cultura

"La Strada" al Teatro Mancinelli. Omaggio a Fellini con lo spettacolo vincitore di 3 Premi Olimpici 2009

giovedì 14 gennaio 2010
"La Strada" al Teatro Mancinelli. Omaggio a Fellini con lo spettacolo vincitore di 3 Premi Olimpici 2009

Dopo il grande successo dello show di Massimo Ranieri, il Mancinelli di Orvieto celebra un indiscusso capolavoro cinematografico. In scena martedì 19 gennaio alle 21 LA STRADA, spettacolo che è sintesi di cinema, musica e teatro. Protagonisti Massimo Venturiello nella doppia veste di interprete e regista e Tosca, cantante che ha collaborato con i più grandi cantautori italiani (Ron con il quale ha vinto nel '96 il Festival di Sanremo, Dalla, Cocciante, Zero...) ed attrice di cui si ricorda una splendida performance nel musical "Sette spose per sette fratelli". I due artisti si confrontano con "La Strada" di Federico Fellini (interpretato da Anthony Quinn e Giulietta Masina), che nel ‘56 vinse l'Oscar come miglior film straniero e fece uscire il regista italiano dai ristretti confini nazionali.

Tullio Pinelli (collaboratore alla sceneggiatura con Fellini e Flaiano) e Bernardino Zapponi ne hanno fatto un vero e proprio adattamento teatrale di commovente coinvolgimento che, pur restituendo la trama e i dialoghi del film, inventa qualcosa di nuovo, di squisitamente teatrale, trasferendo la vicenda in una dimensione poetica che va oltre la sfera realistica del film.

Reduce dal successo di "Gastone" di Petrolini, Venturiello/Tosca è un duo perfettamente complice e abile nel riportare in vita il teatro canzone, genere scenico-musicale che in questo contesto si arricchisce di atmosfere circensi. Gelsomina, povera ragazza di paese affidata allo zingaro Zampanò, è una creatura sensibilissima, sempre tesa a scoprire i misteriosi segreti della natura e delle cose. Lui, terrestre e animalesco, si accorge appena di quello che vede e tocca. Fra i due, naturalmente, non è possibile nessuna comunicazione. ll silenzio fra loro è la metafora dell'incapacità dell'uomo moderno di ascoltare il suo prossimo, di confrontarsi con esso, di accettarlo. Il collante resta, come nel film, il Circo, anche se assume una valenza narrativa diversa, forse un po' meno naif, a servizio di una messa in scena che si propone di "mostrare", anche con una certa violenza, la tragedia quotidiana di un'umanità forse meno lontana di noi di quanto pensiamo.

La Strada di Fellini è una "favola dolorosa". Un viaggio, anzi un pellegrinaggio attraverso anime dannate alla pura sopravvivenza, votate al bisogno primitivo di cibarsi per riuscire a vivere ancora un altro giorno di stenti, ma pur sempre di vita.

Nel cast anche Camillo Grassi, Franco Silvestri, Barbara Corradini, Daniela Cera, Alberta Izzo, Dario Ciotoli. La tessitura musicale e canora costruita appositamente per questo allestimento si avvale delle musiche originali di Germano Mazzocchetti su testi di Nicola Fano e Massimo Venturiello. Le scene sono di Alessandro Chiti, i costumi di Sabrina Chiocchio, le coreografie di Fabrizio Angelini e il disegno luci di Iuraj Saleri.

Lo spettacolo ha vinto ben tre premi alla VII edizione del Premio Eti - Gli Olimpici del Teatro, rispettivamente per: miglior spettacolo musicale, miglior autore di musiche, miglior costumista.

Per ulteriori informazioni tel. 0763/340493
www.teatromancinelli.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 ottobre

Poker dell'Orvietana sul campo del Lama

Blocco Studentesco, sit-in contro "l'ostruzionismo della dirigenza al liceo Gualterio"

Unitus, via al Master "Crisis" su investigazioni e sicurezza

Gitana

Orvieto FC: vincono le ragazze del calcio a 5, sconfitta la prima squadra

Gnagnarini: "Auspico che Palazzo dei Sette torni ad ospitare i sette saggi"

Parcheggi in Piazza Duomo negati alle famiglie dei cresimandi di Fabro. Olimpieri (IeT): "Perchè?"

Un'autoambulanza per i cittadini. "La Locomotiva" chiede il supporto delle associazioni

Donato un servizio di ceramiche all'istituto alberghiero di Amatrice

"Metti via quel cellulare", a casa Cazzullo un confronto tra generazioni

Tornano "I Giorni dell'Olio Nuovo". Anteprima, "I segreti dell'ulivo. Dalla coltivazione alla raccolta"

"Rifiuti tossici, le dichiarazioni del sindaco Germani non bastano"

Vetrya Orvieto Basket di autorità sull'Atomika

Tutti in piazza a San Vito per festeggiare le cento primavere di Cesarina

Rafael Varela realizza un quadro per i trenta anni dell'Associazione "Piero Taruffi"

Interregionale Gpg di Scherma ad Ariccia. Vince Rocchigiani, terze Tognarini e Urbani

Fine settimana a tutto rugby per l'Orvietana

A Foligno i pensionati della Cisl puntano sul territorio e sulla formazione

"Chi legge naviga meglio". Anche un omaggio ad Anna Marchesini per "Libriamoci"

"Occhi allo Specchio". Descrizioni dal vero Orvieto-Montecchio - 17

Premio Vetrya per la migliore tesi di laurea sulle applicazioni di intelligenza artificiale nell'industria 4.0

Confagricoltura rinnova le cariche, Giuseppe Malvetani confermato presidente

Progetto EVA+, attivo il distributore di elettricità per la ricarica veloce dei veicoli

Le akebie di Bianca

Juniores regionale di calcio a 5, reso noto il calendario

Regione Toscana e 13 Comuni firmano il protocollo d'intesa per il rilancio dell'Amiata