cultura

Relazione sul Forum “Un mondo senza Rifiuti”

domenica 17 aprile 2005
di Massimo Luciani, associazione “Il Ginepro”
Difficoltà della differenziata
L'incontro è cominciato con l’intervento di Carlo Brunetti, che ha messo in luce alcune problematiche e difficoltà che le Amministrazioni insieme alla SAO stanno incontrando nell'attuazione del programma di aumento della raccolta differenziata, avviata nel 2004, per raggiungere i livelli previsti dal Decreto Ronchi, 33 % entro il 2006: in particolare l’inevitabile mancanza di esperienza da parte dei tecnici comunali ad applicare questo nuovo sistema in modo ottimale, la retromarcia che hanno fatto alcuni Comuni rispetto a quanto previsto nel programma iniziale, la difficoltà ad intraprendere un percorso di innovazione laddove manca una cultura di base capace di recepire il cambiamento, la difficoltà di produrre compost di qualità se non si agisce alla base, sulle utenze, per ottimizzare la differenziazione.

L’informazione e la gestione
La discussione tra i presenti si è imperniata su questi vari aspetti facendo emergere dubbi sia sulla mancanza di una informazione efficace, come ha evidenziato subito Gianfranco Cuboni della segreteria del Ginepro, sia sulla capacità di innescare un sistema virtuoso per le fasi di raccolta, di differenziazione e recupero finale, sia su altri aspetti più generali: sulle discariche, soprattutto per quella prevista ma non ancora deliberata, dei rifiuti speciali non pericolosi; sugli inceneritori, per i quali Roccatelli, in particolare, ha manifestato forti dubbi, visto che il Piano Regionale sui Rifiuti prevede la realizzazione di un nuovo impianto a Perugia, laddove ce ne è già uno a Terni, che basterebbe a sostenere il carico del bacino regionale se chiaramente al primo posto fra gli obiettivi politici fosse messa la raccolta differenziata.

L’esperienza pilota del Trevigiano
Se dunque sono emersi problemi di informazione, di gestione economica e amministrativa - dagli oneri di bilancio comunali ai tempi di assestamento del sistema attuato, rispetto ai quali, ad esempio, il sindaco di Allerona, Rocchigiani, ha spiegato il perché di emergenze come quelle sulle isole ecologiche recentemente poste sotto sequestro per illeciti dal Noe - la risposta più efficace arriva da Giovanni Iudicone.
Quasi con artifici magici, ha svelato infatti un mondo e un sistema totalmente nuovo e innovativo, quello il cui capofila tra le esperienze in Italia è il Consorzio Priula del Trevigiano, nel Veneto. La ricetta, se vogliamo realmente uscire da questo insieme di problematiche, sembrerebbe togliere di mezzo i cassonetti, applicare in maniera spinta e per ogni frazione di rifiuto il sistema di raccolta “porta a porta”, applicare una tariffa basata sulla quantità effettiva di rifiuti prodotti. Usando questi ed altri strumenti, come le isole ecologiche o ecocentri, per incanto la raccolta differenziata, secondo Iudicone, dati alla mano, passa dal 10% al 50, 60 , fino al 70 % del Consorzio Priula. E l'incanto diventa realtà proprio fra i comuni del Trevigiano, 22 in tutto, 205.000 abitanti, che dopo un paio di anni passati nella progettazione e nella divulgazione, hanno avviato nel 2002 questo straordinario ma percorribile modello, raggiungendo oggi la media più alta in Italia di differenziato, facendo addirittura impallidire realtà europee più all'avanguardia.
Due elementi essenziali da evidenziare: l'omogeneità del servizio porta a porta, dove ogni famiglia ha un calendario, ha segnati i giorni di consegna del proprio sacchetto pieni di compost, di rifiuto indifferenziato o di multimateriale e che l'addetto del servizio viene a raccogliere proprio sotto casa e registra sul computerino di bordo del camion, attraverso un sistema di riconoscimento con codice a barra; l'omogeneità della tariffa, equiparando ogni utenza con quote di pagamento che penalizzano chi ricicla di meno, rispettando pienamente il principio “chi inquina, paga” e garantendo in questo modo l'abbassamento generale del costo del servizio, con un controllo capillare verso chi tenta di fare il furbo. Da non dimenticare poi che tutto ciò ha comportato anche l'aumento occupazionale, dagli 86 ai 156 addetti specializzati e distribuiti tra le varie società e aziende che si sono inserite in questo programma...

