cultura

"Emicrania in cattedrale". Da "Dodecapoli" di Laura Ricci qualche stralcio del racconto dedicato a Orvieto

giovedì 16 dicembre 2010
"Emicrania in cattedrale". Da "Dodecapoli" di Laura Ricci qualche stralcio del racconto dedicato a Orvieto

Da Dodecapoli

ISBN: 978-88-7848-615-7
Prezzo: €25,00EUR
Anno: 2010
formato 21x21 - pagg 158 - dodici racconti con 26 tavole fotografiche di Ambra Laurenzi


Tra luoghi dell'anima e spazi architettonici
dodici voci femminili per dodici città

Spiragli di conoscenza da "Emicrania in cattedrale". Racconto di Laura Ricci, fotografie di Ambra Laurenzi

Ecco, ci siamo, - pensò Elena svegliandosi con un terribile peso alla testa - è di nuovo una delle mie giornate di emicrania! E come in quella circostanza avveniva, ma già convinta che sarebbe stato inutile, provò ad alzarsi. Appena in piedi la situazione, come sempre accadeva, peggiorò: il peso sulla parte alta del cranio le sembrava ancor più insostenibile, le tempie le martellavano, il dolore si propagava lancinante alla nuca, e tutti i muscoli del suo corpo, quelli della gola in particolare, si ribellavano in fasci tremendamente contratti, tesi. Varcato il bagno, si aggiunsero gli immancabili conati di vomito. Conati, nient'altro, perché ormai aveva digerito, ma ognuno le tirava il ventre e il costato come se avesse dovuto espellere chissà cosa. E invece niente: bile, solo bile, nient'altro che verde liquida amara bile.
Era necessario, ogni volta, arrivare fino alla cucina e al ripostiglio. In cucina, nella credenza, c'era la valeriana: ne inghiottiva un paio di compresse. Nel ripostiglio, al fresco nell'armadietto dei medicinali, c'erano invece le supposte: quelle forti, quelle che per averle ci voleva la ricetta del medico, quelle di cui, per ogni evenienza, aveva sempre la scorta. Consapevole che ne sarebbe stata stroncata, ma senza altra scelta possibile, ne metteva una. Poi mentre la testa le girava, la luce del giorno la infastidiva, i conati di vomito aumentavano, si apprestava al solito rito del telefono: chiamare in studio, dove per fortuna lei era la manager e non la dipendente che si doveva giustificare, per avvertire che non sarebbe andata, per dare disposizione che, con le dovute scuse, le disdicessero, per quello e per i prossimi due giorni, impegni e appuntamenti... Buongiorno, qui Studio Marchini, l'architetto è desolata, dispiaciuta, mortificata, ma assolutamente non può, ha la solita tremenda selvaggia incontrollabile emicrania...
...................................................

Non riusciva ancora a dormire, mentre il dolore la sfibrava non smetteva di triturare riflessioni più o meno confuse. Basta!- si disse, chetati, fa vuoto, questa volta te la devi far passare non in due giorni, l'emicrania, ma in uno e mezzo! Non poteva assolutamente mancare infatti, il pomeriggio successivo, il concerto in Duomo...  Il sonno, quel sonno indotto e necessario delle medicine, la colse appena ebbe rinunciato ai suoi pensieri. Quando si risvegliò, a notte fonda, e poi di nuovo al mattino, era tremendamente spossata, ma il dolore si era un poco placato. Si alzò, sia pure di malavoglia, verso mezzogiorno e cominciò i suoi lenti preparativi...................
Alle quattro e mezza, l'ora giusta per cominciare ad uscire, era pronta. La luce la colpì con uno spasmo frontale, con una dolorosa contrazione delle palpebre. Inforcò gli occhiali da sole e si incamminò in direzione di Piazza Duomo. Dieci minuti, un quarto d'ora dato che non era in forma, e sarebbe stata lì: le distanze in quel microcosmo, almeno quelle fisiche, erano minime. Prese le strade secondarie e i vicoletti di cui il centro storico non era davvero scarso e, attraverso Via Cozza, Vicolo Albani e Via del Beato Angelico abbordò la Via Maitani dal lato di San Francesco.............................


Era l'ora migliore, in prossimità del tramonto, per arrivare al Duomo da quella parte, per osservare, mentre la luce del sole la rendeva ancora più candida e abbagliante, la mirabile facciata della cattedrale. La si scopriva quasi in progressione filmica avanzando dalla via piuttosto ristretta, come un dorato fastoso premio del desiderio. L'armonia celestiale dei mosaici, il fitto palinsesto delle corazioni del marmo: un'abbondanza luminosa, eburnea, fatta di sublime mai eccessivo nutrimento, delle narrazioni scabre potenti della pietra.
...........................................................

