cultura

In diretta da Firenze: l’autobus di Carmen Consoli fa scalo per parlare di arte e risvegliare le coscienze

mercoledì 17 maggio 2006
di Davide Pompei
Arriva con quarantacinque minuti di ritardo, come una diva d’altri tempi. Si presenta in jeans e maglietta, con inediti capelli lunghi, unica concessione alla sua femminilità. Struccata e vagamente spaesata, inondata dai flash di una platea che aveva barbaricamente occupato la Libreria Feltrinelli di Firenze due ore prima. Sorride ai fan, la cantantessa siciliana, e posa ironica con loro per le foto di rito. Poi, finalmente inizia l’incontro e la presentazione del suo ultimo disco “Eva contro Eva”. Un giornalista fa subito notare come nella splendida “Maria Catena” ci siano dei riecheggi alla “Bocca di Rosa” di De Andrè e Carmen Consoli sorride sorpresa, dicendo di aver ascoltato molto il cantautore genovese da bambina insieme a suo padre, ma che mai avrebbe pensato di avvicinarsi vagamente alla profondità dei suoi testi o alle sfumature di quelle note. Carmen lentamente si scioglie e trasforma i sorrisi in un monologo ininterrotto, incantando tutti con il fascino simbolico ed evocativo delle sue parole mirate, scelte con cura e dovizia. Quelle parole volutamente difficili che impreziosiscono le sue canzoni. Le canzoni del nuovo album, che spiega una ad una e che, imbracciata la chitarra, esegue dal vivo insieme a Massimo Roccaforte. La bambina impertinente è cresciuta, passando dal rock ad atmosfere profondamente acustiche, lontane dal fragore delle chitarre elettriche che hanno lasciato spazio a mandolini, flauto, tromba e filicorno, oboe, fagotto, violoncello e a strumenti inusuali ma tradizionali come arpa celtica, banjo e bouzuki. Ha cucito un abito nuovo, più sobrio e sfumato, ai suoi pezzi, lavorando molto anche sul controllo del canto, sull’approccio alla parola, sulla ricerca timbrica della sua particolare vocalità, che moltissimi snobbano e molti adorano. I suoi testi poetici e un po’ caustici disegnano storie ammantate di una patina seriosa, indulgendo in una ricerca e un impegno raro in tanti cantanti di oggi. E proprio per “sensibilizzare e coinvolgere l’opinione pubblica sui problemi dell’infanzia e dell’adolescenza, testimoniando e promuovendo con il suo impegno nel mondo della cultura, della musica e dello spettacolo la solidarietà e il sostegno alle iniziative dell’Unicef” Carmen è stata proprio l’altro giorno nominata “Goodwill Ambassador”. “Eva, come genoma dell’intera umanità – spiega – è l’origine di tutto, la prima donna da cui tutti discendiamo, ma biblicamente è anche causa delle nostre miserie, dell’eterno peccato e, quindi, simbolo affascinante di una duplicità mai risolta che tutti ci portiamo dentro”. E da Eva in poi, si dipanano tutte le storie delle sue discendenti, che subiscono e sperimentano sulla propria pelle il dolore, l’abbandono, il potere arrogante, l’invidia, la Chiesa come complice della bugia e l’ottusità della provincia che innanzitutto è un luogo mentale. “La religione – continua – è nobile, ma interpretata da uomini, e se vissuta nella piccolezza dell’animo umano può diventare fonte di pregiudizio ed emarginazione del diverso. Attraverso la parola l’uomo crea la bellezza e la distrugge, favoleggiando realtà parallele e materializzando colpe talvolta inesistenti”. Carmen dà forza a quello che dice, crede in quello che canta perché spesso lo ha provato in prima persona, compreso il senso di colpa, assai radicato nella cultura italiana. Nel disco, concepito all’ombra dell’Etna, prendono così forma canzoni ricche di personaggi succubi della società moderna, trasposizioni di figure esistenti, come la donna che, per compiacere i compaesani che la vorrebbero madre in età feconda, rimane “vittima” di una gravidanza isterica, la bella “Maria Catena” a cui è negata l’ostia o l’eccentrica e disperata signora, realmente esistita negli anni ‘70, che aspettava ancora notizie del figlio disperso durante la II Guerra Mondiale. Ma il disco non è un concept sull’universo femminile, anche gli Adami, del resto, pagano per quello che Eva ha commesso. Il “Piccolo Cesare” è un uomo di potere corrotto e consumato dai rimorsi di coscienza e il “Signor Tentenna” si inventa una vita al di sopra delle proprie possibilità, Giulietta e Romeo fuggono dal gossip vorace, dalla bramosia moderna del pettegolezzo, per approdare “Sulle rive di Morfeo”. Il disco racchiude anche una nuova versione de “Il pendio dell’abbandono” musicato da Goran Bregovic e il suggestivo duetto “Madre Terra” con Angelique Kidjo. Ne “Il sorriso di Atlantide” finale è racchiusa la profondità di uno sguardo e la speranza in una società migliore. Il tardo pomeriggio scema rapido in sera e la libreria ha già sforato di un’ora l’orario di chiusura. Carmen non delude i suoi affezionati e inizia a firmare autografi, nonostante i “richiami” del suo produttore, che le ricorda l’imminente passeggiata per Firenze con l’assessore e l’incontro (svoltosi stamattina) con gli studenti nel Cenacolo dell’Accademia delle Belle Arti. È forse proprio qui che Carmen ha ben spiegato il suo desiderio di accendere una scintilla di rivoluzione interiore, invitando a risvegliare le coscienze, rompere definitivamente la maniera, creare dissonanze, rovesciare le convenzioni siano esse musicali, letterarie o artistiche. “L’arte – ha ricordato – è urgenza di comunicare, esprimere, trasmettere e io vorrei aiutare chi mi ascolta a trovare le proprie radici. In Italia si investe ancora poco sui giovani, sul moderno e sul diverso, l’arte è ferma al classicismo e la musica deve basarsi su accordi facili per passare in radio. Un artista è autentico solo se ciò che fa è anche ciò che è lui veramente”. Il tour in autobus, dal Simeto al Tamigi saluterà stasera l’Arno alla volta dell’Europa, dopo l’atteso concerto di due ore e mezza, impreziosito da un mini-blob curato da Enrico Ghezzi e la poesia “Ciuri di Campo” di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia nel 1978. Ovviamente, musicata dalle note della cantantessa.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 ottobre

"Gli Scalzi di Orvieto: storia di una Confraternita". Presentazione del libro di Luca Giuliani e visita alla chiesa

Riparte "Train...to be cool". La Polizia Ferroviaria di nuovo nelle scuole

"Etruria e Roma". All'Unitre, le lezioni di storia antica a cura di Giuseppe M. Della Fina

Autovelox sulla Cimina. Moneta rassicura: "Serve per controllare revisione e assicurazione"

"Autumn in Todi, suoni e sapori d'autore" nella Città di Jacopone

Pietro

"Giulia Farnese, la Bella". Visita guidata teatralizzata al Castello Orsini

"Dirty Dancing" al Mancinelli. Atteso ritorno per la Compagnia Mastro Titta

"A spasso con ABC" per le meraviglie del Lazio. Narratori del futuro in cerca di un altro sguardo

Nuova seduta per il Consiglio Provinciale. All'ordine del giorno, scuole e strade

"Progettare in Europa". Trenta associazioni al corso di formazione del Cesvol

Nuovi orari di apertura al pubblico degli Uffici Demografici

Un libro per ricordare l'ex sindaco Palozzi, a quindici anni dalla scomparsa

Aperto un conto corrente per sostenere il restauro della Chiesa di Titignano

Al Csco inaugurato il corso per "Tecnico specializzato in accoglienza". In mostra l'arte di Fasasi

Grossi all'Unitus per "Gli usi civici nella Tuscia: la storia, il regime giuridico e l'utilizzazione economica"

E45-E55 Orte-Mestre, via all'ammodernamento delle barriere di sicurezza per oltre 78 milioni di euro

"Un pomeriggio dal dottor Cechov". Appuntamento in Biblioteca per "Libriamoci"

Verso la tariffa puntuale dei rifiuti. L'esecutivo approva il progetto di implementazione del sistema

La lotta all'ictus per tutta l'Umbria riparte da Orvieto

Il Teatro Comunale "Accademia degli Avvaloranti" alza il sipario sulla nuova stagione

Dalla Tuscia all'Amiata, fino in Val d'Orcia. Dove l'autunno si lascia gustare

Olio protagonista con "Frantoi Aperti". Fiumi di oro verde irrigano l'Umbria

La valutazione dell'annata olearia 2016, la vicinanza della Regione al comparto

Dei fiori e di ricordi

Orvieto Fc, vittoria in rosa contro Agello

"Scantinate nel borgo". Tre giorni da bere, tra cantine aperte e sapori tipici

L'Umbria da Papa Francesco. Anche San Venanzo partecipa al pellegrinaggio giubilare

La "Fiera della Castagna e dei Prodotti Tipici della Montagna" compie trent'anni

Ad Ospedaletto gli "Amici del Monte Peglia" organizzano la Fiera della Castagna

Umbria Jazz Winter, aperte le prevendite. Ecco chi arriva a fine anno

Via libera all'accordo di programma per nuovi servizi sanitari. Investimenti per oltre 33 milioni di euro

Ad Orvieto Scalo apre "Rosso Vivo". Nuova pizzeria nei locali dell'ex Coop

A cena con Paci e Ceccherini, a Porta d'Orvieto arriva "La Iena del Don Matteo"

"Tutti per uno". Pranzi e cene di solidarietà nel Lazio per ricostruire l'Alberghiero di Amatrice

Vetrya Orvieto Basket all'esordio casalingo in campionato

Manutenzione in arrivo sulle strade comunali, ecco i centri abitati e zone esterne interessate

"La salute è servita. Come è cambiata la mensa scolastica". In distribuzione l'opuscolo informativo

Gnagnarini fa chiarezza sulla situazione finanziaria del Comune

Di Girolamo ufficializza le dimissioni in Consiglio provinciale

A Caprarola via al ciclo "Esodi". Per parlare di migrazioni, accoglienza e integrazione

In basilica concerto dalla Banda Musicale della Polizia di Stato

"Lago nostro, futuro nostro". Proiezione al Museo della Navigazione delle Acque Interne

"AironeLab: adotta un laboratorio. C'è bisogno di te!"

Manutenzione stradale, presto i lavori. Approvato l'odg presentato da Luciani

Polemiche sui conguagli in bolletta, la Sii chiarisce i contorni della vicenda

Al Museo del Fiore, per imparare a costruire una mangiatoia per gli uccellini

Vendemmia amorosa

In 500 tra volontari e disabili Unitalsi per la Giornata del Malato

Due solitudini e un abito. La sartoria di Pino Strabioli e Alice Spisa convince il Mancinelli

Alzheimer: una lotta contro la disabilità. Un convegno per comprenderlo

Gli allievi dei corsi estivi ospiti a Milano della stagione concertistica di Casa Verdi

Vergaglia (M5S) interroga l'assessore su sviluppo e marketing territoriale per Bardano

Assegnato a Robert Triozzi il premio internazionale "The heart before all"

Linux Day 2014. Il 25 ottobre la giornata dedicata al software libero ed open source.

Di odio si muore tutti

Orvieto Felice e le idee nuove (nuove?) per la cultura.

Pregiudicato denunciato. In macchina aveva un coltello da 25 centimetri

Microchip gratuito per cani, l'iniziativa del Comune a favore degli amici a quattro zampe

A caccia di fantasmi nel Castello di Alviano

Il Centro di documentazione contribuisce al festival di scambio e formazione

Motori caldi per la 27esima Mostra mercato nazionale del tartufo e dei prodotti agroalimentari di qualità

Truffa dei salumi biologici, i suini macellati a Orvieto fino al 2010

L'Orvietana non regge il passo della capolista, all'Amerina i tre punti

Domenica di amarezze: il Ciconia ritrova la via della sconfitta

Riesce l'iniziativa "Puliamo la Piave", ma è polemica su un mandorlo tagliato

Grande domenica di festa per l'Orvieto Basket

Vittorio Franchetti Pardo presenta il volume "La cattedrale di Orvieto: origine e divenire. Scritti editi e inediti"

Dal Prusst 625 mila euro da destinare alla realizzazione del Parco Urbano del Paglia

Gli studenti puliscono e riscoprono un tratto della "Selciata dei Cappuccini"

In barba al commissario

Tagliare, sanare o lasciare: è il giorno dell'improrogabile Consiglio del riequilibrio. Mercoledì 20 ottobre Orvietonews.it seguirà la seduta con frequenti flash in diretta

Sul concerto anche un'interrogazione della consigliera Belcapo

Orvieto e il suo Bilancio

20 ottobre 2010 - Flash dal Consiglio Comunale. La relazione del Sindaco Concina - Disavanzo 2010 a 9 milioni e mezzo di euro da sanarsi con alienazioni. Iter ex Piave da definirsi entro il 2011. Derivati.

L'intervento del Presidente del Consiglio Comunale. Frizza annuncia il suo voto favorevole al bilancio e al documento di Concina

Gli assenti

Alcuni interventi e la replica del sindaco

Dichiarazioni di voto. Tonelli vota a favore e strappa il documento del centro sinistra. Passano le linee programmatiche 11 a 6

Flash dal Consiglio Comunale. Il Bilancio dell'assessore Romiti. Passa il Bilancio e l'anatra zoppa non c'è più

LINUX DAY 2010 - sabato 23 ottobre al Centro Studi. Linux e Scuola per un "cantiere di libera cultura"

"La serva padrona" di Giovanni Battista Pergolesi al Santa Cristina di Porano sabato 23 ottobre

"Il PDCI e il centro sinistra espellano i consiglieri favorevoli alla Giunta Concina": duro dissenso della segreteria provinciale di PRC

Ambiente. 150 studenti di Narni in visita all'Oasi di Alviano

Le linee di indirizzo per il risanamento del Comune di Orvieto

Il PD Orvieto si prepara all'espulsione di Frizza e Meffi: "Finalmente il Partito Democratico può ripartire da una base di maggiore chiarezza"

Un Assessore in mezzo ai giovani

De Sio: "La maggioranza conseguita è il frutto di un'assunzione piena di responsabilità"