cultura

“Aldo Moro, una tragedia italiana”. Domenica 14 dicembre Corrado Augias al Mancinelli per presentare lo spettacolo

mercoledì 10 dicembre 2008
Sarà Corrado Augias ad introdurre, domenica 14 dicembre alle ore 17, lo spettacolo “Aldo Moro, una tragedia italiana”. Per Orvieto un evento speciale, dunque, in occasione di uno spettacolo particolarmente commovente che ripercorre i giorni della prigionia e dell’assassinio del Presidente della Democrazia Cristiana. Augias, autore dei testi dello spettacolo insieme a Vladimiro Polchi, incontrerà il pubblico del Teatro Mancinelli per anticipare brevemente i contenuti della pièce diretta da Giorgio Ferrara, dando così voce al dramma umano che si consumò in cinquantacinque giorni, i più lunghi e oscuri dell’Italia del dopoguerra. Cinquantacinque giorni impossibili da dimenticare, durante i quali lo Stato è tenuto in scacco dalle Brigate Rosse e il dibattito politico si è trasformato in conflitto etico: cedere al ricatto od opporsi con forza. A trent’anni di distanza, lo spettacolo ripercorre la cronaca del tragico sequestro politico: le lettere, i filmati, i commenti, la cronaca dei fatti (affidata a Lorenzo Amato) fino al drammatico epilogo. Allo strazio delle parole di Moro, interpretato magistralmente da Paolo Bonacelli, la pièce alterna i commenti e gli interrogativi di Sciascia e Pasolini, ma anche i comunicati ufficiali delle Br. Il tutto scandito dall’uso di immagini, tratte dai telegiornali dell’epoca e dal recente adattamento cinematografico di Marco Bellocchio. Per informazioni tel. 0763/340493 www.teatromancinelli.it

Commenta su Facebook