Tante volte Elena aveva pensato che celava, il Duomo di Orvieto, la cifra neppure troppo segreta della sua, di ogni atavica emicrania. La breve squadrata torre di Maurizio, le piccole modeste case dei canonici da un lato, che erano state addirittura degli operai del cantiere; i palazzi papali dall'altro, imponenti ma pur sempre terreni; di fronte le residenze signorili, appena tre piani. E immensa, non solo nell'architettura verticale ma nel dispiegarsi di un papiro infinito di celesti aspirazioni, l'iconografia del Duomo......................

Era quando quella verticalità ascendente veniva frenata dalla superficie bassa e orizzontale della terra che l'emicrania si scatenava, quando il linguaggio del desiderio non trovava segni, per dirsi, nella linea piatta della quotidianità...........................................

Le venne in mente quel primo ignoto, per molti versi incompreso Maestro della Cattedrale, rimosso dal successivo soccorso di Lorenzo Maitani...........................
Ah quell'artista che aveva attinto dal profondo di sé! - aveva più volte pensato, con passione e adesione, Elena - Com'era stato simile, il suo cammino, a quello dell'autenticità, quanto ardua e altrettanto negata la sua profonda originale ricerca............................



Tra tutto, era quella corrispondenza formale tra interno ed esterno che più di ogni altro particolare l'affascinava, quelle cappelle estradossate che non avevano uguali, quella trasparente adesione tra il dentro e il fuori. Le sembrava la cifra di un raro combattuto sofferto percorso di autenticità, così unico da essere stato oggetto di una dolorosa clamorosa dimenticanza: una subdola, distratta, indifferente damnatio memoriae. Un percorso antico, plastico, e tuttavia non diverso da quell'ostinata ricerca che originava il suo malessere montante e le sue emicranie..................................

Per acquistare Dodecapoli: in libreria o sul sito delle edizioni LietoColle

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 marzo

"Giornate FAI di Primavera". Nel segno di Ippolito Scalza, la 25esima edizione

Tornano a splendere i dipinti delle chiese di S.Giovanni Battista e S.Caterina d'Alessandria

A Ficulle, visita alla Chiesa di Santa Maria Nuova ed eventi collaterali

"Festa dell'Iscrizione" in musica per l'Associazione Ex Alunni del Liceo Classico "Gualterio"

Per la Zambelli Orvieto, c'è l’appuntamento interno col Cesena

Nando Mismetti eletto presidente Upi Umbria dall'assemblea generale

"Camminare per conoscerci", il Comune presenta il calendario delle iniziative Trekking e Nordic Walking 2017

Provincia, mobilitazione no tagli: "Solo 500 euro per ogni scuola, sicurezza a rischio"

Informazioni sulle chiusure della circolazione per la gara podistica

73esimo anniversario dell'Eccidio di Camorena, il programma delle celebrazioni

Parlamento Europeo a Norcia. Marini: "Gesto concreto vicinanza a popolazioni colpite”

"Terra di Confine 2013", ed è subito magia. Domenica di degustazione alla Tenuta Vitalonga

"Cara Radio...sfiorami la mano". Al Mancinelli la coproduzione di Filarmonica, Scuola di Musica e TeMa

"Insieme a te non ci sto più". Al Teatro Spazio Fabbrica, il quintetto di Marco Morandi

Foto di una madre

Te la dò io, l'Euro

Tra Arpa e Confindustria Umbria si rinnova il dialogo sulle tematiche ambientali

Post-sisma, misure urgenti per l'intero comparto turistico

Orvieto incontra Jack Sintini. "La forza e il coraggio dello sport nelle avversità della vita"

Orvietana al Muzi, con il Cannara è il momento della verità

Moria di pesci in concomitanza con la piena. "Salviamo il lago di Corbara"

Rifacimento della segnaletica stradale, via alla seconda fase

"Per...Altro". Convegno AUCC e rappresentazione teatrale al Santa Cristina

Gli allievi dell'Alberghiero visitano Falesco e Museo delle Scienze Agroalimentari

Musical a Porta d'Orvieto, arriva "Las Aventuras de Luna"

Giuseppina Mellace presenta il libro "Delitti e stragi dell'Italia fascista dal 1922 al 1945"

Il Liceo Artistico va a scuola di benessere. Fra orti sinergici, laboratori integrati e Zen

Intorno alla Rupe cresce l'economia della Grande muraglia, in molti vogliono vendere ai cinesi

Bambini sotto shock per l’attentato. Come aiutarli?

Urla, polemiche e promesse: dibattito e voto in Regione su Le Crete

A Collevalenza la 34esima rappresentazione della Via Crucis

Pasqua a Lugnano in Teverina, tutti gli appuntamenti

Politica dei rifiuti o degli assensi?

Azienda Usl Umbria 2, nessuna riduzione o sospensione dei servizi durante le festività pasquali

Controlli rafforzati per il ponte di Pasqua. Arresti, denunce e allontanamenti

Anche la sezione primavera "L'Altalena" all'Ovo Pinto di Civitella del Lago

Psr Umbria 2014-2020: oltre 48milioni di euro per sviluppo locale

Maxi-concorso regione, prova preselettiva tra i 31.909 candidati

Mettere un freno all'accattonaggio, la Lega Nord chiede maggiori controlli

Partito il ciclo di conferenze su Bartolomeo di Alviano

Elisabetta Antonini e Marcella Carboni al Tuscia in Jazz con il loro progetto Nuance

72 anni fa l'eccidio dei Sette Martiri di Camorena, Orvieto li ricorda così

Anas: 4,5 milioni di euro in tre anni per la manutenzione ordinaria delle strade statali dell'Umbria

"Appendere...ad Arte". Mostra nell'ex chiesa di San Giacomo Maggiore

Servizio interforze per contrastare micro-criminalità, commercio abusivo e accattonaggio molesto

Anche la Cia è contraria all'ampliamento della discarica: "La Regione riveda le sue posizioni"

Pizze di Pasqua, i premiati della 14esima edizione. Degustazioni e solidarietà

Eccidio di Camorena, le iniziative del Centro di documentazione popolare

Geotermia e biomasse, il consiglio comunale dice no

Ripartire dall'olivicoltura per promuovere il territorio

Puc 3. Sì della giunta ai bandi per interventi di edilizia residenziale e attività produttive

"Netland". Alla sala polivalente, c'è l'assemblea informativa sul Puc 3

Al Teatro dei Rustici la Compagnia "Un Sacco DiVersi" presenta "Come d'autunno"

I pendolari di Orte pronti a manifestare contro la soppressione dell'Ic 598

I Porti della Teverina. Al Teatro dei Calanchi di Lubriano "I nuovi lineamenti delle mafie"

Dopo Fabio Bistoncini, il Cenacolo del Csco propone un incontro sull'educazione finanziaria

Lo Sportello d'Ascolto Integrato lancia una campagna di sensibilizzazione contro lo stalking

Energia elettrica interrotta. Restyling delle cabine Enel in località Padella e Poggente

Biomasse. Terzino replica al comitato e annuncia un incontro con i sindaci dell'alto Orvietano

"Con i cittadini per Castel Giorgio": "Lo chiedevamo da più di due anni"

"Prima di tutto Castel Giorgio": "Salvaguardia del territorio e mancanza di condivisione delle scelte amministrative"

Orvieto dice sì al Centro di ricerca e formazione per la salute e l'alimentazione

Lavezzini Parma vs Azzurra Ceprini Orvieto: 64 a 55. Mercoledì a Cagliari e sabato si chiude a Porano contro Umbertide.

Chi è chi. Antonio Amatulli, tecnico esperto ma soprattutto amico vero di Azzurra

Quando il destino si diverte ad intrecciare un'esistenza con un territorio

Al San Giovanni presentazione del Progetto Farsiccia e Consumer Test

L'Orvieto Basket fa 2 su 2, battuto anche Rieti

Sei patenti ritirate dai carabinieri per abuso di alcool e droga

Torna l'iniziativa "L'insalata della nonna" dedicato alle erbe spontanee mangerecce

Eolico sul Peglia. La Provincia replica a De Sio: "Nessuna norma elusa"

Catena di solidarietà dei dipendenti Enel per donare il sangue

Con la rassegna "Amarcord" la Montegabbione del passato rivive nei filmati amatoriali

Preadottato il nuovo calendario venatorio. Si parte il 2 settembre

"Primavera e poesia" al Caffè del Teatro con i Lettori Portatili

Al Mancinelli per "Visioni di futuro" Pannelli e Tagliabue portano in scena "A slow air"

Itw Lkw accanto a Legambiente e Kyoto Club per discutere di geotermia come sviluppo

Falsa inaugurazione? Luciani (Identità e Territorio) interroga la giunta sulla nuova sala operatoria

Il business dell'oro rubato fruttava 4 milioni l'anno. Manette anche nell'Orvietano