cultura

Grande chiusura di Cantine & Chef alla ribalta con Le Velette e Antica Cantina

lunedì 21 agosto 2006
Dopo la “serata delle meraviglie” di venerdì 18 (autentica celebrazione delle glorie enogastronomiche di territorio) torna Cantine e Chef alla ribalta con una proposta memorabile per chiudere in bellezza la kermesse del gusto dell’estate orvietana. Per la sesta e ultima settimana di “Cantine e Chef alla ribalta”, l’evento enogastronomico del Palazzo del Gusto dedicato ai vini e alla cucina di territorio, la “Tenuta Le Velette” è la cantina protagonista dal 21 al 27 agosto: oltre cento ettari di vigneto a dimora e una cantina orchestrata da un’enologa, Gabriella Tani, di grande eleganza. Tre i vini in degustazione presso l’Enoteca Regionale / Palazzo del Gusto di Orvieto dalle 11 alle 13 e dalla 17 alle 19 dal lunedì al venerdì. Il primo, Berganorio 2005, è un Orvieto Classico proveniente da un vigneto di circa 30 anni. Le varietà costituenti sono quelle previste dal disciplinare “antico” (Trebbiano 45%, Grechetto 25%, Verdello, Malvasia, Drupeggio 30%) con una produzione che non supera i 95 q.li per ettaro. Il Berganorio esprime in maniera esemplare la tradizione dell’Orvieto secco: un vino a tutto pasto, fresco e armonico, fruttato e di buona complessità. Il Velico 2005 (Umbria IGT), si compone in prevalenza di Chardonnay (60%) e Grechetto (20%), completato dalle varietà dell’Orvieto Classico (Trebbiano, Drupeggio, Malvasia, Verdello). Il Velico può essere chiamato a rappresentare l’evoluzione dei bianchi orvietani a verso la qualità e la complessità organolettica. Le basse rese per ettaro (50 q.li), la criomacerazione per 12 ore e l’elevazione in barriques di Allier per 4 mesi sono gli ingredienti di un vino dal gusto pieno e di buon corpo, con piacevoli toni agrumati (pompelmo rosa) e floreali. L’Accordo 2004 è un Sangiovese in purezza di grande personalità, bellissima espressione della potenza degli autoctoni. Anche in questo caso le basse rese per ettaro e la sosta in barriques per dodici mesi armonizzano la solarità e la potenza di un vino che esprime le tinte profonde di una perfetta maturità del frutto contrappuntate dalle note speziate e balsamiche del rovere. Appuntamento clou, com’è ormai costume, è la cena di venerdì 25 agosto (20.30) presso il Palazzo del Gusto di Orvieto. Lucia Gismondi, dell’Antica Cantina, è lo Chef alla ribalta. Firma autorevole della cucina di territorio, Lucia nemmeno questa volta ha voluto rinunciare al suo stile, generoso, appassionato e sensibilissimo alle peculiari identità delle “materie prime” (che poi è una sapienza fatta di “ascolto” dei sapori e degli aromi…) Per informazioni e prenotazioni: 0763 393529 / 0763 341818 347 9125494

Il menù della cena di venerdì 25 agosto

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 novembre

A piedi sul "Sentiero dei Vigneti", camminando nella storia con l'Asds Majorana

La Fondazione e la sua partecipazione in Cassa di Risparmio di Orvieto Spa

"Cultura per il No Profit". Un bando per la gestione di tredici gioielli demaniali

Pressing della minoranza, "Sia Orvieto la sede della stazione MedioEtruria"

Nebbia di me

Zambelli Orvieto con grande concentrazione al derby di San Giustino

Ode per la ragazza del Discount

Dentro questo mio accanito desiderio

Caterina Costantini e Lucia Ricalzone al Boni con "Il Club delle Vedove"

Finisce nel fiume Paglia, in buone condizioni l'operaio salvato dai vigili del fuoco

"La rivoluzione giovanile del '68" apre l'anno del Centro di Studio "Bonaventura da Bagnoregio"

Azzurra, Ipc Srl è match sponsor del prossimo turno di campionato

Nuove prospettive turistiche dalla valorizzazione della Via Romea Germanica

Piano di tutela delle acque, la giunta regionale preadotta l'aggiornamento

"Van Gogh Shadow", la cultura multimediale in mostra a Palazzo dei Priori

Sisma, riunione fra Regione, Protezione Civile e Anas per ripristino viabilità

Il Comune incontra i cittadini. Il quarto appuntamento è a Torre San Severo

Glicine dunque

Il Comitato Risparmiatori risponde alla Fondazione Cro

Si presenta il "Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile"

Insieme per dire basta alla violenza sulle donne. Iniziative a Orvieto, in Umbria e a Roma

"La Via della Misericordia nel Lazio. Immagini e riflessioni nell'anno del Giubileo e dei Cammini"

Ferraldeschi (Storia e futuro): "Un'amministrazione comunale che non c'è"

All'Unitre si presenta il libro "Sopportare pazientemente le persone moleste"

Unioni civili. Scontro al calor bianco tra M5S e Sel in consiglio

Sosta gratuita per quattro ore dal 14 dicembre. "Identità e Territorio" contraria

La Regione in campo con 12milioni di euro per il bacino del Paglia, ora la speranza è che partano i lavori

Elezioni Regionali: il Pd ha deciso di concedere il bis a Catiuscia Marini

Caso licenza ex Coop, il Comune batte i pugni: "Non siamo intenzionati a concedere proroghe"

Prima seduta del Cda del Centro Studi: Carlo Mari eletto presidente

Percorso di formazione “Fede Bene Comune - Nuova Civitas”, un momento di approfondimento e riflessione

Dalla chiusura del Giubileo un progetto di speranza e sostegno per l’Oratorio parrocchiale grazie al Rotary di Orvieto

Battipaglia – Azzurra Orvieto: 79 – 59. Rimbalzi difensivi, palle perse e altro fanno la differenza

"La Chiesa dei poveri. Dal Concilio a papa Francesco". Si presenta a Orvieto il libro di monsignor Bettazzi

Completati i lavori di adeguamento del depuratore. Venerdì l'inaugurazione

La tv tedesca racconta in un documentario come Orvieto si salvò dai bombardamenti

Omphalos: "In una città che sostiene tutte le famiglie si vive meglio"

La Compagnia del Limoncello porta in scena "Cercasi Scalandrino"

La figlia di Aldo Moro al convegno della Polstrada: "Lo Stato siamo tutti noi"

Enel effettua taglio piante e deramificazione nei pressi delle linee elettriche