cultura

Al via il progetto “Per una cittadinanza attiva delle donne”. Due generazioni a confronto con Lea Melandri e Ilenia de Bernardis: sabato 27 novembre, ore 17 alla Sala del Carmine

giovedì 25 novembre 2010
Al via il progetto Per una cittadinanza attiva delle donne.  Due generazioni a confronto con Lea Melandri e Ilenia de Bernardis: sabato 27 novembre, ore 17 alla Sala del Carmine

Prende il via sabato 27 novembre 2010, alle ore 17,00 presso la Sala del Carmine di Orvieto, nell'ambito della decima edizione della rassegna Venti Ascensionali, il progetto "Per una cittadinanza attiva delle donne" che l'Associazione Culturale "Il filo di Eloisa" di Orvieto realizzerà nell'arco di un anno all'interno della Progettazione Sociale del Cesvol di Terni.

Questo primo appuntamento, dal titolo Forme della trasmissione verso le nuove generazioni dei percorsi e delle pratiche politiche delle donne, vuole mettere a confronto due generazioni per esplorare come ha funzionato il passaggio di testimone. Circa quarant'anni fa, infatti, faceva il suo ingresso nella vita pubblica una generazione imprevista di donne, destinata a cambiare in profondità il rapporto tra i sessi e le categorie stesse della politica. Nel medesimo tempo, ne nasceva un'altra che per effetto di quella rivoluzione avrebbe potuto vivere, se non in modo meno problematico sicuramente meno oppressivo, la propria appartenenza al sesso femminile.
Come è avvenuta e quali difficoltà ha incontrato la trasmissione di saperi, pratiche sociali e politiche così innovative, saranno gli interrogativi intorno a cui dialogheranno Lea Melandri, saggista e docente della Libera Università delle Donne di Milano e Ilenia de Bernardis, ricercatrice di letteratura italiana all'Università di Bari, del gruppo Di Nuovo. Coordina Ornella Cioni, presidente del Filo di Eloisa.
Verrà proiettato il DVD "Libere", con Lunetta Savino e Isabella Ragonese, tratto dall'atto unico scritto da Cristina Comencini per l'associazione Di Nuovo.

Il filo di Eloisa è un'associazione di volontariato costituita a Orvieto nel 2007 per ricordare la figura di Eloisa Manciati, giovane intellettuale orvietana scomparsa prematuramente nel giugno 2006, che tanto si è prodigata, a Orvieto e in altri luoghi d'Italia, per la cultura e il vivere sociale e, in particolare, per la valorizzazione e la trasmissione del pensiero femminile.
L'Associazione, particolarmente attenta alla necessità della presenza attiva delle donne nella società, per combattere le situazioni di marginalità e di disagio che tuttora si creano a loro danno nel nostro contesto socio-culturale, intende promuovere con questo progetto, attraverso una serie di incontri seminariali aperti a tutta la cittadinanza e attraverso un lavoro di messa in rete con Istituzioni, Associazioni, luoghi significativi del pensiero e della pratica politica delle donne, un percorso di conoscenza, di consapevolezza e di stimolo ad una maggiore partecipazione alla vita pubblica.

In questa ottica, gli incontri si muoveranno in un ampio orizzonte esplorando nella prima parte (novembre-dicembre) il lungo percorso dall'emancipazione al pensiero della differenza, le pratiche politiche delle donne, le forme della trasmissione verso le nuove generazioni, con il coinvolgimento anche dei docenti e degli studenti delle scuole superiori di Orvieto; nella seconda parte (febbraio-aprile 2011) si affronteranno i problemi del lavoro e dei diritti, mettendo a confronto luoghi fecondi della elaborazione del pensiero delle donne con rappresentanze di delegate sindacali della nostra realtà e con uno sguardo alle tematiche della immigrazione e della numerosa presenza delle cittadine straniere sul nostro territorio. L'incontro conclusivo sarà dedicato al tema della rappresentanza politica, mettendo a confronto esperienze e testimonianze di amministratrici dell' ambito comunale, provinciale e regionale, a partire dalla presidente della Regione Catiuscia Marini, che ha già dato la sua disponibilità a partecipare.

Questa l'essenza di un ambizioso progetto che si incardina sul territorio, spazia sulle esperienze più significative a livello nazionale, vuole essere propositivo e cercare di coinvolgere, sul tema nodale della cittadinanza delle donne, persone di diverse appartenenze sociali e culturali, cercando di creare spazi di confronto e relazione.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire

Meteo

giovedì 22 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
21:00 2.4ºC 96% discreta direzione vento
venerdì 23 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 6.7ºC 91% buona direzione vento
15:00 5.5ºC 95% discreta direzione vento
21:00 5.1ºC 97% discreta direzione vento
sabato 24 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 6.8ºC 94% buona direzione vento
15:00 7.2ºC 92% buona direzione vento
21:00 4.7ºC 95% discreta direzione vento
domenica 25 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 2.4ºC 86% buona direzione vento
15:00 1.2ºC 92% discreta direzione vento
21:00 -2.0ºC 95% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni