cultura

Il poeta Jorge Boccanera finalmente tradotto in Italia... ed è subito premio

venerdì 17 ottobre 2008
di laura
Esce per la prima volta in Italia, nella collana Altre Terre delle edizioni Lietocolle, Sordomuda (Sordomuta), raccolta in versi del grande e prolifico poeta argentino Jorge Boccanera (nella foto, con un libro in mano, insieme al suo traduttore Brandolini alla conferenza stampa romana di Venti Ascensionali, di ritorno dalla premiazione a Camaiore); finora, a parte gli addetti ai lavori, pressoché sconosciuto nel nostro Paese, sebbene vi proietti radici neanche troppo lontane e, per di più, di singolare allusività poetica. I nonni paterni, infatti, espatriarono verso il Sudamerica da Recanati, lasciando il ristretto ermo colle di leopardiana memoria, da cui solo uno sguardo poetico poteva spaziare verso il ben noto infinito, per la vasta avventura di speranza verso la terra d'Argentina. Il volume, curato da Alessio Brandolini (nella foto insieme a Boccanera) e da lui tradotto in collaborazione con Verónica Becerril, costituisce quantitativamente una produzione minima della vasta opera di Boccanera, ma del più alto spessore, tanto che si è già affermato incidendo nella sensibilità di non pochi lettori, e imposto all’attenzione dell’editoria e della critica vincendo la sezione internazionale del XXI Premio letterario Camaiore. C’è da sperare che qualche grande, facoltoso editore decida, a questo punto, di tradurre e diffondere la sua opera omnia, che espandendosi dal 1974 ad oggi costituisce, con varie edizioni e riedizioni, uno straordinario percorso di ricerca esistenziale e di impegno civile. Boccanera, che nasce nel 1952 a Bahía Blanca per trasferirsi in piena Buenos Aires nel ’62, dopo il colpo di stato militare del 1976 si vede costretto all’esilio e soggiorna a lungo in Messico e in Centroamerica: Torna in Argentina nel 1984, al crollo del regime fascista; si trasferisce quindi in Costa Rica dove resta dal 1989 al 1997, per poi riapprodare a Buenos Aires, dove è coordinatore della cattedra di Poesia Latinoamericana all’Università nazionale, senza tuttavia rinunciare a frequenti puntate a San José (Costa Rica). Quale che sia il suo destino in Italia – per un affabulatore così meritevole e per il piacere di chi legge poesia ci auguriamo fulgido – il suo sbarco tra noi è l’ennesima prova che spesso è ai piccoli editori che si deve la diffusione di nuovi o remoti talenti. E, caso singolare, è proprio a Orvieto che si creano, nel novembre 2006, le prime condizioni per la nascita di questo pregevole libro. È qui, infatti, che Brandolini incontra Michelangelo Camelliti per la presentazione di una raccolta (la mia Voce alla Notte) edita dalla sua Lietocolle, ed è qui che a cena, tra una chiacchiera e l’altra, si concretizzano i primi passaggi che porteranno alla pubblicazione di questa “Sordomuta” a cui Brandolini e Becerril stanno già dando parola in lingua italiana. Ennesima scoperta dovuta al poeta romano, che dalla sua partecipazione ai Festival internazionali prima di Medellín (Colombia, 2004)), poi di San Salvador (2005), ha mutuato profondi legami con la poesia sudamericana e con molti suoi autorevoli rappresentanti di cui, con la consueta generosità umana e intellettuale, si è poi prodigato per diffondere in vario modo l’opera. Sordomuta, edita in Costa Rica nel 1991, in Messico nel ’92 e nel ’98 in Argentina, costituisce un punto focale e di grande intensità nella ricerca poetica di Boccanera: altro non è che la Poesia, un’instabile, imprevedibile, imprescindibile ragazza imbavagliata dalla cui lunga treccia il poeta è stato afferrato, e a cui vive sospeso, a sbalzi/ aggrappato a quel filo con voce di clandestino e un abisso sotto le scarpe. Verso lei va ogni volta a un emozionante, appassionante appuntamento, pieno di interrogativi e aspettative; e lei, ogni volta, passa unica e veloce, sorprende ma non si lascia spiazzare o imbrogliare, possiede ma non si lascia possedere a lungo. A volte è una bambina arguta e giocosa che canticchia canzoni o si trucca e si strucca/ appare e scompare/…si prova vestiti nell’ora in cui gli altri dormono. A volte è una piccola, angelica o perversa creatura dal potere magnetico: e allora il poeta diventa alternativamente anfitrione o schiavo, talvolta il cavallo, talvolta il fantino, il suo istruttore o il suo pupillo, soltanto un passeggero nel suo sudore, colui che recita dentro il suo corpo. Oppure è un’avventurosa “pasionaria” con la quale vive ammanettato schiena contro schiena: Pazza imbavagliata, prigioniera, ostinata, ci sono chiodi ossidati nella tua lingua, ci sono soldati di piombo. Li ho visti accamparsi e procurarsi legna, ho visto le loro teste rapate, le uniformi sudice. In qualunque modo si mostri, è comunque una tacita, appostata Sordomuta, una che ti mostra la lingua per una moneta soltanto. Ma la moneta dev’essere d’oro: evidente allusione al lavoro esigente della parola, che bisogna “raschiare all’osso per cercare una sponda in un altro corpo, un passaggio” (Rovescio), oppure far scaturire dall’ascolto senza smarrire le note giuste, “ascoltando accovacciati come un vocabolo conversa con un altro” (Somma) . Un teso, ineludibile Esercizio: Colpire il bersaglio: bene. Azzeccare, indovinare, proprio nel centro: bene. Tra un sopracciglio e l’altro. Fare centro: bene, bene. Colpire nel segno, schioccare, però farlo con un moncone. Di qualunque panni si vesta, Sordomuta indica che, secondo il titolo di una raccolta di canzoni scritte dallo stesso Boccanera e musicate da importanti artisti, La poesía es un mal necesario. Un male necessario, una nota rossa, una domanda a bruciapelo non troppo lontana da quelle della follia (Nota rossa). Che lanci segnali dentro tensioni ideali o politiche, nel vibrare dello spirito o in quello dei sensi, questa carnale musa sudamericana provoca e punge nell’intento di farsi togliere il bavaglio dalla bocca. Persino nei toni più lievi ed elegiaci, che si tratti del valzer che Sordomuta danza o del ricordo del nonno del poeta, parrucchiere e barbiere, tenerezza non può darsi senza tristezza: Il valzer di Sordomuta mi riempie gli occhi di lacrime, mi accende una sigaretta nella bocca, mi addolcisce la voce, m’infonde tristezza. (E pensare che io pagai la festa. E pensare che ingaggiai l’orchestra). E ancora: Mio nonno truccava lo specchio con stelle di talco e usava un candido sacco bianco. La morte – che è scrupolosa – gli invidiava la sua collezione di pettini. Un giorno la morte, che leggiucchiava una rivista di sport, disse “tocca a me”. E occupò quella poltrona stando sbracata e con un vortice in testa. “Ha un capello difficile”, disse mio nonno senza voce. Dopodiché la morte sistemò il suo rasoio e facendo il suo lavoro: radeva lo specchio? Il parrucchiere se ne andò sotto un cielo qualsiasi con stelle di talco. Lo specchio si passò la mano sulla faccia rasata morbida, simile a quella di un neonato. Eppure, nonostante fatalità e struggimento, bizzarria e crudeltà del vivere, vanità e complessità dell’esistere, è proprio attraverso quel salto rischioso, quella dolorosa stretta – necessaria – che si può dare un senso forte e sanguigno al proprio transito. Giacché il senso profondo della poesia di Jorge Boccanera, del tutto in accordo con la sua forte carica umana e la sua contagiosa vivacità, è - come fa notare Alessio Brandolini nella sua bella introduzione - che “occorre scuotersi di dosso il passato e la morte, la pigrizia e il terrore per riuscire a patire, sognare, tuffarsi con coraggio dal trampolino più alto, attraversare confini, ricostruire (e fare poesia) con le ceneri utili, piantare una lingua nella terra del sogno, tentare il destino afferrando la moneta al volo / e fuggire senza lasciare traccia. Perché la vita (la poesia) è sordomuta, o cieca e crudele, sì, ma anche imprevedibile, in perenne movimento, erotica e misteriosa”. Il grande poeta sudamericano è stato in Italia i primi di settembre, per ritirare il Premio Camaiore. Orvieto avrebbe dovuto ospitarlo domani, insieme al suo traduttore, di ritorno da un altro importante riconoscimento a Madrid (Il Premio Casas de las Americas), per un’iniziativa organizzata dall’associazione “Il filo di Eloisa” all’interno di Venti Ascensionali. Non potrà purtroppo essere presente, così come non è potuto essere presente a ritirare il premio a Madrid, perché seriamente malato. L'incontro di sabato 18 ottobre (ore 15, Sala del Carmine di Orvieto), a cui sarà presente Alessio Brandolini, sarà comunque in suo onore, con letture e musiche dedicate alla sua poesia e al suo spessore umano, civile e letterario. Nella foto d'apertura, Jorge Boccanera e Alessio Brandolini alla conferenza stampa romana di Venti Ascensionali. Il disegno che raffigura Sordomuta, parte del libro edito da Lietocolle, è di Stefano Cardinali.
Note Jorge Boccanera ha pubblicato molti libri di poesia: Los espantapájaros suicidas (1974), Contraseña (1976), Noticias de una mujer cualquiera (1976), Poemas del tamaño de una naranja (1979), Música de fagot y piernas de Victoria (1979), Los ojos del pájaro quemado (1980), Polvo para morder (1986), Marimba (1986), Sordomuda (1991), Antología poética (1991), Zona de Tolerancia (1998), Bestias en un hotel de paso (2000) e Antología Personal (2001). Suoi testi sono presenti in varie antologie di poesia sudamericana e sono stati tradotti in diverse lingue. Ha scritto anche molti libri di saggi, tra i quali: Confiar en el misterio (1994), Sólo venimos a soñar (1998), dedicati rispettivamente all'opera di Juan Gelman e di Luis Cardoza y Aragón. Tra i libri di prosa: Malas compañías (1997), Tierra que anda. El exilio de los escritores (1999), Redes de la memoria. Escritoras ex detenidas (2000), La pasión de los poetas (2002). Nel 1976 ha ottenuto per la poesia il Premio "Casa de las Américas" a Cuba e nel 1977 il "Premio Nacional de Poesía Joven", in Messico.

Questa notizia è correlata a:

Venti Ascensionali, un fine settimana denso di appuntamenti: venerdì teatro, sabato poesia, domenica altri femminismi

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 novembre

Torna la "Maratona dell'Olio". Verso la creazione di un marchio unico di qualità

Quarta edizione per "Viterbo Fotografia". Mostre e incontri fotografici nella Città dei Papi

Anna Merolle presenta il libro "Il filo di Anna. Tanti nodi, una sola storia"

Impazza il toto-assessore. La TeMa, intanto, esprime "stima e gratitudine"

Al Teatro Boni Amanda Sandrelli dirige "Il Piccolo Principe e l'Aviatore"

Viabilità, in fase chiusura gli interventi su 79 bis Orvietana e 71 Umbro Casentinese

La Zambelli Orvieto può contare su Gloria Santin

Il Comune aderisce al bando della Regione Lazio Rete di Imprese con il Progetto "Porta Francigena"

Il Comune istituisce il nuovo Piano Parcheggi, ecco cosa prevede

Attività estrattive, la giunta regionale approva relazione informativa 2013-2015

"Altri 2,5 milioni di euro per completamento piano intervento frane/dissesti"

Verso il referendum, alla Casa del Popolo assemblea pubblica su "Le ragioni del Sì"

Dopo il sisma, riapre la Tre Valli. Soddisfazione dell'assessore Chianella

Discarica Le Crete. Fiorini (Lega Nord): "La Regione si assuma le proprie responsabilità"

"Cambiare Sì Può". Incontro alla sala polivalente con Eros Brega e Simona Bonafè

Adozioni, i Comuni di Terni, Narni, Orvieto e Usl 2 firmano il protocollo per rafforzare il servizio

Magistrati a convegno su "La giustizia tributaria tra riforma e controriforma"

"Eretico Futuro" raddoppia, tra pensiero digitale e creatività produttiva

Incontro con sindaci e associazioni agricole, ecco le disposizioni per il post-sisma

Sciopero del personale ferroviario, frecce regolari

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, prevenzione ed ecoinnovazione per un imballaggio circolare

Rotary Club Orvieto: "Il nostro impegno a sostegno del territorio"

Dal Comune assicurano: "Continua l'impegno nei confronti dell'ospedale"

Percorsi e culture della danza contemporanea alla Biblioteca Pubblica "L. Fumi": incontri con la coreografa Rossella Fiumi. Giovedì 25 novembre il secondo happening del ciclo

Il testo integrale dell'illustrazione della mozione, così come è stata pronunciata ieri dal consigliere Leoni

Arsenico nel bicchiere si o no? Il SII rassicura sulla qualità dell'acqua di Orvieto

Onde anomale

Il consigliere comunale Marco Moscetti vuole saperne di più. Interrogazione sulla qualità dell'acqua erogata nell'Orvietano

Castel Viscardo e Allerona chiedono l'intervento del Prefetto sulla problematica dell'esondazione Paglia

Piena del fiume Paglia. Il consigliere regionale Galanello presenta un'interrogazione in Regione

Dalla Regione rassicurazioni per il tessile. Rossi "Riattiveremo il tavolo istituzionale"

"Percorsi di cittadinanza". Giovedì 25 novembre presentazione del progetto volto alla costituzione di un'associazione di cittadini stranieri residenti sul territorio orvietano

Aprire i varchi elettronici per le Festività. Lo chiede Confcommercio Orvieto

Barriere fonoassorbenti allo Scalo. Il sindaco glissa l'interrogazione di Oriano Ricci e il rumore resta

Il numero delle farmacie sul territorio non cambia ma diventa possibile, a richiesta, un trasferimento. Approvata dal consiglio comunale la pianta organica 2009/2010

Istituire una giornata intitolata alla memoria di Giovanni Ciuco. Lo chiedono alcuni consiglieri comunali

Definita la composizione dell'Osservatorio permanente sul fenomeno delle tossicodipendenze

"Bolero e non solo" al Mancinelli. Domenica 28 novembre con Kledi Kadiu

Arsenico nell'acqua: nessuna situazione di pericolo a Orvieto. Zazzaretta: "Nessun allarme"

Ad Allerona Scalo Anpi e Comune presentano"La storia rovesciata"

Torna il corso "La cucina di Natale" a Il Palazzo del Gusto. Iscrizioni entro il 30 novembre

Settimana europea della riduzione dei rifiuti. L'Orvietano arretrato nella differenziata: se ne è parlato in un'iniziativa de "Il Ginepro" ad Allerona

Una "Italietta" davvero piccola

Su Agorà Umbria – Insieme per il Pd, su dilettanti allo sbaraglio (Ranchino, Concina...)

Vinti e vincitori nel week end sportivo orvietano

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti. Vergognoso l'11% di differenziata a Orvieto: lo denuncia Altra Città

Prorogata fino al 10 gennaio la mostra su Leonardo Da Vinci

"Alcol e giovani". Incontro a Castel Viscardo organizzato dal Centro Salute di Monterubiaglio

Nasce "Agorà Umbria - insieme per il PD". Riparte da Amelia la "voglia di fare politica"

Esordio della Orvieto Nuoto 97 alle gare Provinciali

Orvieto Libera? nessuna rottura. Ma una spina nel fianco di Concina e dei suoi assessori

Interpellanza sulle iniziative per lo sviluppo del Turismo

Interpellanza per una corretta gestione del servizio idrico - Ramo Gabelletta/Ponte del Sole

Mozione sulla regolamentazione della vendita a filiera corta

Giornate soleggiate, polveri sottili in agguato. A Ciconia superata la soglia di PM10

Mozione su Protocollo di intesa con Viterbo, Civitavecchia e i Comuni dell'Alta Tuscia

Mozione protocollo di intesa con Roma capitale

"Per non morire di lavoro". Dal convegno di Orvieto interventi, proposte, contenuti

"Riprendiamo a giocare" e "Lettori del presente" alla Biblioteca "Luigi Fumi"

L'Azienda De Filippo presenta i suoi vini all'Enoteca Regionale di Palazzo del Gusto

Sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. Seminario di Confartigianato Orvieto

23 novembre 2007: HTML.it compie 10 anni. Dalla stanza tutta per sé all'internet company: leggi e guarda il video

Se siete preoccupati per Forza Nuova (e non solo) tutti invitati all'incontro con il Professor Roberto Gatti!

S.O.S. cagnolino smarrito a Bolsena cercasi

25 novembre, Giornata Mondiale della Violenza contro le donne: una piaga dell'intera umanità. Sabato 24 manifestazione a Roma

Approvato il progetto definitivo revisionato della Complanare

Il Comune di Orvieto aderisce al progetto IPEW sulle energie rinnovabili

Sostegno del Consiglio Provinciale alla proposta di indennità di disoccupazione per i precari: lo propongono i consiglieri dello SDI

Sicurezza sul lavoro: dalla Provincia formazione e coordinamento per aumentare controlli e prevenzione

Uomini in sovrappeso, donne sedentarie e fumatrici. Lo stato di salute degli umbri al XXI Convegno Nazionale SISA

L'arredo urbano verso un nuovo look. Al via la localizzazione delle preinsegne a partire dal centro storico

Violenza sulle donne: cresce con l'esplosione di libertà femminile. Sconfiggiamola con un modo nuovo di pensare e praticare la politica

La violenza contro le donne ci riguarda, prendiamo la parola come uomini: il documento di Maschileplurale e altre associazioni di uomini

25 novembre, 'Cerchio delle donne' a Palazzo dei Sette. A cura dell'Albero di Antonia, con il patrocinio del Comune di Orvieto e la collaborazione della Biblioteca Luigi Fumi

Guidata da coach Bondi Azzurra Iemmeci gira pagina e affronta il Manhattan Sulmona

Meteo

giovedì 23 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 11.0ºC 93% scarsa direzione vento
15:00 13.6ºC 74% buona direzione vento
21:00 10.6ºC 97% buona direzione vento
venerdì 24 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 11.8ºC 87% buona direzione vento
15:00 14.8ºC 74% buona direzione vento
21:00 10.2ºC 98% buona direzione vento
sabato 25 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 12.7ºC 92% foschia direzione vento
15:00 13.9ºC 79% buona direzione vento
21:00 12.0ºC 97% foschia direzione vento
domenica 26 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.3ºC 89% buona direzione vento
15:00 8.6ºC 58% buona direzione vento
21:00 2.8ºC 83% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni