galeazzo Maria Sforza e cognata del temuto Ludovico il Moro, si trova vittima di un fitto intrigo di poteri e inganni che la porterà a morire in esilio nel 1503. Molti i personaggi che, sulla scena come nella realtà, influiscono sulla vita della protagonista in una narrazione ricca di simbologia. Parole, linguaggio corporeo, musica e colori: il bianco, puro, è Bona, il rosso è la cattiveria, il nero è la tristezza, l'inesorabilità del tragico epilogo che domina tutta la scena.

Con quest'opera dal taglio estremamente originale La Corte dei Folli, compagnia nata nel 2002 con oltre 120 rappresentazioni realizzate, consacra un percorso artistico fatto di sperimentazioni e approcci inediti con il pubblico, il tutto favorito dal prezioso connubio artistico con Pinuccio Bellone, autore e regista di numerosi testi portati in scena dai "Folli" di Fossano; tra questi "Indovina chi uccide a cena", "Talianski Karasciò", "La cittadina Benso", "I.N.R.I. in verità vi dico" e "Duchessa", appunto, scritto a quattro mani con Lucia Novellini.

Ultimo round, dunque, al Premio Stella d'Oro, dove dopo tre settimane di rappresentazioni teatrali amatoriali selezionate in tutta Italia si guarda dritti alla serata finale del 13 Agosto nel corso della quale verranno assegnate le prestigiose Stelle d'Oro, il 7° Premio Pancaldi alla regia e il premio speciale per il gradimento del pubblico, il vero protagonista di ogni spettacolo teatrale.

Commenta su Facebook

Accadeva il 11 dicembre

"ValorePaese". Immobili in concessione, con la promessa di rinascita

Pronta la prima area di sgambatura per cani, già previste altre due

Cena degli Auguri di Natale ed assemblea generale per l'Unitre

Vetrya Orvieto Basket d'autorità in casa della capolista

"Questa nostra Italia". In tanti a Orvieto per l'ultimo libro di Corrado Augias

Pulcinella

Orvieto FC, la prima squadra ritorna in vetta. Momento magico per la società

Orvieto Comune Europeo dello Sport 2017, la tribuna dello Stadio ha il tetto bucato

Quella faccenda lunga della "Settimana Corta"

Comitato Pendolari Roma-Firenze: "Delusi dall'assessore Chianella"

L'Orvietana mette paura alla capolista

In Via Vecchietti torna il Mercatino di Natale della Solidarietà

Pagamento mensa e trasporti, il bollettino arriva a casa

Torna "Valner.In.A.Box", il regalo che non dimentica l'Umbria post sisma

"Campioni in Cattedra" con il Coni, Alessio Foconi alla Scuola Primaria "Barzini"

Gli studenti dell'Istituto Comprensivo a "Mezzogiorno in famiglia"

Televisori sintonizzati su Raitre, Orvieto in onda su "Geo&Geo"

Assemblea regionale di "Potere al Popolo Umbria"

XXV Convegno Internazionale di Studi su Storia e Archeologia dell'Etruria

Prestiti "ad occhi chiusi" in biblioteca per un invito alla lettura a sorpresa

Guasto meccanico all'ascensore del sottopasso ferroviario

In 350 sulla Rupe per la tre giorni di "Orvieto Tango Winter"

Consulta per il sociale e Consulta giovani al Villaggio di Natale con la mostra di pittura

Medaglia d'Oro alla Protezione Civile, sede umbra collegata per la cerimonia

Raffiche di vento e pioggia, si moltiplicano gli interventi dei Vigili del Fuoco

Giornata di studio all'Unitus, Lazio terreno fertile per il futuro