cultura

Orvieto per tutti i gusti. Da Pasqua fino a giugno eventi culturali di qualità

martedì 24 marzo 2009
Orvieto per tutti i gusti. Da Pasqua fino a giugno eventi culturali di qualità

Il fitto programma di eventi artistico-culturali che si svolgeranno ad Orvieto, a partire da Pasqua fino al prossimo mese di giugno, è stato presentato nella mattina di martedì 24 marzo, presso la sede comunale, dagli Assessori alla Cultura e Turismo, Giuseppe Maria Della Fina, e ai Grandi Eventi, Pirkko Peltonen. Presenti il Presidente dell'Associazione Musicale "Adriano Casasole", Fausto Vergari, Anna Rita Catarcia, responsabile del Centromusica di Orvieto, e Pier Paolo Vincenzi, coordinatore artistico, insieme a Riccardo Cambri, della stagione musicale "Nuovi motivi";  per il Consiglio Direttivo dell'Associazione "Lea Pacini" sono inoltre intervenuti Alberto Bellini e Sandro Ciotti.

Nel presentare il calendario delle manifestazioni l'Assessore alla Cultura e Turismo, Giuseppe Maria Della Fina, ha voluto ringraziare i vari enti e l'associazionismo cittadino per la disponibilità a realizzare un calendario comune. "In pratica fino al 30 maggio non ci sono giornate libere - ha detto l'Assessore - dalla stagione concertistica, alla fortunata mostra ‘I tessuti Lisio per i Costumi del Corteo Storico di Orvieto e le baguette Fendi', che rispetto all'esposizione dello scorso novembre a Firenze presenta alcune novità come i disegni preparatori dei tessuti realizzati dalle manifatture Lisio. La mostra che lancerà le varie iniziative connesse alle manifestazioni del Corpus Domini, vuole anche essere un modo per sperimentare l'allestimento del futuro Museo / Laboratorio dei Costumi del Corteo Storico di Orvieto. Abbiamo concentrato queste manifestazioni nel periodo di Pasqua per sottolineare l'avvio della stagione turistica nella nostra città. La massima diffusione di questo calendario sarà rilanciata dall'Ufficio Turismo, che adeguerà l'attuale news letter delle manifestazioni in modo che vengano segnalate sui vari siti delle attività turistico ricettive".

"A parte il gran numero di eventi: oltre 30 in due mesi - ha aggiunto l'Assessore ai Grandi Eventi, Pirkko Peltonen - il calendario concretizza quella che era la volontà dell'Amministrazione Comunale, e cioè far lavorare insieme più soggetti creativi sia del pubblico che del privato. Orvieto in Musica sottolinea, del resto, la grande apertura della nostra città ad esperienze importantissime. Il coordinamento fra le istituzioni cittadine è un dato di fatto, come dimostra la collaborazione fra la Scuola Librai Italiani, scuola d'eccellenza all'interno del Centro Studi, l'Associazione TeMa e la Libreria dei Sette con il convegno del 3° corso della Scuola Librai". Tra le novità di quest'anno la Peltonen ha segnalato la 20^ edizione del Premio Barzini che in questa occasione attuerà un diverso format: non si terrà al Palazzo del Popolo ma al Teatro Mancinelli, dove è atteso un grande pubblico, e quella che una volta era la tavola rotonda fra giornalisti quest'anno sarà un vivacissimo talk show in cui il vincitore del premio si confronterà con Gian Antonio Stella. Il 30 maggio sarà poi la volta del Premio Diritti Umani, come sempre collegato con le scuole superiori, che quest'anno avrà per tema "Lo sguardo sull'altro": ovvero guardarsi attorno per affermare i diritti umani nella quotidianità.