L’esportabilità del modello
L'incentivo alla discussione con l'intervento di Iudicone è stato forte, con vari spunti e domande: dalla possibilità effettiva di esportabilità del modello, che potrebbe cominciare con la formazione dei tecnici e degli amministratori, ai dubbi su come reperire le risorse adeguate; dal capire come le aziende di gestione possano intraprendere un percorso simile, considerando i meccanismi concorrenziali con i quali questi si confrontano, alla premessa posta dal sindaco di Castelviscardo, Tiraccorrendo, che ogni passo da intraprendere in questa direzione implica un intervento normativo in linea col Piano Regionale; infine la proposta aperta dal Consigliere Comunale d'Orvieto, Conticelli, di rivedere e in modo più partecipato il meccanismo o vincolo convenzionale esistente tra Sao e Comuni dell'Orvietano, passando dall'impostazione attuale a quella in cui al centro siano messi la raccolta differenziata, una tariffa equa, la discarica come bene da non esautorare.

Dati e rischi dell’area orvietana
Gli appunti finali di Giovanni Roccatelli hanno mostrato alcuni dati ufficiali del 2003 relativi alla produzione e alle percentuali di differenziata dei comuni dell'area orvietana. Il rischio è che se non raggiungiamo il fatidico 33%, si rischia di pagare anche l'Ecotassa, prevista dal Decreto Ronchi e dal Piano Regionale, che ammonterebbe, per fare un esempio, a 3.800 euro circa per il comune di Allerona e a 47.000 euro circa per il comune di Orvieto. A detta di Roccatelli, la strada migliore da percorrere dovrebbe essere quella di unire gli ATO (Ambiti Territroriali Ottimali) della Regione Umbria per raggiungere numeri, valori e organismi di gestione adeguati e comparabili a quelli del modello trevigiano del Consorzio Priula. La cosa da non dimenticare è, secondo Roccatelli, che va rafforzata in ogni caso la volontà politica, l'impegno delle aziende di gestione e di servizio e che va reintegrato il potere decisionale dell’ente pubblico nelle scelte da prendere sui rifiuti e sugli altri beni comuni, come l'acqua.

Questa notizia è correlata a:

Rifiuti. Gestire meglio si pu. Proposte dal Forum di Allerona

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 aprile

Allarme sicurezza, sale in ospedale per una visita e le rubano l'auto

#OrvietoSocialTour. Occhi da top Instagramers per raccontare la grande bellezza

Luci basse per l'Earth Day. Al Colle del Duomo, di notte l'arte si racconta

Il nuovo tour dei Brahmanelporto parte dalla Germania

Modifiche temporanee alla circolazione stradale, il mercato trasloca in Piazza Cahen

Consenso al Pd su sostegno alle frazioni e gestione diretta dei servizi turistici e culturali

Orvieto dice addio ad Enrico Medioli

Festa della Liberazione, le iniziative a Todi per il 25 Aprile

Il Comune di Parrano per la libertà di Gabriele Del Grande

Al via "Il Maggio dei Libri". In Umbria una settantina di iniziative e la presentazione di kit-lettura per bambini

Usl Umbria 2: "Altre cinque strutture hanno superato le verifiche per l'accreditamento"

A scuola di sicurezza, con la Polstrada. Via a un nuovo ciclo di incontri di educazione stradale

In Duomo l'ultimo saluto. Germani: "La città lo ricorderà"

Geotermia. Nogesi: "Assalto alla diligenza con la complicità del postiglione"

Inaugurato il Centro di ricerca e documentazione sulla disabilità

"Aspettando i Pugnaloni 2017", presentazione dei bozzetti al Teatro Boni

Da Bardano al resto dell'Umbria, l'abbassamento delle temperature compromette la produzione agricola

Consap chiede l'istituzione di un presidio di polizia in ospedale

Orvieto4Ever 2017. È "Victory", il tema del concerto-evento con Andrea Bocelli

Pd, macchina organizzativa al lavoro in vista delle primarie

TeMa, lettera aperta di Calcagni al sindaco Germani

Madonna del Fossatello in festa per la 277esima ricorrenza

Buon lavoro al Laboratorio per la Biennale dello Spazio Pubblico

Dramma sulle strade orvietane, muore quarantenne in moto

Escursione guidata alla scoperta delle antiche miniere e fornaci di Vetriolo

Voleva gettarsi dall'Albornoz. Ragazzo orvietano salvato da agente di Polizia

Lotta all'abusivismo. I tassisti orvietani non ci stanno e alzano la voce

Furto nella notte in un'abitazione a Pianlungo. Oro e contanti nel bottino dei malviventi

Servizi migliori a costi più bassi. Avviato dal SII il monitoraggio dei contatori abusivi

Fabro. Dal 23 aprile al 22 maggio "Il Mito di Garibaldi". Mostra storica al Castello di Carnaiola

Svolgimento della "Via Crucis" nel Centro Storico e ad Orvieto Scalo. Indicazioni per la circolazione

La Giunta regionale approva il regolamento per contributi all'attività e all'impiantistica sportiva

Calandrino, Buffalmacco e la giostra del Presidente

Allerona. Mostra fotografica di Ellen Emerson dedicata alla magia dell'albero: 23 aprile - 8 maggio

L'Assessore al Turismo e Commercio Marco Sciarra interviene sulla questione "tassisti abusivi"

Confagricoltura Umbria in prima linea per la sicurezza in agricoltura. A breve l'avvio di nuovi corsi di formazione

Ultime partenze. Si conclude la gestione dei migranti tunisini al centro Caritas di Orvieto

Operazione "Pasqua sicura". Carabinieri in azione, due arresti per tentato furto

Continua la Conferenza programmatica del PD Orvieto. Prossime tappe centrate sull'ascolto dei cittadini

E' ancora possibile studiare e lavorare in democrazia?

Premiate le migliori pizze di Pasqua dell'Orvietano al Palazzo del Gusto

Il PdCI Orvieto su una battuta "infelice" di Fabio Fazio: "Il PdCI e Rifondazione comunista esistono ma Fazio non lo sa perché guarda troppa tv"

"Il Mosaico Risorto. Inediti di Cesare Nebbia tra restauro e valorizzazione". Spazio espositivo a Palazzo Coelli fino al 23 maggio

"Le vie della tessitura" a Palazzo dei Sette. Mostra di artigianato ed arte tessile

Settimana della Cultura. Il Duomo di Orvieto oggetto di una visita organizzata dal Comune di Castel Viscardo

Cordoglio per la scomparsa del collega Marcello Martinelli

Protezione Civile. Sabato 24 aprile ad Orvieto assemblea regionale del Volontariato

Local on line, la forza dell'informazione dal territorio. Al Festival del Giornalismo in corso a Perugia il punto su ruolo, problemi e prospettive delle news locali

Elogio dell'erba verde

Diserbo a raffica? No grazie!

"Non numeri ma persone". Mostra fotografica alla Chiesa di San Rocco

Verso OrvietoComics #2. Una locandina che farà storia

"Abruzzo un anno dopo" mostra fotografica della Protezione Civile di Orvieto

Avviato l'iter partecipativo per definire il Quadro Strategico di Valorizzazione del centro storico

"Il Ruggito dell'Eccellenza Italiana". Alla Tenuta Vitalonga festa in campagna in compagnia delle rosse di Maranello

Porano apre il progetto "Strade Sicure" nei piccoli Comuni della provincia di Terni. Intervista al presidente ACI Bartolini e al vice sindaco Conticelli

Venerdì a San Venanzo "La foresta incantata", spettacolo teatrale di Solidarietà

L'assessore Sciarra: "La legge 12 non prevede l'esclusiva alla partecipazione delle associazioni di categoria". Intanto il coordinamento dei commercianti convoca un'importante assemblea per il prossimo lunedì

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni