cultura

Protocollo d'intesa tra Teatro dell'Opera di Roma, Opera del Duomo e Fondazione CRO. Insieme per il Festival musicale di Pasqua e la formazione giovanile

venerdì 19 febbraio 2010
di laura
Protocollo d'intesa tra Teatro dell'Opera di Roma, Opera del Duomo e Fondazione CRO. Insieme per il Festival musicale di Pasqua e la formazione giovanile

Mira ad avere effetti di promozione culturale e turistica l'importante protocollo di intesa che è stato sottoscritto nel primo pomeriggio di oggi tra il Sovrintendente della Fondazione Teatro dell'Opera di Roma, Dott. Catello De Martino, il Presidente dell'Opera del Duomo di Orvieto, Francesco Venturi, e il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Orvieto, Vincenzo Fumi. La collaborazione tra i tre organismi, nata da contatti artistici con l'associazione Te.Ma, soggetto gestore del Teatro Mancinelli, e da ulteriori passi avviati già lo scorso anno da parte del Prof. Giuseppe Della Fina per conto dell'Opera del Duomo di Orvieto, si prefigge di avere molteplici effetti. Da un lato, come ha ben spiegato il Presidente dell'OPSM Francesco Venturi, internazionalizzare la prestigiosa immagine della Cattedrale di Orvieto per una ricaduta culturale e turistica sulla città; dall'altro, come ha illustrato il Sovrintendente del Teatro dell'Opera di Roma De Martino, offrire opportunità formative ai giovani e avvicinarli a professioni artistiche che, oltre ad offrire particolari sbocchi di lavoro, hanno bisogno, di essere rilanciate tramite le giovani generazioni.

Un primo effetto dell'accordo potrà essere, nella primavera dell'anno 2011, il decollo del primo Festival di Pasqua "Città di Orvieto": non il solo Concerto di Pasqua in Duomo, come avviene già da molti anni, ma grazie alla nuova collaborazione una serie di eventi musicali, almeno sei, disseminati su un arco temporale più lungo, un po' come avviene in altre città sede di importanti cattedrali (Pisa, Firenze, Venezia). Ad inaugurare il nuovo Festival potrebbe essere il maestro Riccardo Muti, con cui il Teatro dell'Opera di Roma dovrebbe stipulare un contratto di collaborazione artistica entro l'anno 2010. L'evento principale di questo Festival musicale primaverile dovrebbe essere, dunque, un Concerto sinfonico dell'Orchestra e del Coro del Teatro dell'Opera di Roma, come sempre ripreso e trasmesso da importanti reti televisive. Come eventi collaterali, invece, l'esibizione della Giovane Orchestra del Teatro dell'Opera, già ospitata a Orvieto in occasione della Pasqua 2009, concerti di musica sacra nelle Cappelle del Signorelli e del Corporale, eventi al Teatro Mancinelli, mostre ed esposizioni di bozzetti e costumi storici del teatro dell'Opera di Roma - se ne contano ben 80 mila - negli spazi espositivi del Museo dell'Opera del Duomo e di Palazzo Coelli, spettacoli del Corpo di ballo dell'Opera di Roma diretto da Carla Fracci. A questi eventi artistici verranno affiancate una serie di conferenze didattiche, parte del progetto del Teatro dell'Opera di Roma "All'Opera con Filosofia", finalizzate alla conoscenza e alla diffusione della lirica e della danza tra il pubblico giovanile, che potrà partecipare con apposite facilitazioni alle rappresentazioni operistiche e di balletto dell'Opera di Roma.

E ancora ai giovani è rivolto l'ampio progetto per la costituzione dell'Accademia dell'Opera che la Fondazione del Teatro dell'Opera di Roma sottoporrà all'attenzione della Comunità Europea. Il progetto, che prevede un finanziamento dai fondi comunitari per la formazione pari a 6 milioni di euro in tre anni, è volto ad attivare corsi di scenografia, sartoria teatrale, canto lirico e strumentistica. Il motto: "Aprire a tutti le porte del tempio", con l'intento di formare almeno 17 mila giovani.

L'accordo sottoscritto oggi - che si innesta perfettamente anche con le nuove linee amministrative del Comune di Orvieto per una stretta collaborazione con Roma capitale - segna un ulteriore tassello nella storica e ben consolidata collaborazione tra due dei maggiori enti cittadini, Fondazione CRO e Opera del Duomo di Orvieto, che condividono alcune delle finalità statutarie in cui il protocollo con il Teatro dell'Opera di Roma si inquadra: promozione e valorizzazione della Cattedrale, dell'arte, della cultura e di altre iniziative volte alla crescita del turismo quale volano di sviluppo locale.

Commenta su Facebook

Accadeva il 13 dicembre

Ludovico Cherubini strepitoso a Spoleto, fa suo l'Open Regionale Assoluto di Spada Maschile

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

A grande richiesta al Mancinelli torna per il sesto anno "Canto di Natale"

All'Unitus si parla di "Evoluzione delle tecnologie in ambito digitale" e "Project Management"

Promozione della lettura, sì della Regione allo schema di protocollo d'intesa con l'Associazione italiana biblioteche

"Disagio e pregiudizio minorile", convegno in sala consiliare su bullismo e violenza

Un aquilone, forse

Di fiori

Il colonnello Maurizio Napoletano alla guida del Comando militare dell'Esercito Umbria

Concerto Baratto per la Caritas. Maurizio Mastrini al Teatro degli Avvaloranti

Un'ordinanza del sindaco vieta l'accesso alla frazione di Pornello per motivi di sicurezza

Consumo di alcolici, i dati dell'indagine "Passi" nel territorio

In sala consiliare c'è il convegno su minori stranieri non accompagnati

All'Auditorium Comunale va in scena "Il Presidente, una tragica farsa"

Ussi Umbria si conferma campione d'Italia. Finale dedicata a Dante Ciliani e ai terremotati

"Natale in Musica", tutti i concerti della Scuola Comunale di Musica "Adriano Casasole"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta il Comune di Orvieto nel consiglio direttivo di Felcos Umbria

Via le auto da Piazza della Pace, c'è la pulizia straordinaria

"Venite Adoremus". Concerto in Duomo della Corale "Vox et Jubilum"

Giornata di Studio per la Polizia Locale, tanti gli argomenti affrontati

Sei incontri per "Stare bene a scuola e a casa". Via al corso promosso da Iisacp, Orviet'Ama e Sert

Milano, troppo Milano o forse no

Elegia per una morte cattiva

Percorrevo con te una assolata

"Lazio in gioco", l'Istituto "Leonardo da Vinci" per il contrasto alla dipendenza da gioco d'azzardo

"Natale sicuro", la polizia intensifica il controllo del territorio