cultura

Celebrazioni per il 150° anno dell'Unità d'Italia. L'istituto Tecnico e Professionale di Orvieto partecipa al concorso "Giovani idee" con il cortometraggio "Viva l'Italia"

venerdì 19 novembre 2010
Celebrazioni per il 150° anno dell'Unità d'Italia. L'istituto Tecnico e Professionale di Orvieto partecipa al concorso "Giovani idee" con il cortometraggio "Viva l'Italia"

In occasione delle celebrazioni per il 150° anno dell'Unità d'Italia, molte le iniziative in programma per valorizzare questa importante ricorrenza. Tra queste il concorso "Giovani idee", promosso dalla Fondazione e Associazioni "Carlo Donat-Cattin" di Torino, Bergamo e Brescia, rivolto a tutte le Scuole Superiori italiane. Giunto alla sesta edizione, quest'anno il concorso ha per tema proprio l'Unità d'Italia. Gli studenti che parteciperanno, raggruppati per classe, dovranno progettare e realizzare un cortometraggio sul tema "Unità d'Italia, 150 anni insieme. Tra utopia e disincanto".

L'iniziativa è finalizzata a sensibilizzare le nuove generazioni proprio su questo fondamentale evento storico per il nostro Paese, stimolando gli studenti ad analizzare il contesto in cui esso è maturato, riscoprendo, anche in senso critico, le tracce di quel percorso e di quegli ideali per rilanciare oggi i valori di un'Italia unita. La Presidenza del Consiglio dei Ministri, attraverso il Comitato dei Garanti dell'Unità Tecnica di Missione, presieduto da Giuliano Amato, ha riconosciuto l'iniziativa di "Interesse Nazionale" concedendo il proprio Patrocinio, unitamente a quello dei Ministeri dell'Istruzione e dei Beni Culturali.

Oltre 50 scuole, provenienti da 17 diverse Regioni d'Italia, hanno partecipato a questo concorso e 22 hanno superato la selezione per l'ammissione alla finale. Alla classe vincitrice sarà assegnato come premio un tour in Italia sul percorso dei Mille, partendo da Bergamo, in omaggio alla città che ha dato alla spedizione di Garibaldi il maggior numero di volontari, per proseguire con le città di Genova, Palermo, Napoli e infine Torino, prima capitale d'Italia.

La Scuola I.I.S. TECNICA E PROFESSIONALE DI ORVIETO ha partecipato al Concorso con un cortometraggio dal titolo "VIVA L'ITALIA" realizzato dalla classe IV A sez. Commerciale Scuola finalista Progetto coordinato dalla Prof.ssa Anna Maria Barbanera  e con la collaborazione della Prof.ssa Alda Coppola. Il cortometraggio è stato scelto tra le scuole finaliste e ha trattato la differenza tra il Nord e il Sud del nostro Paese, ponendo l'attenzione anche sulla diversità della persona umana.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità