cultura

Pasqua 2011. Il messaggio augurale dell'Arcivescovo Giovanni Marra alla Diocesi di Orvieto-Todi

mercoledì 20 aprile 2011
Pasqua 2011. Il messaggio augurale dell'Arcivescovo Giovanni Marra alla Diocesi di Orvieto-Todi

Riceviamo e pubblichiamo il messaggio augurale per la Santa Pasqua che l'arcivescovo Mons. Giovanni Marra, Amministratore Apostolico della Diocesi di Orvieto-Todi, ha inviato alla comunità religiosa e civile della Diocesi, affidata alle sue cure pastorali dal Santo Padre Benedetto XVI:

"Ogni anno la Pasqua fa memoria della passione, morte e risurrezione del Signore: evento della storia, perché veramente accaduto e perché Cristo è veramente risorto, come gli Apostoli, che hanno visto e creduto, hanno testimoniato con il loro martirio. Ma è anche evento che supera la storia, perché la trascende e la colloca, per ogni uomo e per ogni donna, in una prospettiva di fede e di speranza.
La risurrezione di Cristo è il fondamento della fede cristiana, perché, come afferma San Paolo, "se Cristo non fosse risorto, vana sarebbe la nostra fede.

Alla luce della croce di Cristo e della sua risurrezione, ogni vicenda personale e collettiva acquista un significato e un valore nuovo in quanto, guardando al legno della croce, possiamo vedere ogni umana sofferenza e, contemplando la vittoria del Risorto, anche noi possiamo essere vittoriosi su ogni male e, perfino, sulla morte.
Il Risorto annuncia, infatti, che la stessa morte non è l'ultima parola che chiude la fragile esistenza umana, perché c'è un dopo di risurrezione e di vita che ci attende.

Come Vescovo di questa cara Comunità di Orvieto-Todi, desidero far giungere a tutti e a ciascuno i miei fervidi auguri pasquali, facendo mie le stesse prime parole rivolte da Gesù agli Apostoli dopo la sua risurrezione: "Pace a voi!".
Credo davvero che tutti abbiamo bisogno di pace, di serenità e di concordia, soprattutto dopo le sofferte vicende che hanno segnato la nostra Comunità religiosa e civile. La pace dei cuori è un dono gratuito che viene dall'alto e che, per divenire efficace, richiede da parte di ciascuno una generosa accoglienza e una pronta collaborazione. Soltanto così possiamo costruire, tutti insieme, un futuro migliore per la nostra gente e dare un senso vero e concreto agli auguri pasquali che di cuore ci scambiamo."

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"