"Per il secondo anno in collaborazione con il Comune - ha detto Fausto Vergari, Presidente dell'Associazione Adriano Casasole - siamo coinvolti in questa stagione musicale che proseguiremo fino alla fine di maggio e che sottolinea il periodo pasquale, ne siamo felici ed orgogliosi anche per il grande attaccamento che c'è da parte dei nostri allievi e docenti alla istituzione Scuola di Musica. Quest'anno la stagione nasce con la collaborazione dell'Associazione TeMa che mette a disposizione il Teatro Mancinelli dando ulteriore prestigio all'iniziativa. A fine maggio / inizi giugno daremo poi avvio ai saggi della Scuola di Musica, a tale riguardo voglio anticipare che il 2 giugno al Teatro Mancinelli si terrà lo spettacolo dedicato a Fabrizio De Andrè a dieci anni dalla morte".

"La stagione ‘Nuovi Motivi 2009' è una stagione nata dalla collaborazione importante fra Comune, Associazione Adriano Casasole e Associazione TeMa - ha affermato il Maestro e coordinatore artistico, Pier Paolo Vincenzi - questa stagione musicale è partita il 22 marzo scorso e sarà divisa in due parti. Metterà insieme docenti, studenti e artisti ospiti. Posso anticipare che nei prossimi giorni uscirà la seconda parte del cartellone con circa due concerti a settimana. L'intento è quello di valorizzare le professionalità della locale scuola di musica frequentata da circa 300 allievi con una attività importante nella didattica e nella preparazione ai fini professionistici. L'altro importante intento è quello di diffondere e promuovere la cultura musicale nella nostra città grazie all'attività concertistica svolta in varie parti d'Italia dai nostri docenti. Indubbiamente è una proposta che arricchisce il panorama culturale".

"Il CentroMusica - ha detto Anna Rita Catarcia - ha voluto dedicare un primo appuntamento alla leggenda del rock, i Pink Floyd. Accanto ai Dark Side ci saranno alcuni tra i più grandi musicisti italiani appartenenti a band diverse. Il nostro obiettivo è quello di creare negli anni un festival in cui tutti possano riconoscersi. Ed ecco che con Musikè Tekhnê 3# - Orvieto Pop Rock Festival, si approfondirà la tecnica musicale con docenti quali: Giacomo Castellano, chitarrista che collabora con molti artisti, tra i quali Raf, Irene Grandi, Gianluca Grignani, Adriano Celentano, Vasco Rossi, Gianna Nannini; Saturnino Celani, bassista di Lorenzo Jovanotti, che ha composto molti brani di successo tra i quali L'ombelico del mondo, Io No, Penso Positivo, Salvami, A te. Come bassista ha poi collaborato con Piero Pelù, Ligabue, ed altri grandi nomi; e ancora, Christian Meyer, uno dei batteristi più amati e apprezzati dal pubblico italiano, collabora con i maggiori artisti italiani e internazionali, tra cui ‘Elio e Le Storie Tese' e, infine, Francesco Mecorio insegnate di canto moderno del CentroMusica. In programma anche la ribalta dei giovani gruppi musicali locali in collaborazione con Radio Orvieto Web e il Centro Giovanile Mister Tamburino".

Alberto Bellini a nome del Consiglio Direttivo dell'Associazione "Lea Pacini" ha ringraziato l'Amministrazione Comunale per essere riuscita a riproporre ad Orvieto la felice mostra della Fondazione Lisio. "E' motivo di orgoglio per la nostra associazione avere nella nostra città l'allestimento di questa mostra che già ha avuto notevole successo nel novembre 2008 a Firenze. E' motivo di orgoglio non solo per la qualità dei costumi, ma quale giusto riconoscimento alla Signore Lea Pacini a cui sarà dedicato il futuro Museo Laboratorio. Posso anticipare che l'Associazione per il Corteo Storico con il contributo della Fondazione CRO organizzerà per venerdì 12 giugno p.v. nella Chiesa di San Giovenale il Concerto di musica medievale del gruppo La Reverdie".

Gli eventi in programma a Orvieto dal 28 marzo al 21 giugno 2009

Commenta su Facebook