cultura

'Le Donne del Teatro' seconda parte: il programma

venerdì 16 novembre 2007
Teatro Mancinelli Stagione Teatrale 2007/2008 Le Donne del Teatro II parte Domenica 30 dicembre ore 17 Venerdì 4 gennaio ore 21 Gigi Proietti AL GRAN TEATRO DI ROMA DI NUOVO BUONASERA Lo spettacolo verrà rappresentato al Gran Teatro di Roma (Viale Tor di Quinto) ed è abbinato all’abbonamento della seconda parte della Stagione Teatrale 2007/2008. Per la trasferta saranno a disposizione dei pullman al costo di euro 12 a persona (andata e ritorno). La partenza, dal parcheggio della funicolare di Orvieto Scalo, è prevista per le ore 14 per la recita del 30 dicembre e per le ore 18 per la recita del 4 gennaio. Il ritorno è previsto per le ore 22 circa per la recita del 30 dicembre e per le ore 1,30 circa per la recita del 4 gennaio. Sabato 12 gennaio ore 21 – Turno A Domenica 13 gennaio ore 17 – Turno B Luca Zingaretti LA SIRENA dal racconto Lighea di Giuseppe Tomasi di Lampedusa regia e drammaturgia Luca Zingaretti musiche composte Germano Mazzocchetti Conosciuto al grande pubblico per il ruolo televisivo del Commissario Montalbano, Luca Zingaretti dà voce alla storia di due siciliani che, incontrandosi in un caffè di Torino, scoprono di essere animati dalle stesse passioni e dalla stessa solitudine. Sono un giovane giornalista deluso da avventure amorose di poco valore e un ex senatore, oltre che esperto ellenista, che sulla costa ionica ha vissuto da giovane un’esperienza sconvolgente, l’incontro con una sirena. Nella lettura-spettacolo di Zingaretti, in un immaginario viaggio geografico e temporale tra Nord e Sud, emerge un mondo costruito sulla passione e l’estasi e trova spazio la ricchezza della poesia della terra siciliana. Mercoledì 16 gennaio ore 21 Sala del Carmine fuori abbonamento Gloriababbi Teatro IL RISCATTO scritto e diretto da Giampiero Rappa con Sara Cianfriglia, Andrea Di Casa, Filippo Dini, Sergio Grossini, Emanuela Guaiana e Mauro Pescio Una ragazza ricca viene rapita da quattro carcerieri senza convinzione, a loro volta controllati da un capobanda. La vicenda è caratterizzata dalla difficoltà che i quattro hanno nell’affrontare il pesante incarico, dai giochi di scontri e di alleanze che deteriorano i lieti ricordi di una decennale amicizia, dallo spettro di un esito molto diverso da quello che ciascuno di loro auspica. Gli attori della giovane compagnia Gloriababbi Teatro si prendono cura dei ruoli andando in profondità, cercando di toccare le zone d’ombra più oscure dell’essere umano, alla ricerca di una possibilità di riscatto per i propri personaggi. Domenica 20 gennaio ore 17 Turno A o B a scelta Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse LA MIA SCENA E’ UN BOSCO di Emanuele Luzzati regia Tonino Conte ripresa da Claudio Orlandini scene e costumi Emanuele Luzzati con gli attori della Compagnia della Tosse in collaborazione con la Giovine Orchestra Genovese direzione musicale Pietro Borgonovo Filastrocche, rime, poesie, storie e favole…Non sono pochi i testi firmati da Emanuele Luzzati che girano il mondo in libri e album…La mia scena è un bosco è però il suo unico testo teatrale, sviluppato su invito di Tonino Conte a partire da un canovaccio pubblicato nel 1989 su “Hystrio” sulla sua “scena ideale”, o meglio il suo “teatro ideale”… Nel bosco-scena la musica regna sovrana, e i protagonisti sono immersi e smarriti in una scenografica foresta shakespeariana abitata da maschere e oggetti di cartapesta. Sabato 26 gennaio ore 21 Turno A o B a scelta Teatro Stabile dell’Umbria e Teatro Stabile di Torino LE LACRIME AMARE DI PETRA VON KANT di Rainer Werner Fassbinder traduzione Roberto Menin con Laura Marinoni e con Silvia Ajelli, Cinzia Spanò, Sabrina Jorio, Stefania Troise, Candida Nieri e gli animatori d’ombre Massimo Arbarello e Sebastiano Di Bella regia Antonio Latella Laura Marinoni, in una straordinaria prova di attrice, è Petra Von Kant. Stilista di moda, donna ricca e affascinante, cade preda dell'amore per una spregiudicata ragazza di estrazione proletaria. Nella disperata determinazione di far vivere il proprio sentimento ad ogni costo, percorre la strada verso le imprescindibili lacrime che è costretto a versare chi non ha più nulla da distruggere e tenta, goccia a goccia, di venire fuori dal mare di solitudine nel quale sente di affogare. Capolavoro del drammaturgo e regista tedesco Fassbinder, lo spettacolo rappresenta un banco di prova ideale per Antonio Latella, regista attento ai nuovi linguaggi e all’innovazione della scena, che ha ricevuto in questi anni numerosi premi e riconoscimenti. Sabato 2 febbraio ore 21 – Turno A Domenica 3 febbraio ore 17 – Turno B Isa Danieli MADRE CORAGGIO di Bertolt Brecht traduzione Roberto Menin elaborazione Antonio Tarantino con I. Danieli, A. Salaroli, M. Zannoni, L. Serao, A. Scommegna, X. Bevitori, C. Caracciolo, M. Cremon, A. Fabbri, T. Ferrari, V. Hrovatin, P. Li Volsi, F. Mascagni, A. Peres, S. Raimondi, S. Yang, L. Tabita regia Cristina Pezzoli scene Bruno Buonincontri costumi Gianluca Falaschi musiche Pasquale Scialò luci Cesare Accetta Attrice profondamente radicata nella tradizione, ma, nello stesso tempo, musa ispiratrice della nuova drammaturgia napoletana, Isa Danieli si misura con uno dei capolavori brechtiani più rappresentati e discussi, Madre Coraggio e i suoi figli. L’opera teatrale porta in scena le vicende verificatesi tra il 1624 e il 1636 nel corso della Guerra dei Trent’anni. La vivandiera Anna Fierling, nota ai soldati come “Madre Coraggio”, accompagnata nei suoi “viaggi di lavoro” dai tre figli, si sposta per l’Europa seguendo l’estendersi dei conflitti, convinta che la fine della guerra possa provocare un crollo del suo commercio. Domenica 10 febbraio ore 17 fuori abbonamento Daniel Ezralow WHY BE EXTRAORDINARY WHEN YOU CAN BE YOURSELF diretto e coreografato da Daniel Ezralow scritto da Daniel Ezralow e Arabella Holzbog Autore di coreografie per molti festival internazionali, Ezralow, che ha collaborato coi Pilobolus ed è tra i coreografi-ballerini fondatori dei Momix, ha scelto per il suo nuovo spettacolo alcuni ragazzi della trasmissione televisiva Amici. In una società dove lo straordinario diventa regola di vita e imperativo da perseguire, forse è proprio la normalità a diventare oggi straordinaria ed unica. Il nuovo progetto del grande coreografo parte proprio da questa semplice intuizione: perché essere straordinari quando si può (straordinariamente) essere se stessi ? Uno spettacolo innovativo e di grande impatto visivo, la cui espressività è frutto della ricerca e dell’inedita sperimentazione tra tecniche diverse e stili contrapposti. Sabato 16 febbraio ore 21 fuori abbonamento Teatro Comico ENRICO BRIGNANO A SPROPOSITO DI NOI di Enrico Brignano Nel suo nuovo one man show, Enrico Brignano propone un irresistibile riassunto di temi, gag e battute del suo già lungo repertorio artistico, ricco di spettacoli che, accolti da uno straordinario consenso di pubblico, lo hanno consacrato come uno dei personaggi più amati e seguiti. L’ex allievo di Gigi Proietti - reduce da numerosi successi teatrali - conduce gli spettatori in una riflessione vera e appassionata sulla vita di oggi. Con la voce dell’ironia ragionata, innovativa e mai scontata che lo contraddistingue, il mattatore valuta attentamente tutte le ansie, le paure, le insicurezze e i vizi dell’uomo moderno, senza mai cadere nella battuta spicciola e volgare. Venerdì 22 febbraio ore 21 fuori abbonamento Compañia Argentina Roberto Herrera TANGO Sulle note della celebre musica di Astor Piazzola, Osvaldo Pugliese e molti altri, Roberto Herrera e la sua straordinaria compagnia presentano un grande spettacolo dove l’irresistibile eleganza, sensualità e seduzione del tango si fondono armonicamente con la forza del folclore argentino. Ballerino di fama internazionale, Roberto Herrera è attualmente una delle più celebri figure del tango argentino al mondo. Un grande affresco per raccontare l’anima del popolo argentino attraverso una danza in grado di suscitare forti emozioni. Domenica 2 marzo ore 17 Turno A o B a scelta Enzo Vetrano Stefano Randisi L’UOMO, LA BESTIA E LA VIRTU’ di Luigi Pirandello con