cultura

Conclusa con successo la 3a edizione de "La Natività sulla Rupe". Tanti i visitatori ai presepe della città

mercoledì 12 gennaio 2011

Grande successo di pubblico per la terza edizione de "La Natività sulla Rupe - circuito dei presepi del centro storico". L'iniziativa coordinata dal Comune / Assessorato al Turismo d'intesa con l'Opera del Duomo e con altre realtà cittadine, ha come scopo promuovere e valorizzazione i presepi del centro storico, come espressione dell'arte e della cultura dei presepi da visitare quale incentivo alla scoperta degli angoli più nascosti della nostra città.

Ad attrarre i tanti visitatori i presepi artistici e monumentali, dilettantistici e amatoriali, visitabili nel periodo natalizio, e rintracciabili attraverso un apposito circuito, un percorso guidato e agevolato da insegne e brochure che, nei mesi scorsi, è stato promosso anche nell'ambito della campagna "Dicembre mese del presepe" dell'APT Umbria.

"E' stato registrato un aumento dei visitatori dei singoli presepi - dice l'Assessore al Turismo Marco Sciarra - e complessivamente, un aumento del turismo nel periodo natalizio anche prima e dopo Umbria Jazz, riscontrabile sia dai primi parziali dati degli alberghi che dalle vendite della Carta Unica, dati che saranno disponibili nelle prossime settimane".

"È bello sapere che anche Orvieto - aggiunge - è oramai entrata a pieno titolo nel circuito del turismo dei presepi. I numerosi visitatori hanno gradito sia la qualità che la varietà dell'offerta. Vedere Orvieto animata da Natale all'Epifania e non soltanto a capodanno - conclude l'Assessore - ci dà lo stimolo per percorrere sempre più la strada della promozione della nostra quotidianità, fatta di sapori e saperi, e, a Natale, anche di presepi, espressione viva e vera di una partecipazione spontanea alla vita della comunità, scandita anche dal calendario liturgico. La promozione dell'APT regionale e la nostra campagna stampa, seppur limitata, hanno prodotto buoni risultati, e il gradimento del pubblico ci fa sperare bene anche nella migliore delle promozioni turistiche: il passaparola".

Commenta su Facebook