cultura

Venti Ascensionali fa il bilancio

giovedì 17 febbraio 2005
Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo comunicato stampa di Venti Ascensionali

Venti Ascensionali, oltre 9.000 presenze nella quarta edizione, 9.828 presenze per i 97 appuntamenti della kermesse culturale. E già si lavora alla nuova edizione dedicata al tema del “desiderio”
97 appuntamenti culturali. 9.828 presenze, 5.337 spettatori paganti. Queste alcune delle cifre che rappresentano il successo della manifestazione Venti Ascensionali, iniziata il 2 ottobre 2004 e conclusasi il 31 gennaio scorso. La kermesse che ha ospitato spettacoli di danza, cinema, poesia, musica ha coinvolto la città di Orvieto per quattro mesi. Tra i principali protagonisti di questa edizione basta citare nomi come Paolo Fresu, Stefano Bollani, Antonello Salis, Enzo Favata, Gianpaolo Ascolese, Alessandro Benvenuti, Emma Dante, il Teatro delle Ariette, Enzo Cosimi, Gianni Galassi.

Una rassegna sul valore della memoria in cui sono stati ripercorsi momenti della nostra storia, ma anche storie di altri paesi e popolazioni. Un viaggio fatto di continue e suggestive contaminazioni. Dalle storie di colonialismo, degli emigranti e dei braccianti ai progetti educativi per le scuole per ricordare il dramma della Shoa, alla memoria di Orvieto, riletta e rivissuta ripercorrendo pezzi importanti di storia: i ricordi, le vicende di diretti interessati, dei personaggi di una Orvieto piccola ma viva, ricca di documenti e reminescenze.
Due le novità di questa quarta edizione: il nascente rapporto con la manifestazione “Orvieto con gusto”, in cui sono stati inseriti alcuni appuntamenti legati al rapporto memoria e cibo e la sezione “I linguaggi del jazz”, inserita nel cartellone ufficiale di Umbria Jazz Winter. La Sala del Carmine in quel caso è stata spazio aperto e permanente nel quale sono stati approfonditi i rapporti tra musica jazz, cinema, fotografia, letteratura, attraverso concerti, mostre, spettacoli multimediali.
Venti Ascensionali, fin dal primo anno ha avuto una specifica valenza sociale, e proprio dalle tematiche sociali partono i temi che sono stati affrontati volta per volta. Tra l’edizione 2002 e 2003 sono stati devoluti per progetti di solidarietà, oltre 2000 euro.
Con Emergency sono 3 anni che è attiva la collaborazione ed anche quest’anno gli incassi di alcuni spettacoli sono stati completamente devoluti all’Associazione Umanitaria. Con il commercio equo e solidale il rapporto si è sviluppato in modo profondo: da semplice punto vendita durante i vari appuntamenti sono stati allargati, con le colazioni, i momenti d’incontro al bar del Teatro Mancinelli e si è riusciti, insieme a tutti gli interessati di questo settore, a ricostituire un’associazione che si occupa specificatamente di questo tipo di commercio e delle tematiche legate alla solidarietà, per avviarsi ad una prossima apertura, ad Orvieto, di un punto vendita permanente.

“Venti Ascensionali – afferma il sindaco di Orvieto Stefano Mocio - si è ormai consolidata ed è diventata un punto di riferimento anche della programmazione amministrativa. In questi anni è cresciuta caratterizzandosi come un appuntamento importante e originale nel trattare tematiche molto attuali. Una rassegna che a mio avviso contribuisce ad una crescita intellettuale della società orvietana perché offre anche spunti molto interessanti di riflessione. E’ quindi – conclude il sindaco di Orvieto - un appuntamento sul quale si deve continuare a lavorare e scommettere anche nelle prossime edizioni”.
“Ho un giudizio del tutto positivo di questa manifestazione – afferma l’assessore alla Cultura del comune di Orvieto Teresa Urbani - e colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che ci hanno lavorato. Penso ad esempio all’Università della Terza età che ha realizzato uno spettacolo meraviglioso con un gruppo di persone, prevalentemente donne, che hanno portato in scena un lavoro professionale, molto più che amatoriale”. “Purtroppo – conclude la Urbani – è stata annullata la manifestazione prevista per il giorno della memoria con le scuole, ma è un appuntamento che abbiamo deciso di realizzere comunque partendo da un concetto per noi fondamentale: la memoria non è retorica ma un valore da tramandare”.
Anche per l’assessore ai Servizi Sociali Cecilia Stopponi Venti Ascensionali è un’iniziativa che ha un grande valore perché “sta dentro la città, dentro la società orvietana”. E quest’anno il legame si è reso ancora più forte con le iniziative sulla memoria che si collegano perfettamente con l’attività che l’amministrazione comunale svolge nel settore dei servizi sociali, dai centri sociali per gli anziani all’università della terza età, alle associazioni del volontariato, ai centri di aggregazione giovanile”. “La giornata finale della memoria – conclude la Stopponi - ad esempio, è stata rinviata per colpa della neve ma tutto il percorso organizzativo, nel rapporto tra anziani e giovani per costruire quella giornata, ha di per sé costituito l’evento”.

