cultura

Gli spettacoli di Venti Ascensionali 10a edizione, si intrecciano con la stagione teatrale 2010/11

martedì 21 settembre 2010

E' in via di definizione il programma di Venti Ascensionali edizione numero 10 - residenza d'arte, cultura e spettacolo, manifestazione patrocinata dal Comune di Orvieto / Assessorato alla Cultura che verrà presentata ufficialmente a metà Ottobre e, anche quest'anno, si intreccerà con il cartellone della stagione teatrale 2010/2011 del Mancinelli.

Ecco qualche anticipazione: l'avvio è previsto per Sabato 30 Ottobre alle ore 17 alla Sala del Carmine con un evento di apertura realizzato da "Il Filo di Eloisa Associazione culturale Eloisa Manciati": "Vite da raccontare - Donne significative nell'esperienza e nella storia di altre donne", il volume edito da Lietocolle per la collana Erato è scaturito dall'omonimo concorso nazionale sulla biografia femminile bandito dall'Associazione stessa e raccoglie 18 lavori selezionati dalla giuria del concorso tra le autrici partecipanti, le introduzioni della presidente dell'associazione, Ornella Cioni, e della presidente della giuria Lucia Motti e, in appendice due ricordi biografici su Eloisa Manciati tracciati da Elvira Federici e Ornella Cioni. Nella stessa giornata sarà inaugurata un'installazione sonoro-visiva, "La stanza delle memorie", realizzata da Massimo Achilli con i materiali forniti dalle autrici selezionate.

Quanto al cartellone teatrale di Migrazioni, quest'anno sono SEI gli spettacoli in abbonamento. Si svolgeranno alla Sala del Carmine con nomi di rilievo del teatro d'innovazione che portano in scena opere di forte impatto emotivo, trattando temi quali violenze, paure, solitudini, tentazioni. Si tratta di:

· Mercoledì 17 novembre ore 21 - Giovedì 18 novembre ore 21 - Venerdì 19 novembre ore 21
PICCOLO TEATRO DI MILANO - TEATRO D'EUROPA - 20 NOVEMBRE
di Lars Norén traduzione Annuska Palme Sanavio con Fausto Russo Alesi regia Fausto Russo Alesi, impianto scenico Marco Rossi luci Claudio De Pace
Ispirandosi ad un fatto di cronaca, Norén scava nelle pieghe dell'orrore che si nasconde nella società contemporanea, cercando di capirne l'origine. Uno studente tedesco entra armato in un liceo, apre il fuoco su allievi ed insegnanti provocando cinque feriti, poi si suicida. La notte precedente aveva pubblicato su internet alcuni appunti per motivare il suo gesto.

· Venerdì 26 Novembre ore 21
CREXIDA E COMPAGNIA TEATRO DELL'ARGINE - BUCHI NEL CUORE
di Pietro Floridia e Angelica Zanardi; con Angelica Zanardi; scene di Nicola Bruschi; suono di Alessandro Saviozzi; regia di Pietro Floridia; con il sostegno del Comune di Bologna / Settore Cultura e Provincia di Bologna, Assessorato alla Cultura e alle Pari Opportunità
Buchi nel cuore nasce da un percorso di ricerca sulla violenza alle donne, che riguarda donne di tutti gli strati sociali, esiste in tutti i paesi, attraversa tutti i livelli di istruzione e tutte le fasce di età. La parola chiave che ha guidato il nostro tentativo di raccontare questo fenomeno è stata "invisibilità", declinata in tanti modi diversi: invisibilità del fenomeno; invisibilità degli atti violenti dell'uomo sulla donna, perché spesso avvengono dentro casa; invisibilità della vittima che, vergognandosi di quello che subisce, raramente denuncia l'accaduto; infine invisibilità della persona, la quale finisce per accettare il punto di vista del carnefice che la considera nulla, arriva a negare la propria identità e spesso a scomparire come essere umano. "L'aspetto forte e inquietante di questa proposta teatrale è dato da una doppia scrittura: quella del testo, molto letterario, da ‘noir italiano', tutto in prima persona, biografico ma senza indulgenze; e quella scenica, dove l'occhio dello spettatore sembra fare tutt'uno con quello della videocamera, per entrare negli angoli più segreti e oscuri di quella stanza dove si consumavano quotidiane torture".

· Venerdì 10 Dicembre ore 21
TAVERNA EST - LA TENTAZIONE
di Sara Sole Notarbartolo Premio ETI Nuove Creatività con: Giulio Barbato, Claudio Javier Benegas, Pietro Botte, Nico Ciliberti, Valentina Curatoli, Patrizia Monti, Antonella Romano, Ramona Tripodi
"Nel 1919 una famiglia meridionale decimata dalla guerra si barcamena tra rituali del passato e minacce del futuro. La madre vedova tenta di reprimere una figlia mistica le cui inconfessate pulsioni sessuali prendono la forma di un'emissione incontrollata di fiori, salutata come un miracolo. Tra fiaba e agiografia, lo spettacolo mette a nudo la tentazione della normalità in un interno borghese partenopeo all'indomani della prima guerra mondiale regalando il ritratto di una società votata al culto dell'apparenza.

· Venerdì 17 dicembre ore 21
ARGOT PRODUZIONI - KVETCH (piagnistei)
di Steven Berkoff con Ivan Zerbinati, Laura Bussani, Simone Luglio, Federico Giani, regia Tiziano Panici scene e luci Nicola Bruschi musiche originali David Matteucci
Uno spettacolo, come dice il suo stesso autore, "dedicato a chi ha paura di aver paura, di fallire, di esporsi, di dire quello che pensa...". Il ritratto impietoso di una quotidianità come tante altre, di personaggi comuni fino ad essere banali, ma raccontati in modo tale da svelarne i più reconditi pensieri e i più inconfessabili segreti. Divertente e amaro.

· Sabato 22 Gennaio 21
FRANCA BATTAGLIA TEATRO - LA BELLA LENA Viaggio verso l'estasi in 12 contrazioni
Con Valentina Carbonara e Ciro Esposito, costumi e elementi di scena Arianna Pioppi, immagini Juan Pablo Etcheverry, disegno luci drammaturgia e regia Ilaria Migliaccio
La bella Lena è la storia di un viaggio fatto per fame, per amore, per fame d'amore e di vendetta.
É una lotta dichiarata contro la morte, non solo quella fisica ma anche quella provocata dalla cancellazione della dignità umana e dall'oblio. La bella Lena é voler ricordare a tutti i costi. Dal buio alla luce: chi è reale in questa storia resta al buio per molto tempo, mentre i fantasmi, i ricordi, il sogno sono in piena luce. Realtà e ricordo si capovolgeranno, fino a lasciare spazio alla consapevolezza. La bella Lena é la storia di una ripetuta violenza subita e non dichiarata per paura, per vergogna o perché semplicemente si fa finta che non sia successo niente.

· Venerdì 11 febbraio ore 21
ARGOT PRODUZIONI - LOVE
Un racconto di Susanna Tamaro drammaturgia e regia Emanuela Giordano con Mascia Musy con il patrocinio di: Ministero per i Beni e le Attività Culturali / Ministero della Gioventù
Una storia di diritti negati, di ingenuità tradita, di violenza fisica e psicologica. Tratto da un racconto di Susanna Tamaro, il monologo ha come protagonista una zingara adolescente che, entrata in un giro di prostituzione e sfruttamento, intravede nell'incontro con un uomo "amorevole" la sua meritata occasione di riscatto. Ma altre disillusioni l'attendono.

La campagna abbonamenti alla stagione 2010/2011 di "Venti Ascensionali" inizia Lunedì 25 Ottobre e si concluderà Mercoledì 17 Novembre.
Ma già da oggi - Martedì 21 Settembre - si potrà riservare il proprio carnet di 6 o 3 spettacoli o i singoli biglietti inviando una mail e indicando nome, cognome, cellulare e numero dei posti, a macros2000@alice.it o telefonando alla Sala del Carmine allo 0763/341265 il Lunedì e Mercoledì dalle ore 10 alle ore 12 e il Martedì e Venerdì dalle ore 18 alle ore 19,30.

Per altre informazioni rivolgersi alla Sala del Carmine, telefono 0763/341265, il Lunedì e il Mercoledì, dalle 10 alle 12, il Martedì e il Venerdì dalle 18 alle 19,30.

 

 


Questa notizia è correlata a:

Passaparola. Pronta la stagione teatrale 2010/2011 del Mancinelli. Parola da passare "qualità"

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 ottobre

"Il potere e la sventura - Orvieto in tempo di peste e di spagnola". Presentazione dell'ultimo libro di Tiziana e Nello Riscaldati

Possibili disservizi nel trasporto pubblico a causa dello sciopero di venerdi 23 ottobre

Buon lavoro Cecilia! Soddisfazione di Emily Umbria per la nomina di Cecilia Stopponi a Segretario del circolo di PRC Orvieto

Con "La bambina cieca e la rosa sonora" si apre la rassegna teatrale di "Migrazioni". Ultime ore per l'abbonamento ai 7 spettacoli

Venti Ascensionali 2009. Gli appuntamenti di sabato 24 e domenica 25 ottobre: "Il cielo in una stanza" e "Jazz Evening with...08 Trio"

Concina apre la conferenza "Territorio e Sostenibilità"

Dutch Kadaster pinpoints Orvieto as geographic centre of Italy

Linux Day '09. Sabato 24 ottobre ad Orvieto la giornata del software libero

Lamberto Bottini venerdì a Orvieto per chiudere la campagna elettorale di Bersani. Incontri anche ad Allerona e a Fabro

Domenica 25 ottobre al Teatro Mancinelli, concerto di chiusura del Festival Valentiniano

Formazione e Lavoro. Uno sportello di orientamento per i cassintegrati, Polli e Paparelli incontrano i sindacati

Avviate le attività di contenimento degli storni per salvaguardare le produzioni dell'olivo

"Sistemare la provinciale Fabro-Allerona". Interrogazione di Francesco Tiberi in Provincia

Lettera aperta del Vice Sindaco e Assessore alla sanità, Massimo Rosmini, in replica alle dichiarazioni dell’ex Direttore Generale dell’ASL 4 Imolo Fiaschini

Primo decesso in Umbria per Influenza A. Nessun allarme per la popolazione

Melodie del cuore per fare prevenzione. Concerto in onore della Giornata Mondiale per il Cuore

Domenica 25 ottobre Primarie del Partito Democratico. Regole, liste, dislocazione seggi

In centocinquanta al "San Francesco" di Orvieto a sostegno di Bottini e Bersani

La mozione Bersani Bottini sul disagio della scuola