Enzo Vetrano, Stefano Randisi, Ester Cucinotti, Giovanni Moschella, Antonio Lo Presti, Margherita Smedile, Giuliano Brunazzi, Francesco Pennacchia regia Enzo Vetrano e Stefano Randisi luci Maurizio Viani scene Marc’Antonio Brandolin costumi Ursula Patzak Testo molto particolare della produzione pirandelliana, L’uomo, la bestia e la virtù prende spunto dalla novella Richiamo all’obbligo del 1906 e si sviluppa incarnandosi in personaggi-animali immaginati e descritti come maschere grottesche. Quella che lo stesso autore valutava come “una delle più feroci satire che siano mai state scritte contro l’umanità e i suoi valori astratti” è una commedia di aspre denunce dei conformismi convenzionali della società, che pratica una falsa onestà accettando in apparenza le norme comuni per poi trasgredirle in segreto. Un memorabile ed innovativo Pirandello firmato da Enzo Vetrano e Stefano Randisi, coppia artistica tra le più interessanti del nuovo teatro italiano. Venerdì 14 marzo ore 21 fuori abbonamento Teatro Comico FLAVIO INSINNA LA BANDA regia Giampiero Solari scritto da Pierpaolo Palladino Dopo il grande successo televisivo con la fiction “Don Matteo” e lo show “Affari Tuoi”, l’attore Flavio Insinna ritorna al teatro con uno spettacolo che lo vede protagonista insieme a una big band di 9 elementi che suona dal vivo. Lo spettacolo racconta le peripezie di una banda di paese. Al suo interno si intrecciano, raccontate e commentate ironicamente da Insinna, tante microstorie riguardanti vari componenti della banda. Sogni, sfortune, peripezie varie di viaggi impossibili e situazioni paradossalmente comiche sono gli ingredienti della storia di questa banda. Venerdì 28 marzo ore 21 Turno A o B a scelta Marina Confalone Pino Strabioli CAPASCIACQUA di Luciano Saltarelli e Marina Confalone con Marina Confalone, Pino Strabioli e Luigi Cricelli regia Marina Confalone Marina Confalone, attrice napoletana di grande spessore interpretativo, veste i panni di Palmira, buffa e ridicola protagonista della pièce, vittima della sua stupidità e di un clamoroso equivoco. Il testo di Luciano Saltarelli e della stessa Confalone, che ne firma anche la regia, é completamente costruito su un personaggio così alieno dalla realtà da sfociare in una paradossale ed acuta saggezza. Giocando sulla corda del divertimento, della parodia e del grottesco, l’esilarante commedia è caratterizzata da un umorismo surreale che regala settanta minuti di divertimento e di pura comicità. In scena, ad affiancare Marina Confalone, l’esilarante Pino Strabioli, dall’istrionica bravura, e Luigi Cricelli. Venerdì 18 aprile ore 21 fuori abbonamento Teatro Comico DANIELE LUTTAZZI SESSO CON LUTTAZZI di Daniele Luttazzi Sesso con Luttazzi, ovvero tutto quello che non avreste mai voluto sapere sul sesso ma i vostri genitori hanno voluto dirvi a tutti i costi, è una guida completa agli aspetti più interessanti della sessualità moderna. Con uno stile disinibito fatto apposta per turbare i benpensanti, Daniele Luttazzi dà risposte qualsiasi alle domande vere sull'argomento sesso che ciascuno di noi si è posto almeno una volta nella vita. Il monologo-cult dell’attore comico e satirico esplora tutto questo e altro ancora, in un tour de force libidico attraverso le repressioni della morale e dell'immaginario. Informazioni Tel. 0763/340493 www.teatromancinelli.it info@teatromancinelli.it Fino a martedì 1 gennaio il botteghino sarà aperto dal martedì al sabato dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 16 alle 18 e due ore prima degli spettacoli. Da giovedì 3 gennaio il botteghino rimarrà aperto il martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 16 alle 18 e due ore prima degli spettacoli. VENDITA ABBONAMENTI Da martedì 27 novembre a venerdì 30 prelazione riservata ai soci del Teatro Mancinelli per la sottoscrizione degli abbonamenti. Da martedì 4 dicembre vendita degli abbonamenti aperta a tutti.

Questa notizia è correlata a:

All'insegna della qualità: presentata la seconda parte della stagione del Mancinelli

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità