cultura

Moccia e la giovane Voglia di volare Tre metri sopra il cielo

lunedì 24 aprile 2006
di Davide Pompei
Aveva lasciato gli adolescenti di tutta Italia con un punto di domanda e il fiato sospeso, soffocato tra il riso e il pianto. I suoi lettori attendevano voraci di sapere se il bullo Step sarebbe mai riuscito a tornare lì dove vivono gli innamorati, dopo essere stato scaricato dalla bella Babi. Finalmente, Federico Moccia arriva ad Orvieto, giovedì 27 aprile alle 18:15, sul palco del Libro Parlante a Palazzo dei Sette per presentare “Ho voglia di te”, l’atteso seguito di “Tre metri sopra il cielo” uscito il 9 febbraio scorso e già in vetta alle classifiche dei libri più letti. Il nome dell’autore magari dirà poco agli over 50, ma la sigla 3msc è già un vero cult tra gli adolescenti. La critica non l’ha mai particolarmente osannato, ma sono stati proprio i giovanissimi, da sempre refrattari alla lettura, a farlo volare tre copie sopra tutti. Chi è mai, allora, questo Federico Moccia? Lui risponde “Io sono le parole che amo, le storie che racconto, gli amici più cari che mi accompagnano in questa vita”. Moccia è figlio d’arte, non ancora famoso per essere riconoscibile in tv, ma da tempo abituato a starci dietro, è autore televisivo, sceneggiatore e regista. Ed uno degli scrittori di best seller più amato dai giovani, quello che a 42 anni li ha stregati per quel suo modo schietto e diretto di trasporre le loro emozioni, romanzando le luci di una Roma fiabesca, ma senza distaccarsi da ambientazioni, tempi e linguaggi di un vero quotidiano dove è assai facile rispecchiarsi. A chi pensa che fare il seguito di un libro di successo sia un’operazione meramente commerciale, Moccia ribatte che c’è stata una richiesta di mercato, i “mocciosi” (i fan che affollano il suo blog!) volevano veder proseguire la storia. E le sue vicende spiazzano, aggrediscono, accarezzano, favoleggiano intrighi senza tempo che appassionano tante generazioni sul sentimento più celebrato di ogni tempo, l’amore che fa sobbalzare i cuori dei giovani che lo sperimentano per la prima volta e i meno giovani che si rivedono trasognati ed errabondi, come solo a sedici anni si è. In “Ho voglia di te” Step, tornato dalla vacanza-esilio in America, è cambiato, più maturo, forse con meno sogni, ma sempre impulsivo, con il pugno “diretto, preciso, con tutto il mio peso” e la mitica Honda Vf 750 Custom. Babi che nel primo libro era la protagonista assoluta, la ragazza di buona famiglia che va alla scuola privata in divisa, nel sequel (con dispiacere di molti) è quasi secondaria e finisce per essere come “quella borghese ipocrita” di sua madre. Gli amici sono sempre gli stessi, ma arriva la divertente Gin, una bulletta carina e dal cuore buono e tutto ricomincia, ma non nel modo scontato in cui ci si potrebbe aspettare. “Ho voglia di te” è tutta un’altra storia con una sua forza, una complicata vicenda d’amore (ma anche molto sesso, tanto che la casa editrice ha suggerito di tagliare scene troppo forti), c’è Battisti, ma anche tanto Cremonini e Ramazzotti. Un “Giulietta e Romeo” moderno, denso di tematiche prettamente giovanili(stiche), eterne e ricorrenti, come la prima volta e la difficoltà di stare insieme, ma anche il rapporto di odio-amore con genitori e amici. Scomparso il fondale della scuola, emerge la difficoltà ad inserirsi nel mondo dello spettacolo tra lusinghe e inganni. Immancabile, poi, la scritta finale sul muro. Il mondo degli adolescenti lo affrontano in molti, ma solo in pochi per loro. Forse perché difficilmente si riesce a dar voce a una generazione ancora in cerca della sua e la responsabilità aumenta se l’autore è classe ‘63. Ma Moccia riesce a far sognare i giovani, scoprendo che la loro voglia di emozionarsi non è poi tanto diversa da quella di chi li ha preceduti. I suoi romanzi celebrano il valore della forza come arma vincente e dell’amore come premio (c’è qualcosa di trucidamente omerico in questi ragazzetti!). Conduce con destrezza le sue storie, giocando a mescolare il mélo a un Freud di quartiere. Forse Chicco e Pallina a tratti arrancano, sanno un po’ troppo di tv, la pelle del liceale medio è piena di brufoli e non “scivola liscia sugli addominali perfetti”. Gli “occhi azzurri e puliti” delle ragazze potevano pure essere un po’ meno ammiccanti e più convincenti e i ragazzi camminare con i piedi un po’ più sulla terra, ma di ruoli standard ce ne sono già troppi nella realtà e il bello dei libri è anche quel tocco di poesia, no? “Bisogna guardare quello che c’è intorno perché ogni tanto qualcosa ti zucchera la giornata” filosofeggia Step e la storia continua a macinare palpiti e sofferenze con la leggerezza dei ventenni. L’uomo che sussurrava ai teen ager è riuscito, insomma, a lanciare di nuovo un confetto di piombo rovente sparandolo dritto tra gli occhi del novello lettore, spronandolo ancora una volta a leggere ed osare, a vivere e capire che dalle delusioni ci si può riprendere. Coinvolgente, emozionante, a tratti commovente, “Ho voglia di te” è scritto bene e difficilmente lascia indifferenti. Anche stavolta però non c’è un vero finale, Moccia lascia aperte le porte al terzo libro. E a quella giovane voglia di continuare a volare, restando sospesi, lì dove solo gli innamorati vivono. Su su su, tre metri sopra il cielo.

Questa notizia è correlata a:

Tutti insieme appassionatamente. Con un fitto calendario il Libro Parlante diventa Kermesse letteraria

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 maggio

Quinta edizione per "I Gelati d'Italia" in Piazza Duomo. Degustazioni solidali al Palazzo dei Sette

Si presenta la guida "La Tuscia dell'EVO". L'oro verde trionfa sul banco d'assaggio

"Fascinazione etrusca. Viaggiatori, artisti, archeologi, letterati e avventurieri in Etruria fra Medioevo e l'inizio del '900"

Deposito di ceneri di carbone, rassicurazioni da Arpa e Comune

Sicurezza, si riunisce il Comitato. Disposti controlli straordinari in attesa della video-sorveglianza

C'è un futuro per i Consigli di Zona? Olimpieri (IeT) presenta un'interpellanza

Carenze e costi dei servizi sociali e socio-sanitari, Sacripanti (Gm) presenta un'interrogazione

Festa Europea della Musica, definito il programma della IV edizione

"La lista di carbone". Christiana Ruggeri racconta il dramma dell'Olacausto

Fabio Paparelli eletto nell'esecutivo nazionale ed europeo del Forum Sicurezza Urbana

Al Teatro Comunale via ai concerti di fine anno della Scuola di Musica

Mano tesa tra Perugia e Canino nel nome di Papa Paolo III Farnese e Maria Alessandrina Bonaparte

Il cardinale Gualtiero Bassetti è il nuovo presidente della CEI

Da Attigliano a "Cibiamoci", Cruditaly lancia i Crucker, cracker crudisti gourmet

Lista Civica per Porano: "Questo è lo specchio dell'amministrazione Cocco"

"Il Maggio dei Libri", gran finale. Si va verso la Consulta delle Associazioni

Al Teatro degli Avvaloranti va in scena "La Buona Vita"

TeMa, insediato il nuovo CdA. Stefano Paggetti presidente

Le stelle dell'atletica leggera all'8° Memorial "Luca Coscioni" Meeting Internazionale

Il Comitato pro Ica sollecita il direttore “Carcere modello di integrazione”

"Manciano Street Music Festival" nelle scuole, un successo con più di 700 bambini

William Shakespeare sul Lago di Bolsena, stage di interpretazione teatrale

Via alle campagne di scavo. "Il nostro è un patrimonio culturale anche da studiare, non solo da svelare"

Disciplina della circolazione a Rocca Ripesena per la giornata conclusiva de "Il Paese delle Rose"

A Ciconia, parzialmente chiusa per lavori Via dei Melograni

Prove del Corteo delle Dame, via le auto da Piazza del Popolo

Segnale "Orvieto Centro Free" anche in Piazza Duomo

Fattorini e Giovannoni alla terza prova del Campionato Italiano della Montagna

Basilici (Cittadini in Comune): "Il progetto civico di Lattanzi è fallito"

Progetto “Le.on.di.na”, sano esempio di percorso integrativo

Protestano i residenti della Strada del Piano: "Cittadini di serie B senza metano!"

Dalla fioritura sboccia Intrecci, l'alta scuola delle ladies Cotarella

Nogesi: "A quanti sono amministrati da sindaci che invocano altre centrali geotermiche: ragioniamo sui fatti, non sulle fantasie"

Al Serancia, il Palio della Palombella 2016. Andrea Cavastracci fa suo il Paliotto

Corso di "Coagulazione lattica di latte caprino crudo aziendale" alla Fattoria Ma' Falda

Il Lions Club adotta il Merletto Orvietano. "Un patrimonio immenso per un museo diffuso"

Pd, Paa, Sel coesi: "La risoluzione rafforza il sostegno al sindaco Germani"

Circolo Epocar Alta Tuscia, tuffo nella storia con la prima tappa del campionato sociale

"Concerto dell'Umbria Ensemble Orchestra. L'eleganza del Barocco e del Classicismo"

Alla biblioteca di Montegabbione, la storia di Malala e la sua battaglia per la libertà

Giovani a scuola di raccolta differenziata con "Un viaggio chiamato ambiente"

Zambelli Orvieto: serve un mercoledì da tigri contro Casal De’ Pazzi

Confcommercio e Orvieto per tutti: "In arrivo le risorse per il centro commerciale naturale"

Bilancio di previsione 2016. Sostegno ai giovani, incentivi alla differenziata

Applausi al Mancinelli per Classic&Jazz. Ceprini: "La città ama il suo teatro e lo fa vivere"

Seconda edizione del Festival dello Studente, si risveglia l’anima giovane della Rupe

Home Care Premium, prorogato il termine per i piani assistenziali

Più sicurezza per il territorio. Operativo da giugno il Piano coordinato di controllo

Al Csco il vice console Usa saluta l'avvio dei corsi del 15° Summer Program dell'University of Arizona

"Cuore di Sport". Al Palazzo dei Congressi la presentazione dei risultati

Incontro pubblico propedeutico alla stesura del Piano di Azione Locale 2014/2020

"Etruschi 3D". In arrivo la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Verso le amministrative. Si presenta la lista "Con i cittadini per Castel Giorgio"

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni