cultura

Continua alla grande Umbria Folk Festival. Si prosegue con "honeybird and the birdies" e Lou Dalfin

venerdì 21 agosto 2009
Continua alla grande Umbria Folk Festival. Si prosegue con "honeybird and the birdies" e Lou Dalfin

Prime stime per l'ormai più che consolidata rassegna di Umbria Folk Festival, che a questa terza edizione si conferma alla grande come l'evento giusto per animare l'estate orvietana.
Dopo l'apprezzatissimo concerto inaugurale di Eugenio Bennato, che mercoledì 19 agosto ha radunato in Piazza del Popolo circa 5 mila persone, e la trascinante presenza nella serata di ieri di due artisti d'eccezione come Mimmo Epifani e Tonino Carotone, gli appuntamenti di UMBRIA FOLK FESTIVAL 2009 proseguono questa sera, venerdì 21 agosto, con altri due nomi di grande richiamo sulla scena del folk e della world music.

Si parte alle ore 21 con honeybird & the birdies, gruppo romano che mescola le energie della world music con un personalissimo ed innovativo sound, contaminando le armonie proprie del folk con l'energia dinamica dell'indie-rock, con la passione delle canzoni rivoluzionarie latino-americane e con le onnipresenti vibrazioni della Pachamama, antico culto andino della dea della terra.

Il secondo gruppo a salire sul palco sarà quello dei LOU DALFIN, formazione fondata da Sergio Berardo nel 1982 con l'obiettivo di rivisitare la musica tradizionale occitana. Una "line-up" acustica (ghironda, fisarmoniche, violino, plettri, clarinetto, flauti) e un repertorio di brani storici e popolari - sia strumentali che vocali. Con quest'approccio vengono registrati due LP: "En franso i ero de grando guero" nel 1982 (ormai esaurito e recentemente riedito in cassetta) e "L'aze d'alegre " nel 1984. Nel 1985 il gruppo si è sciolto ed ha dato vita ad altri progetti musicali: L'Arp, La Ciapa Rusa e Lou Nouvè de l'Argentiera tra i più noti. Il gruppo Lou Dalfin si ricompone negli anni 90 e con innumerevoli collaborazioni e più di 1000 concerti alle spalle il gruppo vive oggi la sua piena maturità artistica.

In calendario nelle serate successive in Piazza del Popolo:
il 22 agosto con Teofilo Chantre (Capo Verde), special guest Eugenio Bennato; infine, il 23 agosto si esibiranno I Maggiolini, I Minatori di Santa Fiora e Cisco (ex Modena City Ramblers). Sabato 22 al Caffè Cavour - Atrio Banco Roma e domenica 23 al Largo de' Cartari (Ristorante Antico Bucchero) ore 18,30 "Canzoni a colori " performance di musica e pittura con Veronica Marchi e Serafino Rudari.
L'intero programma su: www.umbriafolkfestival.it

Organizzata dall'Associazione Umbria Folk Festival, con il patrocinio della Regione dell'Umbria, della Provincia di Terni e del Comune di Orvieto, grazie al contributo di Parametrica (main sponsor della manifestazione), Umbria Folk Festival 2009 è anche gastronomia. Ogni sera sono previste degustazioni e stand gastronomici a partire dalle ore 20,00 con piatti tipici e prodotti tradizionali a cura del Comitato Sagra gnocchi Guardea (gnocchi, trippa, bruschette...), Vin Caffè (formaggi, salumi, vini...), Da Cocul (piatti tipici friulani, polenta, frico...) e Bar Palace Caffè (birra, cocktail, bevande...).

info line: 320/9266642- 3387541231 - 0763 344746

Commenta su Facebook