cultura

Due divine al Santa Cristina di Porano: "La divina Malibran" interpretata da Michela Sburlati

giovedì 18 novembre 2010
Due divine al Santa Cristina di Porano: "La divina Malibran" interpretata da Michela Sburlati

Domenica 21 novembre alle ore 18.00, il Teatro Santa Cristina di Porano, apre le porte al suo pubblico per il terzo appuntamento della stagione 2010/11. Sarà ancora la grande musica protagonista di quest'imperdibile serata. La Divina è il titolo di questo recital dedicato alla vita e all'arte di Maria Malibran, come divina è la sua interprete, Michela Sburlati: grande voce, tecnica impeccabile, raffinatissima interprete con una carriera ventennale alle spalle che la vede protagonista di innumerevoli stagioni liriche nei più grandi teatri del mondo, diretta da maestri del calibro di Kuhn, Mazel, Oren, Metha, Chally. Protagonista, lo scorso anno con Elio Pandolfi, della serata pucciniana che ha aperto la stagione del Santa Cristina, ritorna a un anno esatto di distanza, assieme alla raffinata pianista Angela Naccari (già maestro al cembalo nella Serva Padrona del 23 ottobre) e al dottor Francesco Negro, uno dei maggiori studiosi in campo internazionale delle tecniche dell'agopuntura e della scienza omeopatica.

Il concerto vuole essere un racconto musicale, il racconto degli ultimi mesi di vita di questa giovane cantante: Maria Malibran, una delle prime dive del XIX secolo che morì a soli 28 anni in seguito a una caduta da cavallo. Figlia del grande tenore Manuel Garcia, sorella della cantante Pauline Viardot-Garcia e del notissimo maestro di canto Manuel Patricio Rodriguez Garcia, aveva una voce di grande estensione che le consentiva di affrontare sia ruoli di soprano che di contralto. Nonostante la giovane età si fece subito una grande fama, dovuta un po' alla sua personalità tempestosa, ma sicuramente anche all'intensità delle sue interpretazioni. La sua precoce scomparsa, contribuì a farne una figura leggendaria, una "divina" ante litteram dalla personalità poliedrica perché fu anche compositrice; il programma prevede infatti anche l'ascolto di alcune sue composizioni da camera oltre alle arie d' opera da lei più amate (Rossini, Bellini) e proposte nei suoi concerti. La particolarità del racconto sta nell'essere proposto anche da un punto di vista clinico che segue l'evoluzione dei sintomi, le cure e i rimedi somministrati dopo il trauma che la portò così precocemente alla morte.
Lo spettacolo ha già debuttato nel giugno scorso al Festival dei Due Mondi di Spoleto, con grandissimo successo di pubblico e critica.

Commenta su Facebook

Accadeva il 13 dicembre

Ludovico Cherubini strepitoso a Spoleto, fa suo l'Open Regionale Assoluto di Spada Maschile

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

A grande richiesta al Mancinelli torna per il sesto anno "Canto di Natale"

All'Unitus si parla di "Evoluzione delle tecnologie in ambito digitale" e "Project Management"

Promozione della lettura, sì della Regione allo schema di protocollo d'intesa con l'Associazione italiana biblioteche

"Disagio e pregiudizio minorile", convegno in sala consiliare su bullismo e violenza

Un aquilone, forse

Di fiori

Il colonnello Maurizio Napoletano alla guida del Comando militare dell'Esercito Umbria

Concerto Baratto per la Caritas. Maurizio Mastrini al Teatro degli Avvaloranti

Un'ordinanza del sindaco vieta l'accesso alla frazione di Pornello per motivi di sicurezza

Consumo di alcolici, i dati dell'indagine "Passi" nel territorio

In sala consiliare c'è il convegno su minori stranieri non accompagnati

All'Auditorium Comunale va in scena "Il Presidente, una tragica farsa"

Ussi Umbria si conferma campione d'Italia. Finale dedicata a Dante Ciliani e ai terremotati

"Natale in Musica", tutti i concerti della Scuola Comunale di Musica "Adriano Casasole"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta il Comune di Orvieto nel consiglio direttivo di Felcos Umbria

Via le auto da Piazza della Pace, c'è la pulizia straordinaria

"Venite Adoremus". Concerto in Duomo della Corale "Vox et Jubilum"

Giornata di Studio per la Polizia Locale, tanti gli argomenti affrontati

Sei incontri per "Stare bene a scuola e a casa". Via al corso promosso da Iisacp, Orviet'Ama e Sert

Milano, troppo Milano o forse no

Elegia per una morte cattiva

Percorrevo con te una assolata

"Lazio in gioco", l'Istituto "Leonardo da Vinci" per il contrasto alla dipendenza da gioco d'azzardo

"Natale sicuro", la polizia intensifica il controllo del territorio