cultura

A Perugia un originale spettacolo ricorda al Morlacchi la straordinaria figura di Piero Gobetti

lunedì 25 aprile 2005
Uno spettacolo particolare al Teatro Morlacchi di Perugia – e gratuito – per ricordare il 60° anniversario della Liberazione. Lunedì 25 aprile naturalmente, alle 21.
Lo spettacolo è nell’ambito di Idee di Libertà, progetto 2005-2008, a cura della Provincia e del Comune di Perugia, e vede insieme il Conservatorio di Musica di Perugia e il Teatro di Sacco. Si tratta di una lettura in concertato, a cura di Enzo Cordasco e Roberto Biselli, sulla vicenda umana e politica di Piero Gobetti : voce recitante, trio da camera, proiezione video di immagini e luoghi gobettiani per dar vita a “La Frusta e La Rivoluzione”, un excursus nel pensiero, nelle teorie , nei sentimenti di questa straordinaria figura della nostra storia.
La voce è quella di Roberto Biselli; quanto al trio da camera, avremo Simone Frondini all’ oboe, Luca Franceschelli al fagotto, Leonardo Ciucci al pianoforte. Il video è di Stefano Bisulli, l’allestimento del Teatro di Sacco.

Piero Gobetti nacque a Torino il 19 giugno del 1901. Dopo le scuole elementari frequenta il liceo-ginnasio "Gioberti" e lì conosce Ada Prospero, figlia di un commerciante come lui, che diventerà sua moglie. Studente universitario di acuta intelligenza, pubblica a diciassette anni la sua prima rivista, "Energie Nove", nel novembre del 1918, ricca di riferimenti a Prezzolini, Gentile, Croce e con la quale diffuse le idee liberali di Einaudi. Si appassiona ai bolscevichi, studia il russo e scrive in cirillico alla fidanzata. Definisce subito il fascismo "movimento plebeo e liberticida", l'antifascismo "nobilità dello spirito", l'Italia un Paese senza un vero Risorgimento, una Riforma protestante, una Rivoluzione liberale. Interpreta la rivoluzione di Lenin e Trotzky come rivoluzione liberale perché è azione, movimento, e tutto quello che si muove va verso il liberalismo. Apprezza i bolscevichi in quanto élite, detesta lo statalismo e il protezionismo della vecchia Italia giolittiana. Esponente della sinistra liberale progressista, collegata con l'intellettuale meridionalista Gaetano Salvemini, estimatore di Antonio Gramsci e del giornale socialista e poi comunista Ordine Nuovo, Gobetti si avvicina al proletariato torinese, divenendo attivo antifascista. Nel maggio del 1919 viene bollato da Togliatti sulle pagine di "Ordine Nuovo" come "parassita della cultura". Ma nell'autunno del 1920 il sostegno di Gobetti all'occupazione delle fabbriche e i suoi frequenti incontri con gli operai e comunisti torinesi migliorano molto i rapporti, tanto che Gramsci gli affida la rubrica di teatro della rivista. La classe operaia, in particolare quella torinese dei consigli di fabbrica, che frequenta insieme ai socialisti di Ordine Nuovo, diventa per lui la leva che innoverà il mondo: non verso il socialismo, ma verso "elementi di concorrenza". Togliatti non lo ama, Gramsci lo apprezza, i liberali Salvemini e Croce sono incuriositi dall'intelligenza del ragazzo. A vent'anni, il 12 febbraio del 1922, fa uscire il primo numero della rivista "La Rivoluzione Liberale" che via via diventa centro di impegno antifascista di segno liberale, collegato ad altri nuclei liberali di Milano, Firenze, Roma, Napoli, Palermo. Vi collaborano intellettuali di diversa estrazione, tra cui Amendola, Salvatorelli, Fortunato, Gramsci, Antonicelli e Sturzo. Più volte arrestato nel '23-24 dalla polizia fascista, la sua rivista è ripetutamente sequestrata. Lo stesso Mussolini si interessa di lui e telegrafa al prefetto di Torino: "Prego informarsi e vigilare per rendere nuovamente difficile vita questo insulso oppositore". Nel '24 fonda la rivista letteraria "Il Baretti", alla quale collaborano Benedetto Croce, Eugenio Montale, Natalino Sapegno, Umberto Saba ed Emilio Cecchi. Il 5 settembre del '24, mentre sta uscendo di casa, è aggredito sulle scale da quattro squadristi che lo colpiscono al torace e al volto, rompendogli gli occhiali e procurandogli gravi ferite invalidanti.
Costretto a espatriare in Francia, mai più riavutosi dalle ferite, muore esule a Parigi nella notte tra il 15 e il 16 febbraio 1926. Non aveva nemmeno venticinque anni, che avrebbe compiuto il 19 giugno di quell'anno. È sepolto nel cimitero di Père Lachaise. Saggista e autore di numerosi scritti culturali e politici pubblicati in Italia e all'estero, simbolo del liberalismo progressista sensibile al riscatto delle classi lavoratrici, la sua opera fu raccolta e pubblicata postuma: Opere critiche (1926); Paradosso dello spirito russo (1926); Risorgimento senza eroi (1926).

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 marzo

"Giornate FAI di Primavera". Nel segno di Ippolito Scalza, la 25esima edizione

Tornano a splendere i dipinti delle chiese di S.Giovanni Battista e S.Caterina d'Alessandria

A Ficulle, visita alla Chiesa di Santa Maria Nuova ed eventi collaterali

"Festa dell'Iscrizione" in musica per l'Associazione Ex Alunni del Liceo Classico "Gualterio"

Per la Zambelli Orvieto, c'è l’appuntamento interno col Cesena

Nando Mismetti eletto presidente Upi Umbria dall'assemblea generale

"Camminare per conoscerci", il Comune presenta il calendario delle iniziative Trekking e Nordic Walking 2017

Provincia, mobilitazione no tagli: "Solo 500 euro per ogni scuola, sicurezza a rischio"

Informazioni sulle chiusure della circolazione per la gara podistica

73esimo anniversario dell'Eccidio di Camorena, il programma delle celebrazioni

Parlamento Europeo a Norcia. Marini: "Gesto concreto vicinanza a popolazioni colpite”

"Terra di Confine 2013", ed è subito magia. Domenica di degustazione alla Tenuta Vitalonga

"Cara Radio...sfiorami la mano". Al Mancinelli la coproduzione di Filarmonica, Scuola di Musica e TeMa

"Insieme a te non ci sto più". Al Teatro Spazio Fabbrica, il quintetto di Marco Morandi

Foto di una madre

Te la dò io, l'Euro

Tra Arpa e Confindustria Umbria si rinnova il dialogo sulle tematiche ambientali

Post-sisma, misure urgenti per l'intero comparto turistico

Orvieto incontra Jack Sintini. "La forza e il coraggio dello sport nelle avversità della vita"

Orvietana al Muzi, con il Cannara è il momento della verità

Moria di pesci in concomitanza con la piena. "Salviamo il lago di Corbara"

Rifacimento della segnaletica stradale, via alla seconda fase

"Per...Altro". Convegno AUCC e rappresentazione teatrale al Santa Cristina

Gli allievi dell'Alberghiero visitano Falesco e Museo delle Scienze Agroalimentari

Musical a Porta d'Orvieto, arriva "Las Aventuras de Luna"

Giuseppina Mellace presenta il libro "Delitti e stragi dell'Italia fascista dal 1922 al 1945"

Il Liceo Artistico va a scuola di benessere. Fra orti sinergici, laboratori integrati e Zen

Intorno alla Rupe cresce l'economia della Grande muraglia, in molti vogliono vendere ai cinesi

Bambini sotto shock per l’attentato. Come aiutarli?

Urla, polemiche e promesse: dibattito e voto in Regione su Le Crete

A Collevalenza la 34esima rappresentazione della Via Crucis

Pasqua a Lugnano in Teverina, tutti gli appuntamenti

Politica dei rifiuti o degli assensi?

Azienda Usl Umbria 2, nessuna riduzione o sospensione dei servizi durante le festività pasquali

Controlli rafforzati per il ponte di Pasqua. Arresti, denunce e allontanamenti

Anche la sezione primavera "L'Altalena" all'Ovo Pinto di Civitella del Lago

Psr Umbria 2014-2020: oltre 48milioni di euro per sviluppo locale

Maxi-concorso regione, prova preselettiva tra i 31.909 candidati

Mettere un freno all'accattonaggio, la Lega Nord chiede maggiori controlli

Partito il ciclo di conferenze su Bartolomeo di Alviano

Elisabetta Antonini e Marcella Carboni al Tuscia in Jazz con il loro progetto Nuance

72 anni fa l'eccidio dei Sette Martiri di Camorena, Orvieto li ricorda così

Anas: 4,5 milioni di euro in tre anni per la manutenzione ordinaria delle strade statali dell'Umbria

"Appendere...ad Arte". Mostra nell'ex chiesa di San Giacomo Maggiore

Servizio interforze per contrastare micro-criminalità, commercio abusivo e accattonaggio molesto

Anche la Cia è contraria all'ampliamento della discarica: "La Regione riveda le sue posizioni"

Pizze di Pasqua, i premiati della 14esima edizione. Degustazioni e solidarietà

Eccidio di Camorena, le iniziative del Centro di documentazione popolare

Geotermia e biomasse, il consiglio comunale dice no

Ripartire dall'olivicoltura per promuovere il territorio

Puc 3. Sì della giunta ai bandi per interventi di edilizia residenziale e attività produttive

"Netland". Alla sala polivalente, c'è l'assemblea informativa sul Puc 3

Al Teatro dei Rustici la Compagnia "Un Sacco DiVersi" presenta "Come d'autunno"

I pendolari di Orte pronti a manifestare contro la soppressione dell'Ic 598

I Porti della Teverina. Al Teatro dei Calanchi di Lubriano "I nuovi lineamenti delle mafie"

Dopo Fabio Bistoncini, il Cenacolo del Csco propone un incontro sull'educazione finanziaria

Lo Sportello d'Ascolto Integrato lancia una campagna di sensibilizzazione contro lo stalking

Energia elettrica interrotta. Restyling delle cabine Enel in località Padella e Poggente

Biomasse. Terzino replica al comitato e annuncia un incontro con i sindaci dell'alto Orvietano

"Con i cittadini per Castel Giorgio": "Lo chiedevamo da più di due anni"

"Prima di tutto Castel Giorgio": "Salvaguardia del territorio e mancanza di condivisione delle scelte amministrative"

Orvieto dice sì al Centro di ricerca e formazione per la salute e l'alimentazione

Lavezzini Parma vs Azzurra Ceprini Orvieto: 64 a 55. Mercoledì a Cagliari e sabato si chiude a Porano contro Umbertide.

Chi è chi. Antonio Amatulli, tecnico esperto ma soprattutto amico vero di Azzurra

Quando il destino si diverte ad intrecciare un'esistenza con un territorio

Al San Giovanni presentazione del Progetto Farsiccia e Consumer Test

L'Orvieto Basket fa 2 su 2, battuto anche Rieti

Sei patenti ritirate dai carabinieri per abuso di alcool e droga

Torna l'iniziativa "L'insalata della nonna" dedicato alle erbe spontanee mangerecce

Eolico sul Peglia. La Provincia replica a De Sio: "Nessuna norma elusa"

Catena di solidarietà dei dipendenti Enel per donare il sangue

Con la rassegna "Amarcord" la Montegabbione del passato rivive nei filmati amatoriali

Preadottato il nuovo calendario venatorio. Si parte il 2 settembre

"Primavera e poesia" al Caffè del Teatro con i Lettori Portatili

Al Mancinelli per "Visioni di futuro" Pannelli e Tagliabue portano in scena "A slow air"

Itw Lkw accanto a Legambiente e Kyoto Club per discutere di geotermia come sviluppo

Falsa inaugurazione? Luciani (Identità e Territorio) interroga la giunta sulla nuova sala operatoria

Il business dell'oro rubato fruttava 4 milioni l'anno. Manette anche nell'Orvietano