cultura

III edizione di "Atelier Aperti". Gli artisti aprono i loro studi al pubblico

lunedì 20 luglio 2009

Prende il via sabato 25 luglio la III edizione della mostra dal titolo "Atelier Aperti", un weekend tra Arte contemporanea, paesaggio e cucina tra Orvieto, Castel Giorgio e Castel Viscardo con dieci artisti di fama internazionale, quattro dei quali vivono tra Lazio, Umbria e Toscana e gli altri sei (loro ospiti) provenienti da Italia, Germania e Inghilterra. La manifestazione, che gode del patrocinio del Comune di Orvieto, avrà luogo il il 25 e 26 luglio 2009; le visite negli atelier saranno accompagnate dalla degustazione di vini offerti dalle aziende agricole "Le Velette" e "Vini Santa Croce".

Sarà possibile visitare gli Atelier di:
- Atelier Peter Nottebaum a Santa Maria della Concezione (Castelgiorgio) che ospita gli scultori Teodosio Magnoni e Susanne Kessler
- Atelier Christoph Gais a Torre San Severo (Orvieto) che ospita Gisela Kleinlein e Alf Löhr
- Atelier Susanne Kessler in Strada di Lapone Castello di Viceno (Castelviscardo) ospite Tim Kahlen
- Atelier Marino Moretti / Lisa Wade - Castello di Montalfina ospita la mostra di Ulrich Erben e Christoph Brech
- Tenuta Le Vellette - mostra di Christoph Gais

Tutti gli artisti saranno presenti all'inaugurazione in programma sabato 25 luglio alle ore 11 a S. Maria della Concezione a Castel Giorgio. Sabato 25 gli atelier resteranno aperti fino alle 20 e Domenica 26 dalle ore 15 alle 20.

ULRICH ERBEN nasce a Düsseldorf (Germania) nel 1940. Tra il 1958/1965 studia presso le Accademie di Belle Arti ad Amburgo, Urbino, Venezia, Monaco di Baviera e Berlino, nel '67 soggiorna in Italia e nel 1974 ottiene il premio del Land Nordrhein-Westfalen. Dal 1980 è Professore di pittura presso Kunstakademie Düsseldorf, Abtl. Münster e dal 1983 membro dell'Akademie der Künste a Berlino. A partire dal 1971 realizza numerose mostre personali in Germania, Italia, Giappone, Belgio, Austria, Svezia, nel 1977 espone alla Documenta 6 a Kassel e nel 2003 riceve il premio Otto-Ritschl-Preis. Vive e lavora a Düsseldorf, Germania e Bagnoregio

CHRISTOPH BRECH è nato nel 1964 a Schweinfurt (Germania). Tra il 1989/1995 studia all'Akademie der Bildenden Künste di Monaco di Baviera dove nel 1998/2001 diventa assistente; quindi nel periodo 2003/2004 è borsista del Conseil des Arts du Quebec. Nel 2005 ottiene il premio d'arte Junge Kunst und Neue Medien della città di Monaco di Baviera; nel 2006 è borsista dell'Accademia Tedesca Villa Massimo a Roma e Will-Grohmann-Preis dell'Akademie der Künste Berlin e nel 2009 "Franz-Ludwig-Catel-Preis" per il libro Roma - Diario Fotografico. La sua opera abbraccia gli ambiti della video arte, della fotografia e dell'arte nello spazio pubblico. Ha partecipato a numerose mostre e progetti in Europa, Canada e USA. Vive e lavora a Monaco di Baviera

CHRISTOPH M. GAIS nasce nel 1951 a Stoccarda (Germania) dove tra il 1978/1981 studia pittura presso la Staatliche Akademie der Bildenden Künste per poi trasferirsi alla Hochschule der Künste a Berlino nel 1981/1983. Nel 1984 e 1988 vince due borse di studio per lavorare a Berlino dove nel 1992 ottiene il premio d'arte Città di Berlino. Nel 1994/1995 è professore ospite a Magonza (Germania). Dal 1980 realizza numerose mostre e progetti artistici in Germania, Italia, Inghilterra, Canada, Spagna, Svezia, Svizzera e negli USA. Vive e lavora a Torre San Severo, nei pressi di Orvieto e Berlino.

TIMO KAHLEN è nato nel 1966 a Berlino (Germania) dove si è formato alla Hochschule der Künste nel periodo 1985/1994. E' stato borsista presso la Eurocréation/Pépinières di Parigi e poi alla Karl-Hofer-Gesellschaft di Berlino dove è stato anche professore di Visual Media/Video Art alla Hochschule der Künste, ha lavorato ad DC Arts Center di Washington (USA) e a Berlino per il progetto "Phos phorus Photo graphy". Nel 2006 è stato selezionato per il premio Sound Art Prize, Skulpturenmuseum Marl e nel 2007 è stato Consulente Artistico al Ghandi Multi media Arts Museum di New Delhi in India. Lo scorso anno ha partecipato a Manifesta 7: Scenarios, Fortezza/Franzens feste. Dal 1987 ha realizzato numerose mostre, istallazioni e sculture lavorando con suono, vento e luce, lavori sperimentali e lavori con vari media. Vive e lavora a Berlino.

SUSANNE KESSLER nasce nel 1955 a Wuppertal (Germania). Nel periodo 1975/1983 studia pittura e grafica alla Hochschule der Künste (UdK) di Berlino e frequenta il Royal College of Art di Londra. Ha lavorato a Parigi e a New ed ottenuto i premi Paul-Strecker-Preis (Magonza) e Kaiser ring-Stipendium (Goslar). E' stato Artist in Residence per il Goethe-Institut Latore in Pakistan e al Fadjr Festival di Teheran in Iran, nonché docente presso la California State University, Stanislaus (USA), inoltre ha partecipato al Viewing Program e alle serie Artist Talks del The Drawing Center di New York. Lo scorso anno è stato Artist in Residence al John Jay College della City University di New York. A partire dal 1981 ha realizzato mostre e progetti artistici in Germania, Italia, Inghilterra, Francia, Danimarca, India, Pakistan, Iran, Lettonia e Usa. Vive e lavora a Roma e Orvieto.

GISELA KLEINLEIN nasce a Norimberga (Germania) nel 1955 dove studia presso la Staat liche Akademie der bildenden Künste, ha completato gli studi presso la Staat liche Kunstakademie di Düsseldorf. Nel periodo 1985/1986 è stata borsista del DAAD nei Paesi Bassi e nel 1986 ancora borsista del Kunstfonds e.V. a Bonn. Nell'1989/90 vince il premio d'arte Villa Romana a Firenze e il premio d'arte del Land Nordrhein-Westfalen. Docente a Cassel e alla Kunstakademie Düsseldorf, dal 1999 insegna all'università di Wuppertal Fach Bereich. Dal 1991 numerose ha realizzato mostre e progetti artistici in Germania, Austria, Mosca, Belgio, Svizzera. Vive e lavora a Berlino e Düsseldorf

ALF LÖHR nasce nel 1957 a Bochum in Germania e studia pittura presso la Kunst Akademie a Düsseldorf nel periodo 1979/1983, quindi dal 1985/1988 presso il Royal College of Art di Londra. Dal 1983 realizza numerose mostre e progetti artistici in Germania, Inghilterra e Australia. Vive e lavora a Londra.

TEODOSIO MAGNONI nasce nel 1934 a Offanengo (CR) e frequenta il corso di pittura all'Accademia di Carrara parallelamente alla Scuola di Mosaico a Ravenna. Nel 1959 dopo lunghi soggiorni in Svizzera, Spagna e Svezia si stabilisce a Roma, quindi nel 1982 si trasferisce a Sutri (VT) dove vive e lavora. Nel 1965 ha realizza una prima personale alla galleria La Salita a Roma e dal 1972 ogni anno espone in numerose mostre personali e collettive in Italia, Germania, Svizzera.

MARINO MORETTI è nato ad Orvieto nel 1965 e qui inizia nel 1979 il suo iter artistico come ceramista, sperimentando varie tecniche come: maiolica, bucchero, smalti, diverse tecniche di decorazione di superficie, su terracotta e argille refrattarie. Nel 1982 realizza la sua prima personale proprio ad Orvieto e dal 1983 prende parte a numerose mostre e progetti artistici in Italia, Australia, Canada e negli USA Vive e lavora a Viceno.

LISA WADE nasce nel 1972 a Washington (Usa) e nel 1994 si laurea in Studio Art (BFA) al Wheaton College nel Illonois. Tra il 1991/2001 è Masters of Fine Art in Painting all'American University tra Roma, Corciano e Washington. Dal 2000 vive e lavora in Italia, dove alle proprie ricerche artistiche affianca la collaborazione con una scultrice e l'insegnamento di varie tecniche presso università americane. A partire dal 2000 ha realizzato numerose mostre e progetti artistici in USA, Canada, Russia e Italia. Vive e lavora a Todi.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità