cultura

Castel Giorgio, i misteri di un paese ancora tutti da decifrare

lunedì 12 luglio 2010
Castel Giorgio, i misteri di un paese ancora tutti da decifrare

Un passato misterioso di cui si trovano ancora tracce disperse nel territorio. Una storia che è stata forse volutamente cancellata per riscriverne un'altra diversa. Sono queste le stimolanti suggestioni emerse in occasione della presentazione del libro di Marco Morucci "Castel Giorgio, nascita di un paese. Dallo studio dei soprannomi alla scoperta Vallocchi" (Intermedia Edizioni), avvenuta sabato pomeriggio nella biblioteca comunale di Castel Giorgio alla presenza dell'autore, del sindaco Pier Luigi Peparello, dell'assessore alla cultura Claudio Serafinelli e di Enzo Prudenzi.

Molto apprezzati anche gli interventi del noto archeologo Claudio Bizzarri il quale ha ritenuto verosimile la tesi centrale della pubblicazione, ovvero il fatto che Castel Giorgio non sia stata affatto fondata da Giorgio Della Rovere nella seconda metà del 1400 insieme ai fuoriusciti di Parma, ma che abbia avuto un'origine ben più remota, di cui si è peraltro trovata traccia anche documentale, e che il paese sia sorto su un remoto villaggio denominato, appunto, Vallocchi. Molto apprezzato l'intervento di Fausto Carotenuto, studioso di storia medievale ed editore, secondo il quale la zona dell'Orvietano e dell'Alfina nel quindicesimo secolo, potrebbe essere stata teatro di importanti e sconvolgenti episodi storici di cui si è voluto deliberatamente cancellare ogni traccia, non solo da parte di Della Rovere, ma anche dei Papi. Quest'area sarebbe insomma stata il crocevia di importanti cambiamenti politici e religiosi. Per questo motivo, la ricerca continua.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità