cultura

A quattro secoli dalla pubblicazione, la Biblioteca Comunale propone all’interno di Venti Ascensionali “Immaginare Don Chisciotte”

mercoledì 16 novembre 2005
Il romanzo El ingenioso hidalgo don Quijote de la Mancha di Miguel Cervantes Saavedra, a tutti noto come “Don Chisciotte” , fu pubblicato in due parti: la prima nel 1605 e la seconda nel 1615.
Sono dunque trascorsi ben quattro secoli da quando le mitiche avventure di Don Chisciotte e Sancio Panza hanno cominciato a campeggiare nel panorama culturale e nell’immaginario dell’Occidente.

L’importante anniversario č celebrato ovunque con iniziative di studio, convegni, rappresentazioni, incontri. Su proposta della Biblioteca Comunale “Luigi Fumi”, Venti Ascensionali 2005 accoglie, venerdě 18 novembre alle ore 21 alla Sala del Carmine, una Lettura-recital di Pietro Formentini, un percorso che esplora tante e diverse immagini del celebre Don Chisciotte a partire da Miguel Cervantes Saavedra, attraverso pagine di A. F. Avellaneda, J.L Borges, R. Darěo, G. Greene, T. Mann, A Schutz, I. Turgenev e altri autori reali, tra cui lo stesso Formentini, o anche immaginari come il “Pierre Menard” di Jeorge Luis Borges.

Pietro Formentini č nato e vive in provincia di Reggio Emilia. E’ scrittore di poesie e di racconti per ragazzi, scrittore di commedie, regista di teatro, radio e video. La sua intensa attivitŕ di autore e regista televisivo, che ha interessato emittenti nazionali e di tanti altri Paesi (dalla Germania, alla Norvegia e alla Grecia, dal Sudafrica al Messico), gli č valsa numerosi premi in Italia e all’estero. Tra l’altro, ha scritto e rappresentato (con regia di V. Puecher) la commedia Riuscirŕ il nostro Sancio a diventare Don Chisciotte?

Commenta su Facebook