cultura

Teologia ed Economia: l’ Anno eucaristico e il Convegno sulle Cattedrali concorrono alla promozione della Città

giovedì 20 ottobre 2005
di Laura Ricci
E’ stata inaugurata nel pomeriggio odierno, nella Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo in Piazza Duomo, concessa dalla Fondazione Centro Studi di Orvieto, la mostra “Mistero della Cena. Il Culto Eucaristico e il Miracolo di Bolsena”, organizzata dalla Diocesi di Orvieto-Todi con il patrocinio della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto e della C.E.I..
La mostra, che è stata pensata per chiudere in modo solenne l’anno eucaristico (che ufficialmente chiude il 30 ottobre) sarà visitabile fino al 6 gennaio 2006.

L’evento è stato presentato e inaugurato oggi dal Vescovo Monsignor Giovanni Scanavino, che ha tenuto a ringraziare quanti hanno contribuito al buon esito dell’iniziativa: dalla Fondazione Cassa di Risparmio, come sempre sponsor generoso e importante, rappresentata oggi dal presidente architetto Torquato Terracina, alla preziosa collaborazione dell’Opera del Duomo, rappresentata dal presidente avvocato Francesco Venturi; dalla disponibilità del Centro Studi Città di Orvieto, rappresentato dal direttore dottor Stefano Talamoni, alla collaborazione di tutti quelli che hanno collaborato e collaboreranno all’allestimento della mostra: in primis Padre Lamberto Crociani e la dottoressa Giovanna Bandinu, che si occupano del neo costituito Ufficio dei Beni Culturali della Diocesi, e Sistemamuseo che, tra l’altro, curerà le visite guidate per le scuole.

Il Vescovo ha sottolineato come questo evento - e ancor più il prossimo Congresso internazionale di novembre sul ruolo delle Cattedrali in Europa - al di là dell’indubbio significato teologico e culturale, abbia anche lo scopo di contribuire, con il ruolo che la Diocesi può svolgere, a creare movimento benefico per l’economia della città.
La proclamazione dell’anno eucaristico, così strettamente legata all’istituzione del Corpus Domini e alla Città del Duomo, ha ad esempio portato a Orvieto migliaia di pellegrini. E un ruolo diverso ma ancor più importante ci si aspetta dal Congresso sulle Cattedrali, che farà partire da Orvieto l’istituzione di un appuntamento internazionale destinato a ripetersi periodicamente, e che imporrà all'attenzione internazionale il ruolo e il nome della Città, questa volta come Città/Cattedrale.

Teologia ed Economia dunque, abbinamento che non sorprende in una figura dinamica e fortemente proiettata verso il sociale come Monsignor Scanavino, e che ben si colloca nel clima di collaborazione fattiva e propositiva che si è instaurato tra il Vescovato e il nuovo Cda dell’Opera del Duomo.

L’aspetto più propriamente artistico, culturale e religioso della mostra sul Mistero della Cena è stato invece illustrato da padre Lamberto Crociani, che è stato preziosa guida nella visita alle teche esposte nella Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo: mistero della Cena – ha precisato padre Crociani – non nel senso di qualcosa che non si comprende, ma come partecipazione, come “mensa degli iniziati”.
La mostra, che comprende oggetti e arredi provenienti dai depositi dell’Opera del Duomo di Orvieto, dal Capitolo della Cattedrale di Orvieto, dalla Concattedrale di Todi e da alcune parrocchie della Diocesi di Orvieto-Todi – materiali sacri che la Diocesi sta razionalmente ed efficientemente inventariando – è idealmente divisa in due sezioni: la celebrazione del rito eucaristico e il miracolo.

A raccontarci la celebrazione suppellettili appunto celebrative (una preziosa croce di Avigliano, calici, pissidi, reliquiari, turiboli, ostensori), stoffe da arredo e preziosi paramenti sacri, 3 corali miniate e altri splendidi libri che hanno come oggetto il Corpus Domini. La rappresentazione del miracolo invece, concretizzata all’interno della mostra dagli arazzi che lo raccontano e che sono gli stessi che vengono portati in processione durante la festa del Corpus Domini, prosegue idealmente all’interno del Duomo, nella Cappella del Corporale dove, nel suo reliquiario, il sacro lino è appunto esposto.
Il tutto incentrato intorno a un concetto chiave, sottolineato più volte sia da padre Crociani che dal Vescovo: che se la Chiesa fa l’Eucaristia, è soprattutto l’Eucaristia che fa la Chiesa.

L’anno eucaristico, che Orvieto ha voluto suggellare con questa significativa esposizione, si chiuderà ufficialmente il 29 e il 30 ottobre: sabato 29 con una veglia solenne a Bolsena, a partire dalle ore 18, per ricordare il miracolo offerto all’incredulo Pietro da Praga e, per suo tramite, all'intera cristianità; domenica 30 con una solenne processione a Orvieto, il pomeriggio alle 17, da Sant’Andrea verso il Duomo.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 novembre

Il disco dei Cherries alza il sipario sulla nuova stagione del Teatro Santa Cristina

Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

"Stop discarica". Assemblea pubblica al Centro Anziani di Ciconia

Il Comitato Civico per il Diritto alla Salute-Art.32 chiede un'adeguata risposta sanitaria

La rosa, le spine

Motore in avaria, aereo rientra in aeroporto: paura per famiglia orvietana

Ramona Aricò ci crede ed incoraggia la Zambelli Orvieto

"Gli Etruschi parlano". Presentato a Paestum il progetto in realtà aumentata

Non applicazione della quota variabile della Tari alle pertinenze

"Le città del futuro", anche Vitorchiano a Montecitorio

A "Cuochi d'Italia", Valentina Santanicchio si aggiudica la vittoria sul Veneto

Danza e teatro, al Boni "Tempesta" e "La Giara. Un meraviglioso regalo"

A Villa Umbra, gli stati generali su scuola e sistema di istruzione e formazione professionale

Accattonaggio molesto, CasaPound avvia una raccolta di firme

Accesso ai bandi europei, si rafforza la collaborazione tra scuola ed Anci Umbria

"Legalità, mi piace". Oltre 300 studenti delle superiori partecipano all'evento di Confcommercio

False "Catene di Sant'Antonio" di WhatsApp. L'appello di Polizia Postale e Sportello dei Diritti

Il questore di Terni in visita al Comune di San Venanzo

Il Comune stanzia 116.000 euro per asfaltature e installa pannelli luminosi con limiti a 50 km/h

Lotta al tumore al pancreas, il Comune s'illumina di viola

Via ai lavori di pavimentazione sulla strada statale 205 "Amerina"

Civita di Bagnoregio e Gubbio, due casi di studio per Orvieto

Weekend intenso per l'Orvieto FC. Esordio in campionato per i Giovanissimi

Giornata dei Diritti dell'Infanzia, l'artista Salvatore Ravo realizza un murale per la Festa dell'Albero

Nuova ondata di furti, impegno congiunto tra istituzioni e carabinieri

Alessandro Carlini presenta "Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga"

Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

La "Festa dell'Olio" di Montecchio compie 42 anni

A 12 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda Padre Chiti. Il programma delle celebrazioni

Dal Bianconi al Rivellino, piovono spettacoli nella Tuscia dei teatri

Le ragioni del No. Incontri a Orvieto, Acquapendente e Castel Giorgio

La Fondazione per il Csco è di nuovo accreditata quale agenzia formativa presso la Regione

Al Teatro dei Calanchi è di scena "Abdullino va alla guerra"

Bandiera verde a "Il Secondo Altopiano", qualità e impegno quotidiano per l'agricoltura naturale

Alessandro Benvenuti torna al Boni da protagonista con lo spettacolo "Chi è di scena"

Approvata la convenzione per istituire l'Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016

La Scuola dell'Infanzia di Pantalla dedica un'aula alla "maestra Barbara"

Le eccellenze dell'Umbria in vetrina alla Borsa internazionale del turismo enogastronomico

Iniziati i lavori alla scuola di Giove, 205 studenti trasferiti a Guardea e Penna in Teverina

Psr 2014-2020, operativi i cinque Gal dell'Umbria, a disposizione 32 milioni di euro per sviluppo locale

XXXIV Trofeo delle Regioni, convocati otto nuotatori della Uisp Orvieto Medio Tevere

Geotermia, chiesto un incontro al Mise. Nevi: "L'Umbria non ha bisogno di rinvii"

Geotermia, il centrosinistra si spacca. Fiorini: "Giunta e seguaci hanno già deciso"

Scuola, approvato il Piano provinciale offerta formativa e programmazione 2017-2018

Undicesima seduta del 2016 per il consiglio comunale. In 23 punti l'ordine del giorno

A Ficulle torna "Olio diVino". Due giorni di degustazioni, musica e convegni

Gestione dei rifiuti, Rotella (Porano Bene Comune) interroga l'amministrazione

Geotermia al Bagnolo. Ambientalisti cauti: "C'è poco da esultare"

Cambio al vertice della Cro. Comitato risparmiatori: "Disponibili al confronto"