cultura

Orvieto accoglie i partecipanti al Cammino Nazionale delle Confraternite

venerdì 19 giugno 2009
Orvieto accoglie i partecipanti al Cammino Nazionale delle Confraternite

La Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d'Italia ha scelto la Diocesi di Orvieto-Todi per lo svolgimento del suo XVIII° Cammino Nazionale evento che si terrà il 20 e 21 giugno prossimi con una partecipazione stimata in circa 10.000 persone provenienti da tutta Italia.
La manifestazione ha carattere nazionale e si svolge ogni anno in una città diversa coinvolgendo tutte le Confraternite italiane che, in un "Cammino" di preghiera e di fede testimoniano la devozione del laicato cattolico alla Chiesa di Roma. Le Confraternite sono realtà laiche radicate nella storia d'Italia e d'Europa e da secoli svolgono una funzione di carità e assistenza oltre che tramandare arte, valori morali e fede. Anche quest'anno, il Cammino è teso a riconfermare l'impegno di rinnovamento e la riscoperta del ruolo e dell'identità delle Confraternite.

L'evento è promosso: Opera del Duomo, Diocesi di Orvieto-Todi e Capitolo della Cattedrale, Comune di Orvieto, Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, Agenzia Regionale di Promozione Turistica dell'Umbria con il patrocinio di: Regione Umbria, Provincia di Terni, Presidenza del Consiglio dei Ministri e Università di Roma "La Sapienza".
Sarà un appuntamento significativo e dal forte impatto sulla città, anche in termini di promozione turistica.
Sicuramente sarà un test per tutti, in termini di organizzazione e gestione dei grandi eventi legati al turismo religioso di cui la Città di Orvieto è e sarà una delle mete.
Infine, sarà una festa di colori perché le Confraternite contraddistinte da stendardi e bandiere, vestiranno gli abiti (alcuni anche antichi e preziosi) che le contraddistinguono.

"Lo svolgimento ad Orvieto del Cammino delle Confraternite - ha ricordato nell'odierna Conferenza Stampa il Parroco della Cattedrale, Mons. Italo Mattia, che ha portato il saluto del Vescovo, Mons. Giovanni Scanavino e del Presidente delle Confraternite d'Italia, Francesco Antonetti - venne annunciato il 5 aprile del 2008 a Lourdes. Per circa un anno, e con particolare intensità negli ultimi tre/quattro mesi, si è intensificato il coordinamento dei vari soggetti preposti alla sua organizzazione; una organizzazione particolarmente delicata sia per l'alto numero dei partecipanti che per la molteplicità dei soggetti (istituzionali e non solo) che ha coinvolto".
"La conformazione del centro storico di Orvieto - ha aggiunto - ha imposto di creare tre diversi cortei e percorsi distinti ma convergenti verso il Duomo:
- il 1° quello delle Confraternite provenienti da Lazio, Marche, Sardegna, Toscana e Umbria con la reliquia dell'Ostia incarnata di Alatri;
- il 2° quello delle Confraternite di Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia con la reliquia della S. Spina di Vasto e
- il 3° quello delle Confraternite provenienti da: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta, Veneto e Confraternite di S. Antonio con la reliquia di S. Antonio. L'organizzazione che la nostra città offrirà agli ospiti è puntuale e coordinata, in questo senso oltre ai servizi assicurati dai livelli istituzionali desidero ringraziare tutti i commercianti, gli albergatori e ristoratori che hanno dato il meglio di se per l'organizzazione di questo evento".

"La scelta dello svolgimento del Cammino delle Confraternite ad Orvieto - ha detto il Presidente, Francesco Venturi - è stata condivisa dall'Opera del Duomo in quanto è un evento concomitante con la celebrazione della solennità del Corpus Domini ma anche una occasione ideale per valorizzare ulteriormente la Reliquia del Sacro Corporale custodita nel Duomo di Orvieto. In tal senso, vale la pena ricordare che l'Opera del Duomo tra le azioni finalizzate alla diffusione e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale legato alla peculiarità religiosa che il Duomo di Orvieto esprime, ha sottoscritto con l'Opera Romana Pellegrinaggi l'intesa per l'inserimento nel circuito dei pellegrinaggi di Orvieto e Bolsena, i due centri legati al Miracolo Eucaristico, inoltre, come altre realtà italiane importanti quali: la Torre di Pisa, il Duomo di Milano, la Basilica di San Marco, Santa Croce a Firenze e la Cattedrale di Siena, fa parte dell'Associazione Nazionale delle Fabbricerie per la gestione dello straordinario patrimonio monumentale italiano".

Da parte sua il Dirigente del Settore Vigilanza e Polizia Urbana del Comune di Orvieto T.C. Mauro Vinciotti ha spiegato i dettagli della disciplina della circolazione sul centro storico in occasione dello svolgimento del Cammino delle Confraternite. "Un evento eccezionale - ha detto - perché, per le dimensioni del pianoro di Orvieto, è inevitabile che la presenza di circa 10.000 persone potrà provocare qualche disagio o condizionamento dei normali equilibri, tuttavia oltre che nell'organizzazione della logistica e nell'accoglienza, confidiamo nella comprensione e collaborazione dei cittadini, come pure nel ruolo importante dei media per facilitare l'informazione preventiva su come ci si muoverà soprattutto nelle ore in cui avverrà il passaggio dei cortei delle Confraternite. A tale proposito desidero precisare che l'accavallarsi delle date del Referendum e poi quella del ballottaggio per l'elezione del Sindaco - date che non era possibile conoscere in precedenza - hanno imposto di individuare un percorso finalizzato ad agevolare il raggiungimento dei seggi elettorali da parte dei cittadini per andare a votare".

"Il terremoto in Abruzzo - ha detto il Responsabile della Protezione Civile di Orvieto, Giuliano Santelli - ha impedito al Dipartimento Nazionale di essere presente, tuttavia la Protezione Civile della Regione Umbria domani sarà presente per un ulteriore momento di raccordo definitivo. Per la Protezione Civile di Orvieto, questo evento ha richiesto un grande sforzo di pianificazione: per l'occasione sperimenteremo una Sala Operativa unificata fra Protezione Civile, Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco e Servizio 118. Sicuramente è un test importante che potrà essere utilissimo per varie altre iniziative ed eventi e per il quale serve davvero la collaborazione di tutti i cittadini".

"La Protezione Civile di Orvieto, peraltro già impegnata in Abruzzo con il Nucleo Regionale dell'Umbria - ha aggiunto Mario Gaddi della Protezione Civile di Orvieto - sarà presente con circa 100 volontari anche della Croce Rossa provenienti oltre che da Orvieto, da Monteleone d'Orvieto, Città della Pieve, Marsciano, Baschi, Castiglione in Teverina, Acquapendente. I mezzi e le postazioni in cui saranno attivati i servizi di assistenza sanitaria sono: 1 ambulanza e 1 ambulatorio presso la Funicolare (Piazza Cahen), 1 posto medico avanzato, 1 ambulanza e 1 automedica a San Giacomo (ex Chiesa dell'Ospedale in Piazza Duomo), 1 ambulanza in via della Scalette, 1 ambulanza in piazza San Francesco"

Programma del "Cammino" delle Confraternite

Ordinanza per lo svolgimento del XVIII° Cammino delle Confraternite d'Italia

Commenta su Facebook