”In questi 4 anni – afferma Massimo Achilli, coordinatore della manifestazione - il nostro piccolo contenitore d’arte e cultura ha raggiunto un notevole successo; basti pensare che le presenze tra la 2° e la 4° edizione sono passate dalle 2427 alle 5115 alle 9.828 di quest’ultima. Sono aumentate anche le diverse collaborazioni attive che permettono a questa manifestazione di continuare il suo percorso e che sono la ricchezza di questo contenitore. Partendo dall’apporto fondamentale dell’amministrazione comunale di Orvieto e dal riconoscimento da parte dell’assessorato alla Cultura della Provincia di Terni che, anche quest’anno ha contribuito finanziariamente al progetto culturale, all’Associazione Tema, alla preziosa interazione con la Biblioteca Comunale, ma anche l’ufficio per la cittadinanza di Orvieto, il Palazzo del Gusto, la CGIL di Orvieto, la condotta Slow food di Orvieto o privati come la galleria Zerotre, il Caffè Montanucci, il Cinema Corso, la Bottega di Pittura SUGANA ed altre attività private della nostra città. E sono aumentati anche gli spazi dove si sono svolti i 97 appuntamenti di questa quarta edizione, (quest’anno sono stati 9 i luoghi in cui si è articolata la manifestazione)”. “Insomma – sottolinea Achilli - l’obiettivo iniziale di tutti noi di trasformare Orvieto, per la durata dell’evento, in una vera e propria residenza culturale e sociale dove ci fosse una costante attenzione sui temi proposti possiamo dire che si è finalmente concretizzato. Reggere questa mole di appuntamenti, sia per noi come organizzazione sia per il pubblico è stata un’impresa ardua. Un’impresa che però ha dato i suoi frutti”. “Per la quinta edizione ci stiamo già attivando. Tre mesi di eventi culturali dedicati al tema del “desiderio”.
“Sarà’ quindi intorno a questa parola così carica di storia e densa di significati, fin troppo evocativa – conclude Massimo Achilli – che proveremo a disegnare una mappa che ci aiuti ad orientarci in un disinvolto andirivieni tra passato e presente, ad individuare tappe, incroci e snodi fondamentali su percorsi poco esplorati, a leggere segni e segnali del mondo, vicino e lontano, dentro e fuori di noi”.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 gennaio

"Più o meno alle tre" con i Lettori Portatili. Andrej Longo presenta "L'altra madre"

Sabato 28 gennaio casting per il nuovo film di Alice Rohrwacher

Nello scavo della piramide di via Ripa Medici ritrovato il cibo degli Etruschi

Corso di Sociocrazia con Pierre Houben all'Auditorium

Orvieto, Via del Corso

L'Orvietana Rugby vince ancora al De Martino

Olimpieri (IeT): "Con Germani il Comune torna a privatizzare"

Prima seduta del nuovo Consiglio Provinciale, convalida degli eletti e giuramento del presidente

Ad aprile torna la Coppa degli Etruschi

Fabrizio Bentivoglio porta "L'ora di ricevimento" al Teatro Comunale di Todi

Imprese Creative, a disposizione 2,8 milioni di euro. Illustrati i criteri del primo bando regionale

Oltre 400 richieste in due mesi nei punti informativi di Sii, Ati e Assoconsumatori

Promozione turistica, l'Umbria presente per la prima volta all'Holiday World di Dublino

Atletica Libertas Orvieto, tanti gli eventi e le manifestazioni in arrivo nel 2017

Seduta plenaria della Pro Loco per l'approvazione dei bilanci

Prima seduta del consiglio comunale. In quindici punti l'ordine del giorno

Al Teatro Santa Cristina, il recital "...ed ora sono nel vento..."

Sisma, si riunisce comitato istituzionale. Marini: "Massimo supporto a sindaci dall'ufficio speciale ricostruzione"

Studenti in Comune per presentare "Testimoni della Memoria. Il nostro viaggio in Polonia"

Linea ferroviaria Orte-Foligno-Perugia, ripristinate due fermate

Cena a base di solidarietà. Serata speciale organizzata dai ragazzi dell'Oratorio San Filippo Neri e dagli studenti dell'Alberghiero

Donne vittime di violenza, in Regione firmato il protocollo per l'inserimento lavorativo e sociale

Sottoscritto il protocollo d'intesa tra Perugia e Orvieto per l'iscrizione delle Città Etrusche al Patrimonio Unesco

Al Teatro Boni va in scena "L'istruttoria" di Peter Weiss

"Viaggio nell'Operetta". Seconda tappa con Katia Ricciarelli e Andrea Binetti

Iaia Forte al Teatro Boni con "Tony Pagoda. Ritorno in Italia"

Benedizione dei Trattori a Ciconia. Gli agricoltori offrono il frutto del loro lavoro

"Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo". Il vescovo incontra i giornalisti per S.Francesco di Sales

Incontro su "La persecuzione in Europa e i suoi effetti anche a San Venanzo"

Uisp, la squadra Umbria Nuoto master cresce

Meteo

mercoledì 24 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 6.5ºC 72% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 71% buona direzione vento
21:00 4.6ºC 94% buona direzione vento
giovedì 25 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 5.7ºC 92% buona direzione vento
15:00 10.5ºC 73% buona direzione vento
21:00 6.4ºC 97% buona direzione vento
venerdì 26 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 6.6ºC 92% buona direzione vento
15:00 9.5ºC 91% buona direzione vento
21:00 7.9ºC 96% buona direzione vento
sabato 27 gennaio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.0ºC 98% foschia direzione vento
15:00 10.2ºC 92% buona direzione vento
21:00 8.5ºC 97% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni