cultura

Venti Ascensionali 2009. Gli appuntamenti di sabato 24 e domenica 25 ottobre: "Il cielo in una stanza" e "Jazz Evening with...08 Trio"

mercoledì 21 ottobre 2009

Per Sabato 24 ottobre alle ore 17 presso la Sala del Carmine, "Venti Ascensionali 2009" propone il progetto "Il cielo in una stanza" presentato dall'associazione Comunità Nazareth e dal Laboratorio Teatro Orvieto, ovvero: echi e risonanze del lavoro di animazione teatrale e musicale svolto nelle case di riposo per anziani dell'ambito territoriale n.12 nell'ambito del Progetto realizzato con il Cesvol di Perugia.
Un pomeriggio per ritrovarsi insieme anziani, animatori e volontari sull'onda della musica e sul filo della memoria. All'iniziativa partecipano: Casa Vincenziana "G. Andreoli" di San Venanzo, Casa Vincenziana "Don Benedetto Baccarelli" di Baschi, Casa Famiglia per anziani Maria Sposa e Madre di Montecchio, Residenza protetta "Casa di riposo San Giorgio" Orvieto, Casa della Divina Provvidenza di Ficulle, Centro anziani San Domenico Savio di Monterubiaglio, Casa Natività di Maria di Morrano Orvieto. Ospiti speciali della serata gli anziani della Casa di quartiere "La meglio gioventù" di Fabro con un ricco repertorio di musica e poesia, coordinati da Annalisa Piazzai. Animatori e volontari: Elisabetta Moretti, Felizitas Scheich, Elisabetta Spallaccia, Leonardo Gazzurra, Martina Sciucchino, Goretta Gobbini, Emanuele Avola. Coordina Loretta Fuccello responsabile del Progetto "Il cielo in una stanza".

Seguirà domenica 25 ottobre alle ore 21, sempre alla sala del Carmine, con il ‘08 Trio e un gruppo special guest la performance Jazz Evening with... 08 Trio& Orvietarmonico Special Guest. Musicisti: Andrea Vergari (piano), Massimo Frellicca (contrabbasso), Lucio Giovannella (batteria), Rita Graziani (flauto), Dino Graziani (violino), Cecilia Rossi (violino), Agostino Mattioni (viola), Giuseppe Dolci (violoncello).
Il "08 Trio" si è formato nel 2008 dall'incontro di tre musicisti orvietani, Massimo Frellicca e Lucio Giovannella da anni alla ribalta del panorama jazzistico locale e non, e Andrea Vergari, giovane talento emergente del jazz orvietano. Il "08 Trio" è la sintesi di una serie di progetti che Frellicca e Giovannella hanno precedentemente concretizzato con altre formazioni in trio, come "The Trio", il "Jazz Orvieto Trio", Il "04 Trio", che vedevano la presenza di strumenti come il piano, la chitarra e la fisarmonica. Ma è proprio il ritorno al trio jazzistico classico (piano - contrabbasso - batteria) e la fondamentale presenza di Andrea Vergari che hanno determinato il raggiungimento per il gruppo di un linguaggio personale e innovativo che può spaziare dal Be Bop al Modern Jazz, e fondato su un interplay e uno swing incisivo e sempre presente.
Nel "Jazz Evening with ...08 Trio" sarà presente come Special Guest l'Orvietarmonico. Il tentativo di unire la musica jazz al suono classico degli archi è un progetto affascinante e ambizioso che tutti i grandi del jazz hanno provato, il 08Trio e l'Orvietarmonico lo sperimenteranno per la prima volta suonando standards scritti da Sonny Rollins, Victor Young, Horace Silver e dai più recenti Pat Metheny, John Scofield, Bob Minzer, Charlie Haden.


Questa notizia è correlata a:

Con "La bambina cieca e la rosa sonora" si apre la rassegna teatrale di "Migrazioni". Ultime ore per l'abbonamento ai 7 spettacoli

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio