cultura

Benedetta Craveri. Tra regine e amanti l'Ancien Régime declinato al femminile

lunedì 24 aprile 2006
di Davide Pompei
Il “Libro Parlante” si richiude e torna sullo scaffale, dando appuntamento alla decima edizione. È una donna a concludere domenica 30 aprile alle 18:15 il lungo weekend orvietano di cultura e a regalare l’ultima emozione della rassegna di quest’anno, aperta l’8 aprile con “I segreti di Roma” di Corrado Augias. Benedetta Craveri presenta “Amanti e Regine”, libro nel quale, con rara capacità di narrare, racconta delle grandi donne della storia che della loro presunta debolezza hanno fatto uno strumento di dominio, influenzando le sorti di uomini al potere, di paesi e intere dinastie. È un viaggio affascinante nell’universo femminile, di rara precisione e bravura, querllo che l’insegnante di lingua e letteratura francese all’Università della Tuscia e membro della commissione per i premi alla cultura della Presidenza del Consiglio compie, concentrando tutta la sua attenzione sulla Versailles dell’Ancien Régime e su quel potere femminile così precario, traballante, effimero e tellurico come la vita stessa. Pagina per pagina, si delineano i ritratti di donne eccezionali e si spalanca un universo sconosciuto su un potere sotterraneo, ma sovrano, che segretamente ha governato la Francia per secoli. E le sue donne sono pronte ad affinare bellezza, scaltrezza, intelligenza, intuizione e, se necessario, crudele perversione svelando l’altra faccia della fastosa ricchezza dei potenti, caricandola di ansia, dolore, senso di abbandono. Il bramato potere diventa per qualcuna peso inutile, intralcio, ingombro per i desideri del re o per il bene della nazione, un destino di ripudio (come la “corona perduta” di Margot), di monacazione (come per Madame La Vallière) o di morte (come per due delle sorelle Mailly). Benedetta Craveri compie un percorso originale e complesso, con una scrittura gradevole che ha il piglio mai noioso della narrativa e la lucida esattezza della biografia storica ben documentata, che mostra il ruolo centrale della donna per le relazioni diplomatiche, l’importanza assunta dalle dame, lascive nei salotti e maliziose nelle camere da letto. L’autrice pone l’accento sull’arte femminile di “pubblicizzarsi”, sulla consapevolezza che queste donne avevano del proprio valore simbolico e quindi sulla grande attenzione che prestavano nel fornire di se stesse un’immagine altamente manipolata, in grado di trasmettere solo ciò che volevano far credere. Il taglio dell’opera, inoltre, illumina trasversalmente tutti i grandi sovrani, svelando segreti difficilmente reperibili altrove. Superlativa e a tratti commovente, la Craveri non indulge su vacui sensazionalismi né scade nella retorica patetica del romanzetto rosa, continuando a delineare le sue figure, fotografandone pregi e difetti, e rimarcando la loro straordinaria capacità di sopravvivere in periodi storici aspri e crudeli. Sovvertendo l’antico pregiudizio per il quale affidare a una donna una qualsivoglia responsabilità di governo sia “cosa ripugnante alla natura, contumelia a Dio, sovvertimento del retto ordine e di ogni principio di giustizia”, l’autrice dimostra come Caterina de’ Medici e tutte le altre regine di cuori, da Anna d’Austria a Maria Antonietta, da Gabrielle d’Estrées a Madame du Barry, quel potere se lo siano arrogato, vanificando leggi e consuetudini che glielo negavano. “Virile o delicata, austera o frivola, libertina o sessuofoba, la preziosa coltivava un’alta idea di se stessa e del rispetto che le era dovuto, e questo atteggiamento non era soltanto frutto dell’orgoglio di casta, ma nasceva dalla tragica consapevolezza della fragilità della condizione femminile”. Attraverso la voce sussurrata delle sue protagoniste, la Craveri riscopre quella “rivoluzione dei salotti” francesi del 1600 andata avanti per due secoli grazie alle donne, che ha conosciuto inciampi, ma che al contrario di sanguinose guerre non ha mietuto nessuna vittima. Le potentissime amanti reali, con la loro formidabile per quanto discreta influenza, per inserirsi negli ingranaggi del potere maschile senza esserne stritolate, dovettero imparare a giocare d’astuzia, a crearsi alleanze e distribuire favori, a farsi maliarde e ammiccanti, a sedurre per corrompere, a punire e sinuosamente uscire di scena al momento giusto. Il lettore spazia tra luoghi istituzionali e impensabili anfratti segreti, luminosi ed oscuri, regge ed alcove, urla di folla e patiboli, dame di incredibile bellezza e regine imperiose, rumori di spada, tende e parrucche, merletti e veleni, attraverso letti e troni risale lungo i sentieri impervi di quell’inverecondo bagaglio di passioni che è l’anima. E su tutto, quella che Montesquieu chiamava “la delicata, lieve, perpetua menzogna dell’amore”. Una rappresentazione fascinosa che la potenza evocativa della parola ha reso viva e palpabile, una narrazione prosaica e poetica che si ferma un attimo prima che l’atmosfera incantata di Versailles si frantumi per sempre. Storie che trasudano femminismo e umanizzano la grande storia, riconducendola ai contraddittori capricci dei sentimenti umani, dal momento che è l’anima il vero palcoscenico dei fatti e la forza motrice della storia.

Questa notizia è correlata a:

Tutti insieme appassionatamente. Con un fitto calendario il Libro Parlante diventa Kermesse letteraria

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 maggio

Quinta edizione per "I Gelati d'Italia" in Piazza Duomo. Degustazioni solidali al Palazzo dei Sette

Si presenta la guida "La Tuscia dell'EVO". L'oro verde trionfa sul banco d'assaggio

"Fascinazione etrusca. Viaggiatori, artisti, archeologi, letterati e avventurieri in Etruria fra Medioevo e l'inizio del '900"

Deposito di ceneri di carbone, rassicurazioni da Arpa e Comune

Sicurezza, si riunisce il Comitato. Disposti controlli straordinari in attesa della video-sorveglianza

C'è un futuro per i Consigli di Zona? Olimpieri (IeT) presenta un'interpellanza

Carenze e costi dei servizi sociali e socio-sanitari, Sacripanti (Gm) presenta un'interrogazione

Festa Europea della Musica, definito il programma della IV edizione

"La lista di carbone". Christiana Ruggeri racconta il dramma dell'Olacausto

Fabio Paparelli eletto nell'esecutivo nazionale ed europeo del Forum Sicurezza Urbana

Al Teatro Comunale via ai concerti di fine anno della Scuola di Musica

Mano tesa tra Perugia e Canino nel nome di Papa Paolo III Farnese e Maria Alessandrina Bonaparte

Il cardinale Gualtiero Bassetti è il nuovo presidente della CEI

Da Attigliano a "Cibiamoci", Cruditaly lancia i Crucker, cracker crudisti gourmet

Lista Civica per Porano: "Questo è lo specchio dell'amministrazione Cocco"

"Il Maggio dei Libri", gran finale. Si va verso la Consulta delle Associazioni

Al Teatro degli Avvaloranti va in scena "La Buona Vita"

TeMa, insediato il nuovo CdA. Stefano Paggetti presidente

Le stelle dell'atletica leggera all'8° Memorial "Luca Coscioni" Meeting Internazionale

Il Comitato pro Ica sollecita il direttore “Carcere modello di integrazione”

"Manciano Street Music Festival" nelle scuole, un successo con più di 700 bambini

William Shakespeare sul Lago di Bolsena, stage di interpretazione teatrale

Via alle campagne di scavo. "Il nostro è un patrimonio culturale anche da studiare, non solo da svelare"

Disciplina della circolazione a Rocca Ripesena per la giornata conclusiva de "Il Paese delle Rose"

A Ciconia, parzialmente chiusa per lavori Via dei Melograni

Prove del Corteo delle Dame, via le auto da Piazza del Popolo

Segnale "Orvieto Centro Free" anche in Piazza Duomo

Fattorini e Giovannoni alla terza prova del Campionato Italiano della Montagna

Basilici (Cittadini in Comune): "Il progetto civico di Lattanzi è fallito"

Progetto “Le.on.di.na”, sano esempio di percorso integrativo

Protestano i residenti della Strada del Piano: "Cittadini di serie B senza metano!"

Dalla fioritura sboccia Intrecci, l'alta scuola delle ladies Cotarella

Nogesi: "A quanti sono amministrati da sindaci che invocano altre centrali geotermiche: ragioniamo sui fatti, non sulle fantasie"

Al Serancia, il Palio della Palombella 2016. Andrea Cavastracci fa suo il Paliotto

Corso di "Coagulazione lattica di latte caprino crudo aziendale" alla Fattoria Ma' Falda

Il Lions Club adotta il Merletto Orvietano. "Un patrimonio immenso per un museo diffuso"

Pd, Paa, Sel coesi: "La risoluzione rafforza il sostegno al sindaco Germani"

Circolo Epocar Alta Tuscia, tuffo nella storia con la prima tappa del campionato sociale

"Concerto dell'Umbria Ensemble Orchestra. L'eleganza del Barocco e del Classicismo"

Alla biblioteca di Montegabbione, la storia di Malala e la sua battaglia per la libertà

Giovani a scuola di raccolta differenziata con "Un viaggio chiamato ambiente"

Zambelli Orvieto: serve un mercoledì da tigri contro Casal De’ Pazzi

Confcommercio e Orvieto per tutti: "In arrivo le risorse per il centro commerciale naturale"

Bilancio di previsione 2016. Sostegno ai giovani, incentivi alla differenziata

Applausi al Mancinelli per Classic&Jazz. Ceprini: "La città ama il suo teatro e lo fa vivere"

Seconda edizione del Festival dello Studente, si risveglia l’anima giovane della Rupe

Home Care Premium, prorogato il termine per i piani assistenziali

Più sicurezza per il territorio. Operativo da giugno il Piano coordinato di controllo

Al Csco il vice console Usa saluta l'avvio dei corsi del 15° Summer Program dell'University of Arizona

"Cuore di Sport". Al Palazzo dei Congressi la presentazione dei risultati

Incontro pubblico propedeutico alla stesura del Piano di Azione Locale 2014/2020

"Etruschi 3D". In arrivo la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Verso le amministrative. Si presenta la lista "Con i cittadini per Castel Giorgio"

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni