cultura

Protezione Civile. Sabato 24 aprile ad Orvieto assemblea regionale del Volontariato

giovedì 22 aprile 2010
Protezione Civile. Sabato 24 aprile ad Orvieto assemblea regionale del Volontariato

Si terrà al Palazzo del Popolo di Orvieto, sabato prossimo 24 aprile, a partire dalle ore 9, l'Assemblea della Consulta regionale del volontariato di Protezione civile per rinnovare i propri organismi rappresentativi.
La Consulta, alla quale aderiscono 83 tra associazioni e gruppi comunali che rappresentano oltre il 90 per cento delle organizzazioni locali di protezione civile che operano in Umbria, è stata istituita dalla Regione come organismo di coordinamento tra le varie organizzazioni e di consulenza nei confronti della Giunta regionale per la programmazione e per la ripartizione di fondi per il volontariato di protezione civile.

In questi anni le attività svolte sono state numerose e tutte hanno visto i volontari affiancare le istituzioni in attività ordinarie e straordinarie: nell'ultimo anno in particolare, oltre 1500 volontari hanno partecipato alla missione Abruzzo svolgendo un ruolo determinante nella gestione, affidata alla Regione Umbria, della tendopoli e del Centro Operativo Mobile5 di Paganica. "Ma i volontari hanno saputo rispondere anche alle tante piccole e grandi emergenze che hanno investito il nostro territorio - spiegano dal Servizio di Protezione civile e prevenzione rischi della Regione - come le esondazioni del Tevere e il recente terremoto che ha colpito il Marscianese. Attraverso i bandi regionali per il potenziamento dei mezzi e delle attrezzature, la continua attività di formazione e le continue esercitazioni, il lavoro costante a fianco dei propri enti locali, le organizzazioni della Consulta hanno acquisito una forza che ne fa un punto di riferimento per il proprio territorio.


Il nuovo Consiglio che verrà eletto avrà il compito di dare il proprio contributo alla nuova Giunta regionale per la stesura della legge regionale che ridisegnerà ruoli e competenze dell'intero Sistema di protezione civile. In particolare dalla legge regionale si attendono indicazioni concrete per la definizione e il potenziamento della Colonna mobile e di conseguenza una rideterminazione e riconsiderazione del ruolo del volontariato alla luce del lavoro fatto in questi anni".

Commenta su Facebook

Accadeva il 27 maggio